C’è una folle corsa a vaccinare i bambini coi vaccini COVID. I rischi di eventi avversi gravi legati a questi vaccini sperimentali, a mio parere, superano ampiamente i benefici. Nei bambini la COVID raramente genera forme gravi di malattia. Ciò viene confermato dallo studio che vi propongo, uno che ha analizzato il contagio nei bambini molto fragili, quelli immunocompromessi. E se in questi non si sono verificati casi di malattia grave a maggior ragione la probabilità sarà ancora più bassa nei bambini sani. 

Lo studio è stato pubblicato su Journal of Infection, e lo trovate su ScienceDirect. Ecco il sommario nella mia traduzione.

 

febbre-bambino-mamma

 

Obiettivi

Abbiamo mirato a descrivere in modo prospettico l’incidenza e lo spettro clinico dell’infezione da SARS-CoV-2 nei pazienti pediatrici immunocompromessi nel Regno Unito.

Metodi

Da marzo 2020 al 2021 sono stati inviati questionari settimanali a pazienti pediatrici immunocompromessi o ai loro genitori. Le informazioni, inclusa la presentazione dei sintomi e i risultati del test PCR SARS-CoV-2, sono state raccolte da 1527 partecipanti da 46 ospedali. La sierologia trasversale è stata studiata a febbraio e marzo 2021.

Risultati

Fino a fine settembre 2020 non sono stati segnalati casi. Dal 28 settembre 2020 al marzo 2021 sono state segnalate in totale 38 infezioni da SARS-CoV-2 rilevate dalla PCR. Di questi, quattro bambini sono stati ricoverati in ospedale ma nessuno ha avuto COVID-19 acuto grave. L’aumento dell’età in associazione con l’immunodeficienza ha aumentato la segnalazione dell’infezione da SARS-CoV-2. Il peggioramento di febbre, tosse e mal di gola è stato associato ai partecipanti che hanno segnalato l’infezione da SARS-CoV-2. I dati sierologici includevano 452 partecipanti non vaccinati. In quelli che riportavano la precedente PCR positiva per SARS-CoV-2, c’erano anticorpi rilevabili in 9 su 18 (50%). In quelli senza precedenti segnalazioni di infezione, gli anticorpi sono stati rilevati in 32 su 434 (7,4%).

Conclusioni

Questo studio mostra che le infezioni da SARS-CoV-2 si sono verificate in bambini e giovani immunocompromessi senza un aumentato rischio di malattie gravi. Nessun bambino è morto.

 

Facebook Comments