Una donna di 64 anni con cancro ai polmoni è secondo quanto riportato a rischio di essere sottoposta ad eutanasia da un ospedale del Minnesota, nonostante abbia dichiarato chiaramente dal suo letto d’ospedale in un video che ora sta diventando virale che lei vuole vivere.

Il caso ce lo racconta Lisa Bourne su Lifesitenews.

Catie Cassidy (screeshot)

Catie Cassidy (screeshot)

Una donna di 64 anni con cancro ai polmoni è secondo quanto riportato a rischio di essere eutanasizzata da un ospedale del Minnesota, nonostante abbia dichiarato chiaramente dal suo letto d’ospedale in un video che ora sta diventando virale che lei vuole vivere.

Un rappresentante dell’ospedale aveva a quanto pare chiesto a Catie Cassidy se voleva “staccare la spina”.

“Ho detto NO!” Cassidy ha esclamato, raccontando lo scambio in un video. “Voglio vivere”, ha detto poco dopo.

Lei è ripresa in video, dopo aver detto al cappellano del Fairview Hospital di Edina, Minnesota – a quanto sembra inviato dall’ospedale per prepararla ad essere eutanasizzata – che lei non vuole che il suo ossigeno sia rimosso e che lei vuole vivere.

L’ospedale aveva previsto di togliere l’ossigeno a Cassidy mercoledì mattina, secondo Life Legal Defense Foundation (LLDF), il che si sarebbe tradotto nella morte di Cassidy per asfissia.

Il direttore esecutivo di LLDF Alexandra Snyder ha detto a LifeSiteNews che il delegato sanitario di Cassidy doveva incontrare l’ospedale alle 11 del mattino, e che le specifiche erano ancora in arrivo.

Il gruppo legale ha rilasciato il video condividendo come Cassidy abbia supplicato per la sua vita Martedì, e il gruppo legale ha detto che sta implorando l’ospedale di fornire a Cassidy le cure adeguate nel mentre sta valutando le opzioni legali.

LLDF ha dichiarato in un post del 30 aprile su Facebook sul caso:

Catie è una paziente di un ospedale del Minnesota. Ha il cancro ai polmoni e ha bisogno di ossigeno per rimanere a suo agio. L’ospedale prevede di rimuovere l’ossigeno di Catie domani mattina, il che porterà alla sua morte per soffocamento.

Catie è nel video che dice che non vuole che l’ospedale “stacchi la spina”. Ha trasmesso questo al cappellano dell’ospedale, che è stato inviato nella stanza di Catie dall’ospedale per prepararla ad essere eutanasizzata. Anche se l’ospedale ha sedato Catie, lei capisce quello che l’ospedale sta progettando di fare e dice che sta ancora combattendo e “non è pronta” a morire.

Siamo sconvolti che un ospedale prenda in considerazione anche il ritiro dell’ossigeno da una paziente che ha chiaramente comunicato di voler vivere. Quando le è stato chiesto se vuole che le venga tolto l’ossigeno, la risposta di Catie è stata “NO! Voglio vivere!”

Ritirare l’ossigeno di Catie per causare la sua morte è eutanasia attiva, che è illegale in Minnesota e in ogni altro Stato.

Life Legal sta valutando le opzioni legali in questo momento.

 

Il dialogo tra Cassity e la donna senza nome nella stanza è allarmante.

(Hanno detto) “Vuoi staccare la spina”, dice per prima cosa Cassidy nel video. “Ho detto “No!”.

“E ho detto che voglio vivere”, afferma poi Cassidy.

“Sì,” risponde una donna nella stanza. “Stai ancora combattendo”.

Cassidy indica di non aver capito ciò che la donna le aveva detto, e risponde: “Cosa?”

“Stai ancora lottando, vero?”, la donna chiede poi a Cassidy.

“Me lo stai dicendo!” Risponde Cassidy.

“Ho detto che non sono pronta”, continua.

“Ha detto: ‘Non vuoi staccare la spina?'”. Cassidy continua. “Ho detto: ‘Non esiste!’”.

Anche se l’ospedale ha sedato Cassidy, ha detto LLDF, lei capisce quello che l’ospedale sta progettando di fare e dice che sta ancora combattendo e che “non è pronta” a morire.

“Sono inorridito che un ospedale possa anche solo prendere in considerazione il ritiro dell’ossigeno da una paziente che ha chiaramente comunicato di voler vivere”, ha detto Snyder. Quando le è stato chiesto se vuole che le venga tolto l’ossigeno, la risposta di Catie è stata: “No, voglio vivere”.

“Ritirare l’ossigeno di Catie per causare la sua morte è eutanasia attiva”, ha detto Snyder, “il che è illegale in Minnesota e in ogni altro Stato. Imploriamo l’ospedale di fare la cosa giusta e fornire le cure di cui Catie ha bisogno”.

Questa storia è ancora in fase di sviluppo e LifeSiteNews continua a seguirla per gli aggiornamenti.

Informazioni per contattare l’ospedale:

Fairview Southdale Hospital

6401 France Ave. S.

Edina, MN 55435

Information: 952-924-5000

Patient Relations: 952-924-5908

 

Facebook Comments