George Liao scrive sul Taiwan News che il Centro di comando centrale per le epidemie (CECC) dice che l’approvazione dei vaccini COVID per i bambini sotto i 12 anni non sarà considerata fino a quando la questione degli effetti collaterali (miocarditi) della seconda dose del vaccino Pfizer non sarà chiarita. 

 

Pfizer vaccino covid
Pfizer vaccino covid

 

Il capo del Central Epidemic Command Center (CECC) Chen Shih-chung (陳時中) ha detto mercoledì (10 novembre) che un gruppo di esperti ha deciso di sospendere la somministrazione di seconde dosi del vaccino COVID della Pfizer-BioNTech (BNT) ai bambini di 12-17 anni per paura che possa aumentare il rischio di miocardite.

Casi di miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) e pericardite (infiammazione del rivestimento esterno del cuore) sono stati riportati dopo la vaccinazione Pfizer-BioNTech di bambini tra i 12 e i 17 anni. Secondo le statistiche statunitensi, il rischio di giovani che sperimentano la miocardite dopo aver ricevuto la seconda dose di Pfizer-BioNTech è 10 volte più alto che dopo la prima dose, ha riferito la CNA.

Alcuni paesi hanno modificato le loro politiche riguardo alla somministrazione dei vaccini COVID-19 agli adolescenti. Per esempio, Hong Kong è passata da due dosi di Pfizer-BioNTech a una sola dose per quelli di 12-17 anni. Il Regno Unito ha fatto qualcosa di simile, raccomandando un solo vaccino per i bambini tra i 12 e i 18 anni di età, secondo la CNA.

Chen ha detto che il Comitato consultivo per le pratiche di immunizzazione (ACIP) del Ministero della Salute e del Welfare ha deciso di fermare la somministrazione di seconde dosi di Pfizer-BioNTech a questo gruppo di età per due settimane, durante le quali gli esperti e i medici del Centers for Disease Control (CDC) esamineranno i 16 casi di miocardite tra gli adolescenti dopo la vaccinazione Pfizer-BioNTech prima di prendere una decisione finale se andare avanti con il secondo vaccino.

Anche i dati internazionali saranno consultati prima di prendere la decisione finale, ha detto il capo del CECC, aggiungendo che attualmente, i bambini tra i 12 e i 17 anni vengono vaccinati con due dosi in tutto il mondo, tranne che a Hong Kong e nel Regno Unito.

Per quanto riguarda se i vaccini COVID-19 saranno approvati per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni, Chen ha detto che la questione non sarà considerata fino a quando la questione della seconda dose con i 12-17 anni non sarà risolta.

 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email