Ricevo e volentieri pubblico. 

 

Giotto-Ultima-Cena-1303-05-particolare
Giotto, Ultima Cena 1303-05, particolare

 

 

di Anna Maria De Matteis

 

La Chiesa Cattolica, da decenni, propone a tutti i cristiani nel mese di ottobre di avere una particolare attenzione all’attività apostolica missionaria,  invita cioè a volgere lo sguardo al difficile ed impegnativo  “compito missionario ” che migliaia di sacerdoti, religiosi e religiose, volontari laici, famiglie e singoli, sparsi per il mondo, svolgono con passione: l’ANNUNCIO DEL VANGELO DI GESU’!!!.

L’annuncio del Vangelo di Gesù è un impegno arduo e faticoso, nasce da un cuore ardente d’amore per il Signore!!! Chi ha incontrato Gesù nel proprio cuore, chi ha sperimentato il Suo amore, non può che annunciarlo agli altri!!

Un “cuore innamorato” sente l’esigenza di raccontare a tutti il suo grande amore, così da rendere partecipi tutti, conoscenti e non, della sua grande gioia! Chi infatti accoglie con gioia le ”parole” di Gesù, non può non avere il desiderio di trasmetterle agli altri, come una necessità interiore.

“Chi scopre veramente Cristo non può nel contempo non scoprire il senso della propria vita e vederlo nella luce di una totale consacrazione. Il ”vieni e seguimi” è frutto della preghiera e dell’operosità di tutti i cristiani” ( Giovanni Paolo II )

La consacrazione totale della propria vita al Signore è la risposta generosa di un cuore ricco d’amore per Lui! La vocazione missionaria è un dono di Dio alla sua Chiesa: Egli desidera che ogni uomo conosca il suo Nome!

Poiché, come diceva San Paolo, ” Chiunque invocherà il Nome del Signore sarà salvato” .

“Ora, come potranno invocarlo, senza prima aver creduto in Lui?

E come potranno credere senza averne sentito parlare?

E come potranno sentirne parlare senza che uno l’annunzi?

E come lo annunzieranno senza essere prima inviati?

“Come sono belli i piedi del messaggero che recano un lieto annuncio”  

(Rm 10, 13-15)

La vocazione missionaria dunque è un dono di Dio alla sua Chiesa: Egli desidera che ogni uomo conosca il suo amore! Poiché ”Chiunque invocherà il nome del Signore  sarà salvo!”.

Così infatti San Paolo affermava ”Nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra; e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre. ” ( Fil 2, 10 )

Una preghiera sorge spontanea nel cuore dei credenti in Cristo:

Che tutti gli uomini del mondo ti conoscano Signore Gesù, tutti possano invocarti, pronunciando il Tuo Santo Nome!!! Il Tuo dolcissimo Nome GESU’! I bambini ti conoscano Gesù e possano sentire il Tuo grande amore per loro! Possano rivolgersi a Te con confidenza e fiducia.

Ogni uomo, attraverso il sacramento del Battesimo, possa sentirsi tuo figlio  e chiamarti Padre. Benedici, Signore la meravigliosa opera  missionaria di migliaia di uomini e donne che, in questi duemila anni, hanno consacrato a Te la loro vita,  hanno condiviso con Te la splendida avventura dell’ANNUNCIO DEL TUO VANGELO!!!

Sia lode al tuo Nome Signore!!! Nel tuo Nome “. . .ogni ginocchio si pieghi nel cielo, sulla terra e sotto terra, ed ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre!”

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments