“Un bambino dolce, intelligente, amabile, coinvolto in un titanico scontro di visioni del mondo”

//“Un bambino dolce, intelligente, amabile, coinvolto in un titanico scontro di visioni del mondo”

“Un bambino dolce, intelligente, amabile, coinvolto in un titanico scontro di visioni del mondo”

By |2018-12-04T23:24:45+00:00dicembre 5th, 2018|Categories: Attualità|Tags: , , |0 Comments

Una storia triste di un bambino sessualmente confuso a soli sei anni. Il ragazzo sente tutto il peso delle liti in tribunale tra suo padre e sua madre, e non riesce a venirne fuori. Sua madre, “avvolta nei colori arcobaleno”, è convinta che il piccolo sia transgender, lo chiama con il nome “Luna” e lo iscrive alla prima elementare come femmina. Suo padre, che vede suo figlio comportarsi da ragazzo, teme per il suo futuro. La castrazione chimica all’età di otto anni potrebbe anche essere una delle opzioni sul tavolo.

Ecco la storia riassunta da Amanda Prestigiacomo, nella mia traduzione.

foto: Bandiera LGBT

foto: Bandiera LGBT

 

Un padre texano sta lottando per suo figlio in tribunale dopo aver respinto l’affermazione della sua ex moglie che il loro bambino di sei anni è una ragazza transgender.

Secondo gli atti giudiziari, il ragazzo si veste solo da ragazza quando è con la madre, che lo ha iscritto in prima elementare come femmina di nome “Luna”. Il padre, tuttavia, sostiene che suo figlio sceglie costantemente di indossare abiti da ragazzo, “rifiuta violentemente di indossare abiti da ragazza a casa mia” e si identifica come un ragazzo quando è con lui.

The Federalist riferisce che la madre ha accusato il padre di abusi nei confronti del bambino nei loro procedimenti di divorzio “per non aver riconosciuto James come transgender” e sta cercando di privare il padre dei suoi diritti genitoriali. “Sta anche cercando di chiedergli di pagare le visite del bambino presso un terapeuta che afferma le teorie transgender e le alterazioni mediche transgender, che possono includere la sterilizzazione ormonale a partire dall’età di otto anni”, aggiunge il rapporto.

Al padre è stato legalmente vietato di parlare a suo figlio della sessualità e del genere da un punto di vista scientifico o religioso e di vestirlo con abiti maschili; invece, deve offrirgli abiti sia per ragazze che per ragazzi. Il ragazzo si rifiuta costantemente di indossare abiti, secondo il padre.

Al ragazzo è stato diagnosticata una disforia di genere da un terapeuta di transizione di genere che la madre, una pediatra, ha scelto per suo figlio affinché sia seguito. Secondo le annotazioni del terapeuta, il ragazzo sceglieva di identificarsi come ragazza quando era in seduta da solo con la madre; in alternativa, sceglieva di identificarsi come ragazzo quando era in seduta da solo con il padre. Il resoconto di The Federalist:

Un dossier depositato presso il tribunale di Dallas dice che, sotto gli occhi abili del terapeuta, al bambino sono stati presentati due pezzi di carta, uno con la parola “James” e uno con la parola “Luna”, e gli è stato chiesto di scegliere il nome che preferisce. Quando l’appuntamento includeva solo sua madre, James sceglieve Luna, il nome e il sesso che usa a casa di sua madre e nella sua classe di prima elementare. Quando l’appuntamento era solo con suo padre, tuttavia, James indicava il nome del ragazzo James, non il nome della ragazza.

Inoltre, il padre ha raccolto testimonianze da genitori di amici di suo figlio e di un responsabile della chiesa che dicono di aver visto il bambino di sei anni identificarsi solo come maschio.

Il pastore del ragazzo, Bill Lovell, della Christ Church Carrollton, ha detto: “Sulla base delle tre occasioni in cui ho trascorso del tempo con lui, direi che si comporta come e sembra inequivocabilmente un bambino sano di sei anni. ….. Prego per (lui), un ragazzo di circa sei anni, una persona dolce, intelligente, amabile e a questo punto particolarmente vulnerabile, coinvolto in un titanico scontro di visioni del mondo”.

“Sua madre è venuta a prendere i ragazzi per portarli alla partita di calcio (del fratello)”, ricorda Sarah Scott, un’amica di famiglia e madre di tre figli vicini al ragazzo. “(Il bambino) Ha abbracciato suo padre e ha detto: ‘Ti voglio bene’. Ha rifiutato di andare alla partita di calcio come fosse una ragazza con la mamma ed è rimasto con il papà. Quella sera vennero a casa nostra”.

Inutile dire che la diagnosi di disforia di genere viene contestata dal padre del ragazzo.

Walt Heyer, autore di Trans Life Survivors ed ex femmina transgender, avverte che la potenziale diagnosi potrebbe rovinare la vita del ragazzo, in modo simile a quello che ha vissuto lui dopo essere stato segretamente travestito da questa nonna per due anni e mezzo da ragazzo.

La diagnosi è critica, perché etichettare un bambino con disforia di genere può innescare una serie di conseguenze fisiche e mentali per il bambino e ha conseguenze legali nel caso di affidamento in corso. Sbagliate”, scrive Heyer a The Federalist, “la vita del ragazzo è irrevocabilmente danneggiata”.

La “preziosa e giovane vita del ragazzo si basa esclusivamente sulla diagnosi di disforia di genere da parte di una terapista che si avvolge nei colori dell’arcobaleno, afferma la diagnosi di disforia di genere e respinge le prove del contrario”, sostiene Heyer. “Togliete l”arcobaleno’ dalla diagnosi, e si sgretola sotto il peso dei criteri per la diagnosi di disforia di genere”.

L’autore ha avvertito: “Se non salviamo (il ragazzo) da una diagnosi errata, il suo prossimo passo è la castrazione chimica all’età di otto anni, a soli due anni di distanza”.

La famiglia che lotta per salvare il ragazzo da una potenziale diagnosi errata ha creato un sito web chiamato “Save James”.

 

Fonte: The Daily Wire

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.