Una giornalista, Megan Fox, sotto copertura, ha ripreso di nascosto il colloquio avuto con alcuni scienziati della Pfizer, i quali hanno parlato a briglia sciolta. Da leggere e da vedere.

Megan Fox è una giornalista pluripremiata, emittente e autrice di Believe Evidence; the death of due process from Salome to #MeToo and Shut Up! The Bizarre War that One Public Library Waged Against the First Amendment.  

L’articolo sotto riportato di Megan Fox, i momenti salienti del video, che è comunque da vedere, è stato pubblicato su Pjmedia.com, e la traduzione è mia.

 

 

James O’Keefe e Project Veritas hanno colpito ancora e questa volta sembra che i barattoli di miele (cioè le giornaliste, ndr) sotto copertura abbiano portato fuori a cena alcuni nerd della Pfizer e li abbiano fatti parlare di cose che l’Uomo non vuole che tu sappia, in particolare, che l’immunità naturale è migliore rispetto al vaccino COVID. Duh . Lo sappiamo tutti. Ma il Ministero della Verità sta cercando di seppellire l’informazione che tutti abbiamo dalla nascita e fingere che nessuno dei nostri nonni sapesse come curare un virus respiratorio.

 
 

Il nuovo video sotto copertura di Project Veritas mostra gli scienziati Pfizer che ammettono ciò che tutti già sappiamo. Preparati per questo. È illuminante. (Non posso essere l’unico a sentirsi un po’ male per questi sfigati di laboratorio che pensano di essere fuori per un appuntamento con una bella ragazza. Non si fideranno mai più delle donne. E spero che non vengano licenziati. Sembrano tipi decenti.)

Nick Karl, un biochimico di Pfizer, ha dichiarato: “Quando qualcuno è immune in maniera naturale, come quando prende il COVID, probabilmente ha… più anticorpi contro il virus perché il vaccino è… quella proteina è solo [la parte] esterna”. Ha continuato spiegando: “È solo un anticorpo contro una parte specifica del virus. Quando si prende effettivamente il virus si iniziano a produrre anticorpi contro più pezzi del virus, non solo la parte esterna, ma la parte interna, il virus vero e proprio, quindi i tuoi anticorpi sono probabilmente migliori a quel punto rispetto alla vaccinazione”.

Altri due scienziati hanno detto le stesse cose. “Sei protetto molto probabilmente più a lungo poiché è una risposta naturale”, ha affermato Chris Croce, scienziato associato senior di Pfizer.

 

Lo scienziato Raul Khandke è d’accordo, dicendo: “Siamo come allevati e ci è stato insegnato ad essere come se il vaccino fosse più sicuro che prendere effettivamente il COVID … non puoi parlarne, non è in pubblico. Se hai accumulato anticorpi, dovresti essere in grado di dimostrare di averli accumulati”.

Croce ha aggiunto: “Mi sento come se lavorassi per una società malvagia… in pratica la nostra organizzazione è gestita con denaro COVID ora”. Croce ha poi parlato di quanto sia paranoica la Pfizer riguardo alla diffusione di queste informazioni. “Ci sono occhi e orecchie ovunque. Non parli di niente che potrebbe coinvolgere te o Big Pharma. Anche quando chiudi la porta dell’ufficio, è come, ‘chi sta ascoltando?’”

A un certo punto la giornalista sotto copertura dice a Croce che le sono stati controllati gli anticorpi di recente e che ha “una immunità mostruosa”. Croce le dice che suo fratello ha lo stesso risultato proveniente da un’infezione naturale. Gli chiede se deve vaccinarsi. “Aspetta”, [lo scienziato] consiglia. Quindi chiede se la sua immunità è buona quanto il vaccino e Croce risponde, “probabilmente meglio”.

Croce ha poi sganciato questa bomba: “Quindi in questo momento stiamo assistendo ad un aumento della variante Delta. Non a causa della variante, ma a causa del sistema immunitario—in pratica gli anticorpi [dei vaccinati] stanno diminuendo—sono ancora protetti ma non con quel 95% di efficacia. È più simile al 70 percento”.

 

“Quindi probabilmente tu sei protetta più a lungo”, dice alla giornalista perché lei era guarita dal COVID.

Tra un boccone di cibo e l’altro, Karl dice al giornalista che le restrizioni hanno lo scopo di frustrare i non vaccinati affinché  si vaccinino, che lo vogliano o no. “Se stai limitando le persone che non sono vaccinate dal fare qualsiasi cosa e le persone vaccinate possono fare tutto ciò che vogliono, alla fine saranno come [se imprecassero] lasciami vaccinare”.

Croce ha ammesso che i trattamenti con anticorpi monoclonali sono stati messi da parte a causa del denaro. “Hai molteplici aziende a cui sono stati dati un sacco di soldi per produrre vaccini e li stanno spingendo … è disgustoso.”

Croce sembra davvero un bravo ragazzo ed è quasi certo che dopo [quelle parole] sarà disoccupato. “Sono lì per aiutare le persone a non guadagnare milioni e milioni di dollari e questo è il dilemma morale”.

Poi il giornalista tira fuori la miocardite segnalata che è spuntata tra alcuni giovani che si sono vaccinati e Croce ammette che è una preoccupazione e la Pfizer sta indagando. “Abbiamo appena inviato circa 3.000 campioni di pazienti per essere testati per livelli elevati di troponina per vedere se è basato sul vaccino”. Dice che questi sono tutti test esterni e spera in un buon risultato. In caso contrario, continua Croce, “secondo me, questo potrebbe togliere qualcosa dal mercato”.

 

 

 

 

 

Facebook Comments