Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Doug Mainwaring e pubblicato su Lifesitenews. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella nostra traduzione. 

 

 

Mentre il film che denuncia l’industria globale del traffico sessuale di bambini continua ad arrivare nelle sale cinematografiche di tutto il paese, i repubblicani del Senato hanno accusato il presidente Joe Biden di aver “creato il più grande giro di traffico di bambini nella storia degli Stati Uniti”; un “nastro trasportatore di bambini”.

 

L’ex presidente Donald Trump ha ospitato gli uomini dietro a “Sound of Freedom” – il film simbolo che ha tolto il sipario sull’industria globale del traffico sessuale di bambini – in occasione di una proiezione privata del film nel suo golf resort nel New Jersey.
Il Presidente Trump è seduto in prima fila al centro a guardare “Sound of Freedom”. Jim Caviezel da un lato, Tim Ballard dall’altro”, ha twittato Jack Posobiec.
Posobiec ha aggiunto che l’ex presidente “non si è mosso di un centimetro dall’inizio del film”, indicando presumibilmente il grande interesse di Trump per il messaggio della pellicola.
“È stato un grande film. E ora capisco perché stia andando così bene”, ha detto Trump dopo la proiezione. “È un’ispirazione incredibile”.
“Jim, è stato incredibile”, ha detto Trump rivolgendosi al protagonista del film, Jim Caviezel.  “Che lavoro!”.
Trump si è poi rivolto al produttore del film, Eduardo Verástegui, chiamandolo “El Presidente”, un riferimento alla possibile candidatura di Verástegui alle prossime elezioni presidenziali in Messico.

“È una possibilità”, ha detto Trump. “Hai reso questo film il più popolare del mondo”.
“E Tim, che lavoro hai fatto”, ha detto Trump rivolgendosi a Tim Ballard. Ballard ha lasciato il suo lavoro una decina di anni fa per salvare migliaia di bambini innocenti intrappolati nell’orribile mondo sotterraneo del traffico sessuale di minori, descritto da lui stesso come “l’impresa criminale in più rapida crescita al mondo”.
In seguito, Caviezel si è espresso sui social media:
Il Presidente Trump salverà bambini come non ne avete mai visti! Si potrebbe anche dire che è il nuovo Mosè che dice al Faraone (Cabala mondiale) di lasciare liberi i bambini!
Ha poi aggiunto, senza peli sulla lingua:
Signor Presidente …. Lei è il “Nuovo” Mosè!… ma io sono ancora Gesù 😉 +++
Verástegui ha detto di aver parlato con l’ex presidente del “grave problema del traffico di bambini a scopo di sfruttamento sessuale”.
Dopo aver visto il film “Sound of Freedom” e sapendo che gli Stati Uniti sono il più grande consumatore di sesso con i bambini e il Messico il suo più grande fornitore, sono ancora molto interessato a raggiungere accordi bilaterali per proteggere i bambini messicani”, ha detto Verástegui, aggiungendo, “perché i bambini del Messico e i bambini di Dio non sono in vendita”.

Nonostante gli ostacoli, il messaggio di Sound of Freedom si sta rapidamente diffondendo

La popolarità di questo importante film ha umiliato gli studios – tra cui la Disney – che si sono rifiutati di distribuire il film, che era stato ultimato nel 2018 con la motivazione che nessuno avrebbe voluto vederlo, così come i critici laici che fin dalla sua apertura hanno tentato di infangare il film come una “cospirazione di QAnon”.
A partire da domenica, “Sound of Freedom” ha venduto più di 10 milioni di biglietti e ha incassato la ragguardevole cifra di 125 milioni di dollari, a meno di tre settimane dall’apertura del 4 luglio.
Sorprendentemente, l’affluenza al film ha continuato a crescere dalla sua apertura, invece di diminuire come accade per la maggior parte dei film.
“SOUND of FREEDOM sta continuando la sua incredibile corsa”, ha dichiarato Brandon Purdie, responsabile della distribuzione nelle sale degli Angel Studios. “La voce continua a diffondersi e la folla continua a presentarsi, ed è per questo che il film ha fatto più affari nel terzo fine settimana che nel primo”.
“Il 25% degli elettori ha visto il film o conosce qualcuno che lo ha visto”, ha riferito Scott Rasmussen, presidente di RMG Research.
“Tra coloro che l’hanno visto, il 76% ha espresso un giudizio favorevole e solo il 13% sfavorevole”, ha detto Rasmussen. “Il 60% ha un’opinione MOLTO favorevole. Solo l’1% è molto sfavorevole”.
“Una diffusione piuttosto drammatica!”, ha aggiunto.

Joe Biden ha “creato il più grande giro di traffico di bambini nella storia degli Stati Uniti”.

Mentre il film porta alla luce la verità sulla criminale industria del traffico di bambini, i senatori repubblicani degli Stati Uniti hanno colto l’occasione per mettere in luce le politiche di apertura delle frontiere dell’amministrazione Biden, che a loro dire facilitano il traffico di bambini.
“Oltre 85.000”, hanno twittato i repubblicani del Senato. “Ecco quanti bambini sono scomparsi sotto Joe Biden”.
“Ha creato il più grande giro di traffico di bambini nella storia degli Stati Uniti”.
“Fermate la crisi umanitaria. Mettete in sicurezza il confine”, hanno chiesto i legislatori del GOP qualche giorno dopo.
“È un nastro trasportatore di bambini costretti a passare attraverso il sistema”, ha detto il senatore del Missouri Josh Hawley in un’audizione al Senato sulle politiche dell’attuale amministrazione.
“Vanno nelle fabbriche, vanno a lavorare come schiavi”, ha detto Hawley. “Ho chiesto all’FBI: “Dove sono gli oltre 80.000 bambini che questa amministrazione ha perso?”.
“Non lo sanno!”, ha esclamato.
“Voglio essere chiaro: anche un solo bambino sotto la custodia dei trafficanti di esseri umani è orribile e sbagliato”, ha detto il collega senatore repubblicano Ted Cruz del Texas.
L’amministrazione Biden ha “incentivato l’uso dei bambini nell’immigrazione clandestina”, ha dichiarato il senatore Lindsey Graham, e “nulla cambierà finché non cambieremo la nostra politica”.

Doug Mainwaring

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. I contributi pubblicati su questo blog hanno il solo scopo di alimentare un civile e amichevole confronto volto ad approfondire la realtà.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






Facebook Comments