Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo pubblicato su Moon of Alabama. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella mia traduzione. 

 

Yevgeny Prigozhin, capo e fondatore del gruppo mercenario russo Wagner
Yevgeny Prigozhin, capo e fondatore del gruppo mercenario russo Wagner

 

Alcune riflessioni sul tentativo di insurrezione in corso in Russia.

Mi chiedo chi o cosa abbia attirato Yevgeny Prigozhin a mettere in scena questa farsa.

Tra circa dodici ore la situazione si sarà probabilmente calmata.

Gli analitici “occidentali” passeranno settimane a fantasticare sul risultato da loro auspicato che, ovviamente, non si verificherà mai.

L’intera vicenda mi ricorda il monito di Machiavelli contro i mercenari:

Dico dunque che le armi con cui un principe difende il suo Stato o sono proprie, o sono mercenarie, ausiliarie o miste.
I mercenari e gli ausiliari sono inutili e pericolosi; e se uno regge il suo Stato basandosi su queste armi, non sarà né saldo né sicuro; perché sono disuniti, ambiziosi e senza disciplina, infedeli, valorosi di fronte agli amici, vili di fronte ai nemici; non hanno timore di Dio né fedeltà agli uomini, e la [propria] distruzione è rimandata solo finché c’è l’attacco; perché in pace si viene derubati da loro e in guerra dal nemico. Il fatto è che non hanno nessun’altra attrattiva o ragione per mantenere il campo se non un’inezia di stipendio, che non è sufficiente a renderli disposti a morire per voi. …

Vorrei dimostrare ulteriormente l’infelicità di queste armi [cioè dei mercenari]. I capitani di ventura o sono uomini capaci o non lo sono; se lo sono, non potete fidarvi di loro, perché aspirano sempre alla propria grandezza, o opprimendo voi, che siete il loro padrone, o altri contrari alle vostre intenzioni; ma se il capitano [cioè il capo dei mercenari] non è abile, sarete rovinati nel solito modo [cioè perderete la guerra].

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. Sono ben accolti la discussione qualificata e il dibattito amichevole.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments