Migliaia di donne hanno segnalato cambiamenti nel loro ciclo mestruale attraverso il Centers for Disease Control and Prevention’s Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS). WBRC Fox6 ha contattato il CDC in merito a tali rapporti e gli è stato detto: “Il VAERS, un sistema di sicurezza dei vaccini co-gestito da CDC e FDA, ha ricevuto segnalazioni di cambiamenti del ciclo mestruale, inclusi periodi più pesanti, esordio precoce o tardivo e crampi dolorosi. Il CDC raccomanda che coloro che sono preoccupate per il loro ciclo mestruale o coloro che hanno sperimentato effetti collaterali insoliti legati al ciclo mestruale dopo aver ricevuto la vaccinazione COVID-19, parlino con il proprio medico e condividano le loro preoccupazioni”.

Riporto in merito un comunicato del NIH (National Institutes of Health), un’agenzia del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti.

 

Dipinto di Rosario Vitale “Donna pensierosa”
Dipinto di Rosario Vitale “Donna pensierosa”

 

Il National Institutes of Health ha assegnato sovvenzioni supplementari di un anno per un totale di 1,67 milioni di dollari a cinque istituzioni per esplorare i potenziali collegamenti tra la vaccinazione COVID-19 e i cambiamenti mestruali. Alcune donne hanno riferito di aver sperimentato periodi mestruali irregolari o mancanti, sanguinamento più pesante del solito e altri cambiamenti mestruali dopo aver ricevuto i vaccini COVID-19. I nuovi premi sostengono la ricerca per determinare se tali cambiamenti possono essere collegati alla vaccinazione COVID-19 stessa e quanto durano i cambiamenti. I ricercatori cercheranno anche di chiarire i meccanismi alla base dei potenziali cambiamenti mestruali legati al vaccino.

Le sovvenzioni supplementari sono finanziate dal NIH Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD) e dal NIH Office of Research on Women’s Health.

“Questi studi scientifici rigorosi miglioreranno la nostra comprensione dei potenziali effetti dei vaccini COVID-19 sulle mestruazioni, dando alle persone che hanno le mestruazioni maggiori informazioni su cosa aspettarsi dopo la vaccinazione e potenzialmente riducendo l’esitazione del vaccino”, ha detto il direttore del NICHD Diana W. Bianchi, M.D.

Numerosi fattori possono causare cambiamenti temporanei nel ciclo mestruale, che è regolato da complesse interazioni tra i tessuti del corpo, le cellule e gli ormoni. Le risposte immunitarie al vaccino COVID-19 potrebbero influenzare l’interazione tra cellule immunitarie e segnali nell’utero, portando a cambiamenti temporanei nel ciclo mestruale. Altri fattori che possono causare cambiamenti mestruali includono lo stress legato alla pandemia, i cambiamenti nello stile di vita legati alla pandemia e l’infezione da SARS-CoV-2 (il virus che causa il COVID-19).

I nuovi progetti si baseranno su studi di ricerca esistenti e sfrutteranno i dati delle applicazioni di monitoraggio mestruale per valutare i potenziali impatti della vaccinazione COVID-19 sulla salute mestruale tra popolazioni geograficamente e razzialmente ed etnicamente diverse. Un progetto si concentrerà specificamente sulle adolescenti.

I ricercatori valuteranno la prevalenza e la gravità dei cambiamenti post-vaccinazione delle caratteristiche mestruali tra cui il flusso, la lunghezza del ciclo, il dolore e altri sintomi. Queste analisi terranno conto di altri fattori che possono influenzare le mestruazioni – come lo stress, i farmaci e l’esercizio – per determinare se i cambiamenti sono attribuibili alla vaccinazione. Diversi progetti cercano anche di svelare i meccanismi alla base dei potenziali effetti dei vaccini COVID-19 sul ciclo mestruale, esaminando le caratteristiche immunitarie e ormonali in campioni di sangue, tessuti e saliva prelevati prima e dopo la vaccinazione COVID-19.  

Le seguenti istituzioni condurranno la ricerca:

  • Boston University; Principal investigator: Lauren A. Wise, Sc.D.
  • Harvard Medical School, Belmont, Massachusetts; Principal investigator: Laura Allen Payne, Ph.D.
  • Johns Hopkins University, Baltimore; Principal investigator: Mostafa Borahay, Ph.D.
  • Michigan State University, East Lansing; Principal investigator: Stacey Ann Missmer, Sc.D.
  • Oregon Health and Science University, Portland; Principal investigator: Alison B. Edelman, M.D.
Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email