Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Tucker Carlson e pubblicato sul suo profilo di Telegram. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella nostra traduzione. 

 

Aleksej Navalny
Aleksej Navalny

 

Ora che avete sentito la finta indignazione dell’Occidente, vediamo le informazioni che vi hanno nascosto.

Navalny è un terrorista. È stato sorpreso a pianificare una rivoluzione colorata per conquistare la Russia con l’MI6 (Il Secret Intelligence Service (SIS) è l’agenzia di spionaggio per l’estero del Regno Unito. È più comunemente noto con il nome di MI6, ndr).

Non è “opposizione politica”. È una risorsa dei servizi segreti stranieri. Una spia.

Qui in allegato (vedi sotto, ndr), potete vedere Navalny che discute di pianificare “proteste di massa, iniziative civili, propaganda, stabilire contatti con le élite” con l’agente britannico dell’MI6, James William Thomas Ford, attraverso il finanziamento di ricchi miliardari senza nome.

Navalny era il frontman dell’Occidente per conquistare la Russia dall’interno. Lo stesso identico schema che hanno usato per conquistare l’Ucraina.

Navalny era una risorsa dello Stato profondo ed è stato trattato come tale. Come un attore straniero ostile che cerca di rovesciare una nazione sovrana, per conto dell’Occidente. Tradimento e sedizione. Quindi risparmiatemi la finta indignazione dell’Occidente, come se Putin stesse ingiustamente incarcerando e uccidendo gli oppositori politici, mentre la caccia alle streghe di Trump sta entrando nel suo ottavo anno… e mentre Julian Assange viene ancora torturato in prigione…

Biden e i media mainstream stanno già cercando di sfruttare questa situazione per costringere gli americani a inviare più soldi all’Ucraina. L’intera faccenda è una bufala, proprio come tutto ciò che fanno.

Tucker Carlson

 

 

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente quelle del responsabile di questo blog. I contributi pubblicati su questo blog, ritenuti degni di rilievo, hanno il solo ed unico scopo di far riflettere, di alimentare il dibattito e di approfondire la realtà. Qualora gli autori degli articoli che vengono qui rilanciati non avessero piacere della pubblicazione, non hanno che da segnalarmelo. Gli articoli verranno immediatamente cancellati.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments