Il mese scorso abbiamo pubblicato un articolo che rivelava che un gruppo di attivisti pro-family di MassResistance aveva scoperto che una Drag Queen, uomo vestito da donna, che leggeva favole a bambini durante lo spettacolo Drag Queen Story Hour (DQSH) nella biblioteca pubblica di Huston (Texas, USA) era un pedofilo schedato. Seguirono le scuse della biblioteca per non aver approfondito i curricula degli attori.

Incredibile! Gli stessi attivisti di MassResistance di Houston, a distanza di un mese, hanno scoperto, presso la stessa biblioteca, nello stesso programma, un secondo caso di Drag Queen schedato per violenza multipla su bambini. Questa volta c’è anche una (amara) novità. Leggete.

Ecco l’articolo di MassResistance nella mia traduzione

"Drag Queen Story Hour", con in primo piano le "Space City Sisters" ( le suore della città dello spazio)

“Drag Queen Story Hour”, con in primo piano le “Space City Sisters” ( le suore della città dello spazio)

 

Il mese scorso abbiamo riportato la notizia che gli attivisti della MassResistance di Houston hanno scoperto come una “Drag Queen” della biblioteca pubblica di Houston fosse un pedofilo condannato per reati sessuali.

Ora, si scopre che una seconda Drag Queen della Houston Public Library è stata condannata per aggressioni sessuali multiple contro i bambini piccoli, secondo i documenti scoperti dagli attivisti della MassResistance di Houston. L’uomo ha anche scritto uno scioccante articolo che descrive il suo lavoro di prostituto transgender. Ed è stato fotografato ad un evento Drag Queen Story Hour (DQSH) con un pollo di gomma – un simbolo usato dagli omosessuali per indicare una preferenza sessuale per i giovani ragazzi.

Quest’uomo fa parte del gruppo locale della Drag Queen, che ha partecipato all’evento “Story Hour” (incontro tenuto da Drag Queen in biblioteche pubbliche durante il quale vengono lette favole a bambini molto piccoli, ndr). Ora sappiamo che il gruppo locale fa parte di un’organizzazione nazionale fanatica anticattolica della Drag Queen.

Sta diventando chiaro che gli oltraggi che stiamo esponendo non sono un’anomalia, ma più probabilmente la norma – non solo a Houston, ma probabilmente in tutto il paese.

La scoperta scioccante di Houston MassResistance

L’uomo di Houston identificato dagli attivisti di MassResistance è William Travis Dees. È membro del gruppo delle “Space City Sisters” Drag Queen. La Houston Public Library ha ritenuto opportuno invitare questi uomini a condurre le letture dell’ora di Drag Queen Story Hour (DQSH) ai bambini piccoli.

Come parte di questi eventi di DQSH, Dees ha avuto, tra l’altro, il ruolo di accogliere i bambini piccoli quando sono entrati in biblioteca.

William Travis Dees pubblica foto di se stesso e del suo alter ego "transgender" sui social media usando il suo nome falso, "Liza Lott.

William Travis Dees pubblica foto di se stesso e del suo alter ego “transgender” sui social media usando il suo nome falso, “Liza Lott.



Secondo i precedenti penali scoperti dagli attivisti della MassResistance di Houston, Dees è stato condannato nel 2004 per crimini sessuali contro quattro bambini piccoli (4, 5, 6 e 8 anni), è stato incarcerato ed è elencato come “molestatore sessuale ad alto rischio”.  Gli attivisti di MassResistance hanno anche identificato numerosi pseudonimi che Dees usa per i suoi vari personaggi.

Da quando Dees aveva 16 anni al momento della sua condanna, il suo dossier è stato “secretato” e non pubblicato sui siti governativi. Tuttavia, è disponibile da altre fonti di dossier di reati sessuali.

La condanna di Dees e la fedina penale.

La condanna di Dees e la fedina penale.



Parte di un gruppo fanatico anticattolico

Le “Space City Sisters” hanno un’altra odiosa caratteristica. Il loro sito web e i social media rivelano che il gruppo è una sezione locale di un’organizzazione nazionale di uomini omosessuali travestiti chiamati le Suore dell’Indulgenza Perpetua. Gli uomini si vestono come sgargianti e orrende parodie di suore cattoliche e deridono il cattolicesimo. Sono una caratteristica popolare nelle parate del gay pride e in altri eventi LGBT in tutto il paese. Ora fanno anche letture DQSH ai bambini piccoli.

Una prostituta transgender che fa BDSM

Dees sembra essere un uomo molto travagliato e disfunzionale. Gli attivisti di Houston MassResistance hanno potuto verificare che sotto il suo pseudonimo di Elizabeth Davidson, Dees ha scritto un articolo molto dettagliato su un sito web LGBT (che includeva una foto di se stesso) descrivendo la sua esperienza di prostituta transgender (il suo termine è “sex worker”) che si occupava di BDSM (schiavitù, punizioni corporali, sado-masochismo) con i suoi clienti.

Intitolato “Cosa ho capito come trans dominatrice“, l’articolo è molto inquietante e anche molto triste. “Ho cercato per tanti anni di alleviare la mia depressione e la disforia (di genere, ndr) attraverso il sesso casuale, ho perso di vista il numero di partner che ho avuto”, dice. Parla anche dei suoi clienti maschi che volevano essere legati, picchiati, fatti versare su di loro della cera calda, ecc.

Dees ha incluso questa foto di se stesso come dominatrice transgender BDSM nel suo articolo.

Dees ha incluso questa foto di se stesso come dominatrice transgender BDSM nel suo articolo.

Sfortunatamente, questo tipo di comportamento e disfunzione è probabilmente molto più comune tra le Drag Queens di quanto i loro alleati nelle biblioteche e nel governo ammetteranno mai. Eppure non hanno alcun problema a farli lavorare con bambini piccoli.

Il simbolismo del “Pollo”. Che cosa dobbiamo sapere di più?

Come abbiamo descritto nei post precedenti, l’espressione “polli” nel gergo “gay” si riferisce ai ragazzi minorenni che gli uomini gay più anziani trovano e seducono. In altre parole, pederastia. Così, quando questi uomini omosessuali che si vestono da donna sventolano con indifferenza un pollo di gomma ad un evento per bambini, questo sembra essere un messaggio abbastanza chiaro. Dees, che è stato condannato per reati sessuali multipli contro i bambini piccoli, è stato fotografato a un evento Drag Queen Story Hour mentre faceva esattamente questo.

Dees con un pollo di gomma sulla spalla mentre si trova fuori dalla Houston Public Library.

Dees con un pollo di gomma sulla spalla mentre si trova fuori dalla Houston Public Library.

I media locali si rifiutano di fare servizi giornalistici su questa storia; nessuna reazione da parte dei politici

Quando MassResistance di Houston ha reso pubblico il primo delinquente sessuale DQSH (incontro tenuto da Drag Queen in biblioteche pubbliche durante il quale vengono lette favole a bambini molto piccoli, ndr) il 18 marzo, la storia ha avuto una grande eco nella stampa locale e anche nella stampa nazionale conservatrice. I politici locali sono intervenuti – o si sono dati da fare per nascondersi.  I funzionari della biblioteca pubblica sono stati costretti a presentare delle scuse pubbliche, e alla fine l’intero evento è stato chiuso (almeno temporaneamente).

Ma questa volta le cose sono andate diversamente. Il 3 aprile, MassResistance di Houston ha convocato una conferenza stampa al di fuori della biblioteca pubblica, proprio come l’ultima volta. I media locali si sono presentati come prima (guardare la folta presenza dei video operatori nell’articolo originale, ndr)

Ma in seguito non c’è stata praticamente nessuna copertura locale. E neanche una sbirciatina da parte di nessun funzionario pubblico. È misterioso. Il giorno seguente, gli attivisti di MassResistance hanno preso parte ad un’intervista televisiva sulla locale Fox 26 nella sezione notizie, ma in seguito quel programma è stato misteriosamente rimosso dal sito web della stazione televisiva.

Dal momento che la storia non stava diventando “virale”, la maggior parte dei media conservatori nazionali non l’ha presa in considerazione. Ci sono state due eccezioni. PJ Media ha ricevuto il comunicato stampa e ha pubblicato un articolo poche ore prima della conferenza stampa. L’altro sito è stato InfoWars.

A loro merito, InfoWars ha davvero preso in considerazione questo aspetto. Hanno fatto un ottimo articolo e hanno anche intervistato il leader di Houston MassResistance Tracy Shannon due volte, compresa un’intervista personale di Alex Jones. Vedi i video qui.

Una delle scuse dei media che abbiamo sentito era che non era stato possibile verificare i documenti di Dees direttamente dallo Stato, dato che i documenti erano “secretati”. Ma questo non significa che non esistano, o che non possano essere rilevati usando altre fonti attendibili. InfoWars è stata in grado di farlo senza alcun problema. Finora, nessuno ha contestato i fatti che sono stati presentati.

E andrà peggio. Arriverà molto di più su questo argomento!

La Houston Public Library sta ora facendo sapere che ripresenterà l’evento Drag Queen Story Hour (incontro tenuto da Drag Queen in biblioteche pubbliche durante il quale vengono lette favole a bambini molto piccoli, ndr) quest’estate! Quindi MassResistance di Houston non rallenterà per nulla’. Questa è una situazione così depravata, quindi c’è sicuramente molto di più da riferire.

Prima di tutto, Tracy Shannon e gli altri hanno ora accumulato oltre 600 pagine di materiale molto inquietante sul Drag Queen Story Hour, i funzionari che ci sono dietro di esso, le leggi e le regole che sono state infrante, e lo sfondo inquietante delle stesse Drag Queens. (Questo è una aggiunta alla relazione di 163 pagine che hanno presentato al Consiglio Comunale a marzo.)  Il nuovo materiale sarà reso pubblico a breve.

In secondo luogo, i funzionari pubblici di Houston hanno rifiutato illegalmente di rilasciare informazioni chiave sull’evento Drag Queen. Tracy e gli altri li pressano da mesi attraverso le richieste della FOIA (Freedom of Information Act) per trovare le risposte a molte domande su questo evento.

Dan Kleinman di SafeLibraries è stato particolarmente utile nell’aiutare MassResistance a portare questa importante disputa sulla FOIA direttamente al Texas Attorney General (Procuratore Generale, ndr). Sembra probabile che la Texas AG interverrà.

E terzo, alla conferenza stampa del 3 aprile, Tracy ha formulato ulteriori richieste:

MassResistance richiederà un audit dell’intera HPL [Houston Public Library] per vedere quanti hanno avuto una “supervisione” e quanti autori di reati sessuali sono stati autorizzati a partecipare alla programmazione per bambini nelle biblioteche di Houston. Chiederemo anche un’ordinanza cittadina che richieda un controllo dei precedenti di tutti i programmi per bambini approvati dalla città.

Stiamo chiaramente vincendo, ma la battaglia di Houston è tutt’altro che finita. Molto è stato fatto da questi eccezionali attivisti di Houston MassResistance.  Niente di tutto questo sarebbe venuto alla luce senza il loro incredibile lavoro. Quello che hanno trovato dovrebbe spaventare e far arrabbiare tutti mentre questi eventi orribili si manifestano in tutto il paese.

 

 

Facebook Comments
image_pdfimage_print
1