Studente messo fuori della classe perché affermava che i generi sono solo due, maschile e femminile.

Un insegnante in Scozia ha cacciato uno studente dalla sua classe dopo che lo studente aveva insistito sul fatto che ci sono solo due generi, maschile e femminile. Il video ripreso da uno studente su smartphone mostra l’insegnante che dà lezione allo studente fuori dalla classe perché non era stato “inclusivo”.

Un articolo di Doug Mainwaring nella mia traduzione.

Screenshot

Screenshot

 

Un insegnante in Scozia ha cacciato uno studente dalla sua classe dopo che lo studente aveva insistito sul fatto che ci sono solo due generi, maschile e femminile. Il video ripreso da uno studente su smartphone mostra l’insegnante che dà lezione allo studente fuori dalla classe perché non era stato “inclusivo”.

Il breve video, girato da uno studente di nome Murray e pubblicato sul blog dell’Arcivescovo Cranmer, mostra l’insegnante sempre più infastidito da Murray che insiste con calma sulla realtà binaria della sessualità umana maschile-femminile. Non si sa chi sia l’insegnante o in quale scuola si sia svolta questa attività scolastica.

“Perché mi ha cacciato dalla classe? Non è molto inclusivo da parte sua”, ha detto Murray.  

“Mi dispiace, ma quello che stavi dicendo non è molto inclusivo”, ha detto l’insegnante di Murray, “e questa è una scuola inclusiva”.    

Murray ha poi chiesto perché ciò che aveva detto non era inclusivo.  

“Ci sono più di un sesso”, ha risposto l’insegnante.  

“Questa è la sua opinione”, ha insistito Murray.

“Questa è la mia opinione e questa è un’opinione che è accettabile in questa scuola”, ha detto l’insegnante facendo appello alla politica scolastica nazionale scozzese. “E penso che la tua [opinione], dicendo che non c’è altro [genere] diverso da quello maschile o femminile, non sia inclusiva”.

Mentre Murray spiega ancora una volta al suo insegnante: “Ci sono solo due generi”, l’insegnante si infastidisce visibilmente, si morde il labbro e si allontana.

L’insegnante ha poi accusato Murray di “aver scelto di creare un problema su questo. Hai avuto l’opportunità di stare zitto. Ti è stata chiaramente data l’opportunità di non continuare e tu hai scelto di proseguire”.    

“Sì, perché penso che sia sciocco”, ha detto Murray, che ha ribadito che è sciocco pensare che ci siano più di due generi.   

“Vuoi per favore affermare questa opinione a casa tua, non in questa classe?” ha chiesto l’insegnante, sempre più confuso.

“Quindi lei può esprimere la sua opinione in classe, ma la mia opinione deve rimanere in casa mia?” ha ribattuto lo studente.

“Non sto esprimendo la mia opinione. Sto affermando la politica dell’autorità scolastica nazionale”, ha dichiarato l’insegnante.    

“Questo non è assolutamente scientifico”, ha risposto Murray.

“Non tutte le politiche sono scientifiche”, ha detto l’insegnante, diventando a questo punto incerto con le parole mentre si volta per allontanarsi dalla conversazione.  

“Io affermo qualcosa in cui credo e lei mi ha cacciato fuori dalla classe per trenta minuti”, ha detto Murray.  

“So cosa pensi e so cosa pensa l’autorità”, ha detto l’insegnante di Murray. “So che il punto di vista dell’autorità è molto chiaro – molto chiaro – che non ci sono discriminazioni”.

Murray lo interrompe, insistendo sul fatto che non era stato discriminatorio. “Sto semplicemente dicendo che ci sono due generi: Maschio e femmina”.

“Mi dispiace”, ha detto l’insegnante, che non è riuscito a esprimere il suo punto di vista contro le scienze biologiche e ha detto ancora una volta che la dichiarazione di Murray, “è contraria alla politica”.

Il video mostra la battaglia sempre più comune tra biologia e l’ideologia transgender politicamente corretta, che viene adottata da un numero sempre maggiore di sistemi scolastici nel mondo occidentale.

“Scioccante, vero? Questa è una scuola ‘inclusiva’, e questo sembra indicare che ci sia solo un’opinione che sia ‘accettabile nella scuola’, ha scritto un blogger che si chiama Arcivescovo Cranmer a proposito del video.

 

Fonte: LifeSiteNews