L’OMS dichiara il vaiolo delle scimmie un’emergenza sanitaria globale. A dichiararla Tedros Adhanom Ghebreyesus, Direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità. Il vaiolo delle scimmie ha ucciso CINQUE persone in tutto il mondo. Il comitato stesso di Tedros Adhanom Ghebreyesus ha votato 9 a 6 contro questa dichiarazione. Questa è dunque solo l’opinione soggettiva di un uomo. Un uomo ha preso questa decisione per il pianeta Terra

Situazione assolutamente ridicola!

Di seguito, nella mia traduzione, la notizia riportata da Natalie Grover, John Revill e Jennifer Rigby della Reuters

 

Tedros Adhanom Ghebreyesus
Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore OMS

 

L’epidemia di vaiolo delle scimmie, in rapida diffusione, rappresenta un’emergenza sanitaria globale, il più alto livello di allerta dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha dichiarato sabato il Direttore Generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus.

L’etichetta dell’OMS – “emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale (PHEIC)” – ha lo scopo di attivare una risposta internazionale coordinata e potrebbe sbloccare i finanziamenti per collaborare alla condivisione di vaccini e trattamenti.

“Stigma e discriminazione possono essere pericolose quanto qualsiasi virus”, ha aggiunto.

Ha detto che il rischio di vaiolo delle scimmie – che si diffonde attraverso il contatto ravvicinato e tende a causare sintomi simili all’influenza e lesioni cutanee piene di pus – è moderato a livello globale, ad eccezione dell’Europa, dove l’OMS ha considerato il rischio alto. 

In precedenza, Tedros ha sempre appoggiato le raccomandazioni dei comitati di esperti, ma le due fonti che hanno riferito alla Reuters sabato scorso hanno detto che probabilmente ha deciso di appoggiare il livello di allerta più alto a causa delle preoccupazioni per l’aumento dei casi e per la scarsità di vaccini e trattamenti.

Quest’anno sono stati registrati oltre 16.000 casi di vaiolo delle scimmie in più di 75 Paesi e cinque decessi in Africa.

La malattia virale si è diffusa soprattutto negli uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini, al di fuori dell’Africa, dove è endemica.

Gli esperti sanitari hanno accolto con favore la decisione dell’OMS di rilasciare la dichiarazione PHEIC, che finora era stata applicata solo alla pandemia di coronavirus e agli sforzi in corso per eradicare la polio.

“Il risultato giusto è chiaro: non dichiarare un’emergenza a questo punto sarebbe un’occasione storica persa”, ha dichiarato Lawrence Gostin, professore di legge alla Georgetown Law di Washington, D.C., definendo la decisione politicamente coraggiosa.

La decisione dovrebbe aiutare a contenere la diffusione della malattia virale, ha dichiarato Josie Golding, responsabile del settore epidemie ed epidemiologia del Wellcome Trust.

“Non possiamo permetterci di aspettare che le malattie si aggravino prima di intervenire”, ha dichiarato.

RIUNIONE DI GIUGNO
L’OMS e i governi nazionali hanno dovuto affrontare un’intensa pressione da parte di scienziati ed esperti di salute pubblica per intervenire sul vaiolo delle scimmie.

I casi della malattia virale sono aumentati a dismisura da quando il comitato si è riunito per la prima volta alla fine di giugno, quando si contavano solo circa 3.000 casi.

All’epoca, il gruppo di esperti aveva deciso di riconsiderare la propria posizione sulla dichiarazione di emergenza se l’epidemia fosse aumentata.

Una delle questioni chiave che spingevano a rivalutare la situazione era la possibilità che i casi si diffondessero ad altri gruppi, in particolare ai bambini o ad altre persone che sono state vulnerabili al virus in precedenti epidemie in paesi endemici.

Venerdì gli Stati Uniti hanno identificato i primi due casi di vaiolo delle scimmie nei bambini. leggi tutto

I funzionari dell’OMS hanno dichiarato sabato che stanno esplorando la possibilità che il virus si diffonda attraverso nuove modalità di trasmissione.

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email