Problemi con i coaguli di sangue. Un articolo pubblicato sul substack del dott. Peter McCullough. Eccolo nella mia traduzione. 

 

vaccino vaccinazione puntura siringa braccio covid
Foto: Stephane de Sakutin/AFP

 

Ogni infezione da COVID-19 comporta l’esposizione alla proteina Spike presente sulla superficie del virus. Questa proteina causa molti problemi, tra cui il danneggiamento dei vasi sanguigni e la formazione di coaguli di sangue. Quando il virus infetta il naso, con i lavaggi e i gargarismi nasali e gli altri trattamenti del Protocollo McCullough©, il grado di invasione virale nel corpo dovrebbe essere trascurabile. Quando viene somministrato un vaccino COVID-19, invece, il codice genetico della proteina Spike viene depositato in tutto l’organismo e viene prodotto per almeno un mese o più, dando luogo a un’esposizione pesante e prolungata a questa proteina letale. I pazienti a più alto rischio di complicazioni dopo la vaccinazione sono quelli che avevano già una malattia COVID-19 non trattata e che poi hanno assunto vaccini COVID-19 non necessari. La FDA statunitense e le aziende produttrici di vaccini hanno escluso i pazienti affetti da COVID-19 dagli studi clinici perché sapevano che non potevano esserci benefici teorici e che avrebbero causato danni. Quando l’FDA e il CDC hanno consigliato agli americani di sottoporre i pazienti naturalmente immuni alla vaccinazione, violando le esclusioni degli studi clinici, abbiamo capito che il programma era fuori controllo. Numerosi studi hanno dimostrato che i tassi di complicazioni sono notevolmente aumentati per le persone naturalmente immuni che si vaccinano.[i] Prendiamo ad esempio il mio commentatore preferito di football universitario Herb Kirkstreit, che ha contratto la COVID-19 nel dicembre del 2020 e ha poi commentato: “Sono passati 5 mesi da quando sono risultato positivo al Covid. Non riesco ancora a sentire i sapori e gli odori”[ii] Poi, nella primavera del 2021, si sottopone al vaccino contro la COVID-19 dichiarando: “Volevo solo vaccinarmi e sentire la libertà”. Presumibilmente si sottopone a un richiamo sei mesi dopo, nell’autunno del 2021. All’inizio del 2022 Kirkstreit annuncia di non poter partecipare al draft NFL perché ha un coagulo di sangue che ha raggiunto i polmoni.[iii] Si verificano altre cancellazioni a causa di questo problema persistente. A quel punto non si sentiva esattamente “libero”.

 

 

Kirkstreit è stato imbottito con la proteina Spike almeno tre volte e potrebbe continuare ad assumere altre proteine trombogeniche ogni sei mesi, se si fa il booster. Non mi sorprenderebbe se, inoltre, avesse un tratto genetico ereditario che predispone ai coaguli di sangue. Mi preoccupa il fatto che nel mio studio i coaguli di sangue di grandi dimensioni, come quello che ha lui, non scompaiono rapidamente con i fluidificanti del sangue convenzionali. Inoltre, le imprese di pompe funebri segnalano la presenza di coaguli di sangue tubolari e gommosi sotto forma di calchi dei vasi sanguigni principali che ostruiscono il flusso del liquido di imbalsamazione iniettato. Pertanto, la qualità e le dimensioni del coagulo sono preoccupanti. Studi indicano che la proteina Spike si trova all’interno dei coaguli ed è amiloidogenica, il che significa che la proteina Spike si ripiega e incoraggia i complessi di materiale di coagulazione a organizzarsi in una forma solida che è resistente al sistema trombolitico naturale del corpo.[iv] Speriamo per Kirkstreit che il suo coagulo non sia permanente. I suoi medici dovrebbero riconoscere il collegamento e esentarlo completamente da altre vaccinazioni sconsiderate.

 

Note:

[i] Mathioudakis AG, Ghrew M, Ustianowski A, Ahmad S, Borrow R, Papavasileiou LP, Petrakis D, Bakerly ND. Self-Reported Real-World Safety and Reactogenicity of COVID-19 Vaccines: A Vaccine Recipient Survey. Life (Basel). 2021 Mar 17;11(3):249. doi: 10.3390/life11030249. PMID: 33803014; PMCID: PMC8002738.

[ii] ESPN’s Kirk Herbstreit Still Feeling Effects of December COVID-19 Bout BEN PICKMAN JUN 1, 2021

[iii] Kirk Herbstreit reveals he had blood clots: ‘That’s where people die. … And so I was just like, ‘Damn’ Published: Aug. 29, 2022

[iv] The Defender, Could Spike Protein in Moderna, Pfizer Vaccines Cause Blood Clots, Brain Inflammation and Heart Attacks? By Lyn Redwood, RN, MSN 2/10/2021

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments