Ciò che colpisce dell’abortista Colleen McNicholas della Planned Parenthood di St. Louis, la multinazionale americana dell’aborto, è la sicumera, il sorriso, quasi lo sberleffo che traspaiono dall’atteggiamento, dal viso, dalle parole pronunciate. Pensando alla macellazione umana che comporta un’aborto, sembra che in questi frangenti la parola “umanità” sia diventata qualcosa d’altri tempi, si sia ridotta ad uno sbiadito concetto che si è perso nelle nebbie della presunta e pretesa pianificazione della  propria vita ma, soprattutto, di quella degli altri, in particolare di quella indifesa. Infatti, la multinazionale si chiama Planned Parenthood, cioè “Genitorialità pianificata”.

Ecco un articolo di Stefen Ertelt pubblicato su LifeNews, nella mia traduzione. 

Colleen McNicholas della Planned Parenthood di St. Louis

 

 

Colleen McNicholas, un abortista che mette fine alla vita dei bambini nel Centro per la salute riproduttiva della Planned Parenthood (multinazionale dell’aborto, ndr)  di St. Louis, ha detto ai membri del Congresso durante un’udienza sull’aborto che uccidere i bambini mediante aborto è “morale”.

“L’aborto è morale”, ha affermato McNicholas. “È importante. È assistenza sanitaria. E sostengo le persone che sono esperte nella loro vita e che prendono decisioni per se stesse”. (andate al minuto 1.19.48)

 

I suoi commenti hanno ricevuto un severo e immediato rimprovero da Allie Beth Stuckey, una scrittrice del partito conservatore che è parte nel panel del Congresso come testimone.

“In quale altra situazione, oltre a quando un bambino è indifeso nel grembo materno, chiamiamo uccidere qualcuno come assistenza sanitaria? Definiamo l’uccidere qualcuno una cosa morale?”, ha chiesto.

Un sondaggio Gallup mostra che gli americani non sono d’accordo con McNicholas.

La metà degli americani crede che gli aborti siano moralmente sbagliati, la percentuale più alta in sette anni, un nuovo sondaggio Gallup ha riscontrato in giugno.

Il sondaggio Valori e credenze, che Gallup conduce ogni anno, ha scoperto che il 50% degli americani crede che gli aborti siano moralmente sbagliati, mentre il 42% ha detto che sono moralmente accettabili.

Gallup ha anche suddiviso i numeri in coloro che si identificano come liberali o conservatori. Appena il 23 per cento dei conservatori ha detto che gli aborti sono moralmente accettabili, al contrario del 73 per cento dei liberali.

L’opposizione all’aborto non è stata così alta in sette anni, quando il 51 per cento ha detto di credere che l’aborto sia moralmente sbagliato.

(fine dell’articolo) ___________________________

La dottoressa Colleen McNicholas dice con tanta sicurezza che l’aborto è “morale”? Dalla foto che segue non si direbbe!

 

_______________________________





 

Facebook Comments
image_print
1