premio sorpresa vincita lotteria
Processed with MaxCurve

 

 

di Wanda Massa

 

Negli Usa vari Stati escogitano espedienti piuttosto originali e certamente discutibili per indurre la popolazione a sottoporsi al vaccino sperimentale anti Covid.

Dalle lotterie nel Maryland ai concorsi a premi promossi dal governatore di New York, fino a consistenti sconti di pena per i detenuti disposti a vaccinarsi in Georgia.

Sembra proprio che ancora troppe persone non siano eccessivamente propense ad offrirsi come “cavie” per le case farmaceutiche e quindi si rende necessario non solo ricorrere al bastone, come avviene in Italia con l’obbligo per i sanitari o le restrizioni minacciate alla libertà di movimento, ma anche alla carota, come mostrano questi esempi tragicomici d’Oltreoceano.

Presentiamo la sintesi di tre articoli pubblicati in questi giorni su The Sun (qui, qui e qui).

Le contee della Georgia Hall e Dawson stanno offrendo un singolare incentivo nel tentativo di aumentare i tassi di vaccinazione Covid tra gli adulti.

La possibilità verrà offerta ai detenuti che prestano servizio comunitario come parte della loro pena.

L’amministratore del tribunale della contea di Hall, Jason Stephenson, ha stabilito che i giudici possono scontare fino a 20-40 ore di servizio comunitario per i candidati qualificati a partecipare.

Stephenson ha parlato del nuovo progetto dicendo: “Dal punto di vista del nostro giudice, ogni iniezione al braccio è un servizio per la comunità. “

Andy Maddox, assistente senior del difensore pubblico di Hall County, ha spiegato questo come: “Qualcuno menziona 20 ore e potrebbe non sembrare molto, ma quella metà di una settimana di lavoro e se qualcuno può farsi un’iniezione invece di fare 20 ore di servizio comunitario, questo è un incentivo piuttosto forte“.

L’attuale tasso di vaccinazione della Georgia è del 37%, mentre la media nazionale è del 47%.

Maddox ha valutato l’interesse iniziale dicendo: “Penso che inizialmente si tratti di curiosità. Alcuni l’hanno già fatta. Molti ci stanno pensando“.

Anche altri stati stanno offrendo incentivi per aumentare il tasso di vaccinati.

Nel Maryland, a partire da martedì 25 maggio, ogni maggiorenne residente nello stato che ha ricevuto il vaccino Covid parteciperà ad un sorteggio giornaliero per vincere 40.000 dollari.

Lo schema durerà 40 giorni e un fortunato del Maryland vincerà il gran premio finale di 400.000 dollari il 4 luglio.

Il monte premi totale ammonta a 2 milioni di dollari.

A New York, invece, chiunque si vaccini riceverà un biglietto della lotteria da 20 dollari per la lotteria Mega Multiplier da 5 milioni di dollari come parte del programma “Vax & Scratch”.

Il governatore Andrew Cuomo ha annunciato il programma pilota “Vax & Scratch” nel tentativo di incoraggiare i newyorkesi a farsi vaccinare.

Gli americani che si vaccinano riceveranno un biglietto della lotteria da 20 dollari per la lotteria Mega Multiplier da 5 milioni di dollari.

Insieme al jackpot, ci sono anche una serie di premi che scendono a 20 dollari.

Lo schema pilota inizia il 24 maggio e durerà fino al 28 maggio.

Gli americani che ricevono il vaccino in uno dei 10 siti di vaccinazione di massa gestiti dallo stato riceveranno un biglietto.

Cuomo ha anche annunciato che lo stato allestirà dei siti di vaccinazione pop-up in sette aeroporti di New York, dato che l’estate si avvicina e più viaggiatori prendono il volo.

Qualsiasi residente americano in arrivo o in partenza, insieme ai lavoratori aeroportuali, sarà in grado di utilizzare il servizio.

Le possibilità di vincere qualcosa in questo programma sono una su nove”, ha detto Cuomo, aggiungendo che quando qualcuno prende il vaccino “tutti vincono“.

Già la settimana scorsa, invece, il governatore Mike DeWine aveva lanciato la lotteria “Ohio Vax-a-million” nel tentativo di incentivare la gente a vaccinarsi.

Per partecipare, bisogna vivere in Ohio, avere 18 anni o più, e aver ricevuto almeno un vaccino Covid.

Ma, i minori di 18 anni saranno inseriti in un sorteggio separato per la possibilità di vincere una borsa di studio di quattro anni per uno qualsiasi dei college e delle università dello stato.

Non possiamo ancora conoscere i nomi dei fortunati (salvo reazioni avverse) vincitori di queste particolari lotterie, ma conosciamo fin troppo bene i maggiori beneficiari dell’affare Covid: le lobby del farmaco e i loro investitori.

Facebook Comments