Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Peter Pinedo e pubblicato su Catholic News Agency. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella traduzione da me curata. 

 

Cardinale Fridolin Ambongo.
Cardinale Fridolin Ambongo. (foto Wikipedia)

 

In risposta alle nuove linee guida del Vaticano che consentono la benedizione pastorale non liturgica delle coppie omosessuali, i vescovi dell’Africa hanno rilasciato una dichiarazione unitaria in cui affermano che non ci sarà “nessuna benedizione per le coppie omosessuali nelle chiese africane”.

La lettera, pubblicata l’11 gennaio, è stata scritta dal cardinale Fridolin Ambongo, presidente del Simposio delle Conferenze Episcopali dell’Africa e del Madagascar (SECAM).

Ambongo ha dichiarato che la lettera è una sintesi di tutti i pareri dei vescovi africani, inviati in risposta a una richiesta da lui stesso formulata il 20 dicembre.

Nella lettera, Ambongo ha detto che mentre i vescovi africani “hanno riaffermato con forza la loro comunione con Papa Francesco”, essi “credono che le benedizioni extraliturgiche proposte nella Dichiarazione Fiducia Supplicans non possano essere effettuate in Africa senza esporsi a scandali”.

Ambongo ha detto che la dichiarazione vaticana Fiducia Supplicans, emessa dal Dicastero per la Dottrina della Fede il 18 dicembre, “ha causato un’onda d’urto” in Africa e “ha seminato idee sbagliate e disordini nella mente di molti fedeli laici, persone consacrate e persino pastori”.

In risposta, Ambongo ha detto che i vescovi africani ricordano ai fedeli, “come fa chiaramente la Fiducia Supplicans”, che “la dottrina della Chiesa sul matrimonio e la sessualità cristiana rimane invariata”.

“Per questo motivo, noi vescovi africani non riteniamo opportuno che l’Africa benedica le unioni omosessuali o le coppie dello stesso sesso perché, nel nostro contesto, ciò causerebbe confusione e sarebbe in diretta contraddizione con l’ethos culturale delle comunità africane”, ha detto il cardinale africano.

La lettera è il primo caso in cui la Chiesa di un intero continente rifiuta la benedizione delle coppie omosessuali proposta nella Fiducia Supplicans.

Ambongo ha affermato che il linguaggio usato nella Fiducia Supplicans è “troppo sottile per essere compreso dalla gente semplice” e che è “molto difficile essere convincenti sul fatto che persone dello stesso sesso che vivono in un’unione stabile non rivendichino la legittimità del proprio status”.

La lettera prosegue elencando molte altre ragioni per cui la Chiesa africana non offrirà le benedizioni alle coppie dello stesso sesso, citando diversi passi biblici. Uno dei passi citati dai vescovi africani è quello che hanno definito lo “scandalo degli omosessuali a Sodoma” in Genesi 19, che secondo loro dimostra che “l’omosessualità è così abominevole che porterà alla distruzione della città”.

Oltre alle ragioni bibliche, Ambongo ha anche detto che “il contesto culturale in Africa, profondamente radicato nei valori della legge naturale riguardo al matrimonio e alla famiglia, complica ulteriormente l’accettazione delle unioni di persone dello stesso sesso, in quanto sono viste come contraddittorie alle norme culturali e intrinsecamente corrotte”.

“Le Conferenze episcopali africane sottolineano che le persone con tendenze omosessuali devono essere trattate con rispetto e dignità, ricordando loro che le unioni di persone dello stesso sesso sono contrarie alla volontà di Dio e quindi non possono ricevere la benedizione della Chiesa”, ha detto Ambongo.

“Pertanto”, ha proseguito, “riti e preghiere che potrebbero offuscare la definizione di matrimonio – come unione esclusiva, stabile e indissolubile tra un uomo e una donna, aperta alla procreazione – sono considerati inaccettabili”.

Secondo Ambongo, la lettera dei vescovi africani “ha ricevuto l’accordo” sia di Papa Francesco che del prefetto del Dicastero vaticano per la Dottrina della fede, il cardinale Victor Manuel Fernandez.

Ambongo ha invitato le comunità cristiane “a non lasciarsi scuotere” dalla confusione che attanaglia la Chiesa dopo la pubblicazione della Fiducia Supplicans.

Ha rassicurato i fedeli che “Sua Santità Papa Francesco, ferocemente contrario a qualsiasi forma di colonizzazione culturale in Africa, benedice il popolo africano con tutto il cuore e lo incoraggia a rimanere fedele, come sempre, alla difesa dei valori cristiani”.

Peter Pinedo

______________________________

 

Fin qui l’articolo di Pinedo. Ecco la lettera in francese del cardinale Ambongo:

 

Facebook Comments