“…siamo in una situazione di totalitarismo sanitario. In verità un errore è stato fatto, dicevi all’inizio, che la libertà non è mai un dono, direi….meglio, la verità è un dono, ma è un dono di Dio. Non è un dono dell’uomo. E’ questo che noi sbagliamo: pensiamo che la libertà ci sia dovuta dagli uomini. La libertà è un dono di Dio, e non è la liberté (di Égalité, Fraternité, ndr). Tutta la nostra società non è figlia della libertà, quella divina, che viene da Dio, è figlia della liberté, che è quella massonica, liberal-massonica, che poi inevitabilmente si fonde con la Égalité, che l’abbiamo sperimentata con il Comunismo, quale meraviglia è. E poi, tesi e antitesi si superano nella Fraternité, che non ha nulla a che vedere con la fratellanza cristiana, perché è quella che ha fatto 500.000 morti durante la Rivoluzione Francese, 300.000 in Vandea, ne ha fatti milioni in Russia,…, milioni in Cina. E’ quella che ci dice che il diritto all’aborto è un diritto inalienabile per cui possono morire decine di milioni di bambini innocenti prima di nascere, che adesso ci vuole imporre l’eutanasia, ….”

 

 

Facebook Comments