Anche nelle nostre città si sta diffondendo la moda di attività ricreative per bambini gestite da Drag Queen. Drag Queen è una parola inglese usata per indicare persone, per lo più omosessuali o transessuali, che si esibiscono in abiti e trucco femminili. In un articolo dell’associazione pro-family Mass Resistance il responsabile del gruppo della città di Dallas racconta la sua precedente e oramai abbandonata esperienza come Drag Queen e quali drammi e ferite personali spesso una tale “mascherata” nasconda.

 

ex drag queen Kevin Whitt

Kevin Whitt – drag queen (come era)

 

Un ex -Drag Queen racconta la sua storia: com’è davvero questo stile di vita .

Ora è a capo del gruppo di Dallas di Mass Resistance che aiuta genitori e famiglie a combattere!

 

 

Che tipo di persone sono queste “Drag Queens”, che vengono portate dai funzionari delle biblioteche pubbliche a leggere libri per i bambini piccoli?MassResistance ha già pubblicato diverse mostre – rivelando accuse di molestie su minori, volgari vicende sessuali e molti post sui social media sconci e pornografici. Affrontare la verità su questi uomini è sia triste che traumatico per la gente normale.

Qui, presentiamo la storia di un ex “Drag Queen”: Kevin Whitt. Kevin è un uomo fantastico. L’ha vissuto sulla sua pelle – ma ora ne è libero. Come dice nel video nell’articolo originale.

Sono stata omosessuale, transessuale, drag queen e prostituto per 20 anni. Ero solito esibirmi in spettacoli “Drag” con le stesse persone [che si trovano ora nelle librerie]. Mi esibivo in tutte i locali di drag a Dallas. Organizzavo in proprio i miei spettacoli “drag”.

Cinque anni e mezzo fa ho trovato Gesù e sono diventato libero … Da allora la mia vita è stata molto migliore di quanto non sia mai stata, sono molto più felice di quanto non sia mai stato.

Ora sta combattendo per la verità!

Oggi, Kevin è il responsabile del nostro gruppo di MassResistance di Dallas e sta aiutando i genitori ad affrontare gli orrori delle “Drag Queen” nelle biblioteche pubbliche.

Kevin ha organizzato sia la vibrante protesta all’esterno, che la troupe che ha filmato all’interno del recente evento “L’ora della storia con la Drag Queen presso la Grauyler Park Public Library di Dallas. Quella storia è stata ripresa sui media conservatori  di tutto il paese.

Raccontare le cose come sono realmente

La maggior parte delle persone non è consapevole del trauma interiore e della ferita che realmente agisce all’interno di queste persone. Essere una “Drag Queen” fa parte di uno stile di vita molto autodistruttivo. Così Kevin racconta:

Finché sono stato in quello stile di vita ero molto depresso. Ero un alcolizzato. Dovevo essere sempre ubriaco. Andavo a letto con tutti i tipi di uomini. Andavo a letto anche con cinque ragazzi al giorno. Ero molto pervertito sessualmente.

È  anche molto diretto nel raccontare come lui e gli altri siano diventati così:

Sono stato molestato e abusato da bambino … La maggior parte dei transessuali, Drag Queens e omosessuali che conosco e che ho incontrato, sono stati abusati o molestati sessualmente o sono stati trascurati emotivamente dal padre – o come ti pare… Questo è la loro principale causa profonda, e questo è ciò che porta qualcuno a condurre una vita di omosessualità.

La psicologia professionale fa parte del problema

Ciò che è ugualmente scioccante è il modo in cui la psicologia professionale anni fa ha ceduto al movimento LGBT, rinunciando all’effettivo aiuto alle persone e sostituendolo con il politicamente corretto. Questo è terribilmente esacerbato dalle leggi anti- in tutto il paese che la macchina politica LGBT sta portando avanti – che consentono ai professionisti solo di “affermare” quel comportamento distruttivo – e non di trattarne le cause. Come ci ha detto Kevin:

Sono andato da “terapisti di genere” quando ero più giovane e ogni volta che andavo dicevo loro che ero stato violentato e molestato [da bambino], e loro mi rispondevano: “Oh beh, dovresti semplicemente diventare una donna”.

Ho provato a cercare aiuto, ma tutto ciò che mi è stato dato è stato la terapia di affermazione dell’omosessualità e della transessualità.

Diffondere la Parola di Dio

Alla fine, è stato Gesù a salvare Kevin! Sta rientrando ora dopo aver partecipato alle manifestazioni dei “Gay Pride” in tutto il Texas dove ha contribuito a diffondere la Parola di Dio ai partecipanti.

Kevin sta anche per pubblicare un libro che uscirà ad ottobre.

Combattiamo la battaglia!

Kevin è un grande combattente e organizzatore dalla parte del bene. Siamo entusiasti di averlo a bordo con noi in “MassResistance! Le specifiche conoscenze di Kevin ci aiuteranno tutti in questa battaglia che stiamo combattendo in tutto il paese.

ex drag queen Kevin Whitt, ora invece evangelizza

Kevin Whitt, ex drag queen, ora invece evangelizza

 

Ecco un video che illustra il Drag Queen Story Time:

Facebook Comments
image_pdfimage_print
1