Marc Chagall, trittico della Crocifissione

 

Un Angelo in Cielo

 

Oggi tremavi, senza parole, 
solo il sordo singhiozzo 
di una ferita, che trapassava l’anima. 
Donna, non piangere.
Un terremoto
sotto i tuoi piedi, 
risucchiata resisti,
mentre ti senti sprofondarenell’abisso, senza più lei. 

Non piangere:
la morte che sembra
ogni cosa dissolvere 
non è terra fredda, non è terra nera. 
Non è il nulla, la tua Beatrice!
Hai un angelo adesso, in Cielo, 
e puoi parlarle, ti guarda, t’ascolta, 
è nel tuo tremore e nel tuo pianto, 
in ogni cosa ti tiene.
Tremerai ad ogni ricordo, 
e lei ti sosterrà ad ogni tremoreper farti guardare oltre. 
Perché la vita
è più grande: grande come la tua domanda,grande come il cielo e il mare, grande a perdita d’occhio, grande come è grande il Cuore,grande perché c’è Dio. 

A Beatrice Palitta e alla sua mamma Franca

 

di Giorgio Canu

(da giorgiocanupoesie)

Facebook Comments
image_pdfimage_print
1