Il UK Medicine Regulator ha risposto a una richiesta sulla base del Freedom of Information (libertà di informazione) che chiedeva di sapere quanti decessi si sono verificati negli ultimi 20 anni a causa di tutti i vaccini e la loro risposta ha rivelato che ci sono stati quattro volte più morti in soli otto mesi a causa delle iniezioni di Covid-19 rispetto a tutti i decessi dovutti a tutti i vaccini nei 21 anni precedenti.
Il che significa che, facendo una pura ipotesi che ci serve solo per fare un raffronto appropriato tra vaccini (uno si riferisce a soli 9 mesi e l’altro a 20 anni e 8 mesi), se proiettassimo il trend degli attuali segnalati decessi post vaccno COVID (1662 a settembre 2021) a fine anno (tot. 2.216 decessi) e lo proiettassimo poi per 20 anni e 8 mesi, lo stesso periodo di osservazione di tutti gli altri vaccini, avremmo un valore totale di 49.650 morti segnalati post vaccini COVID. Se infine rapportassimo questo numero ai 404 decessi segnalati per tutti gli altri vaccini (esclusi COVID) dei precedenti circa 21 anni avremmo un numero di 122. In sintesi, e in via puramente ipotetica, i vaccini COVID sarebbero più rischiosi degli altri vaccini di un fattore di 123 volte.

L’articolo è stato pubblicato da The Esposé, e ve lo propongo nella mia traduzione.

 

vaccino-covid

 

La richiesta è stata presentata via e-mail all’Agenzia di regolamentazione dei prodotti per la medicina e la sanità (MHRA) il 6 agosto 2021 con la quale il signor Anderson ha posto all’MHRA le seguenti domande:

  • Quanti decessi ci sono stati da tutti i vaccini Covid-19?
  • Esistono altri sistemi di monitoraggio del sistema di intelligenza artificiale come lo schema Yellow Card?
  • I vaccini Covid-19 sono ancora in fase di sperimentazione?
  • Quanti decessi ci sono stati negli ultimi 20 anni per precedenti vaccini non riguardanti la  Covid-19?
  • Cosa succede se c’è un nuovo vaccino o un nuovo farmaco? Quale processo e monitoraggio seguono?
  • A quale punto limite l’MHRA dirà che un vaccino o un farmaco non è sicuro per l’uomo?

 

repertorio n. FOI 21/907

Caro sig. Anderson

Grazie per la sua e-mail del 6 agosto 2021, in cui ha richiesto informazioni su quanto segue ai sensi della Freedom of Information (FOI) act:


– Quanti decessi ci sono stati per tutti i vaccini Covid-19? Ci sono state morti entro 3 giorni o 28 giorni dopo l’assunzione del vaccino?
– Ci sono altri sistemi di monitoraggio di Intelligenza Artificiale come i sistemi di monitoraggio dei reports delle Yellow Card che il governo sta utilizzando per tracciare gli ADS/Eventi avversi?
– I vaccini Covid-19 sono ancora in fase di sperimentazione? E vengono ancora monitorati [poiché] hanno avuto solo l’Autorizzazione di emergenza, è giusto questo? [E’ vero che] Non sono ancora approvati ufficialmente?
– Quanti morti ci sono stati negli ultimi 20 anni dai precedenti vaccini senza i vaccini covid-19 rispetto ai decessi legati ai vaccini covid-19?
– Cosa succede se ci fosse un nuovo vaccino o un nuovo farmaco? A quale processo e monitoraggio verrebbero sottoposti?
– C’è [un’attività] in corso sulla sicurezza e l’efficacia? Se il vaccino o il farmaco è dimostrato essere non sicuro, a quale punto limite MHRA (l’AIFA del Regno Unito, ndr) dirà che questo non è sicuro per gli esseri umani a causa dei dati e dirà che tutti i vaccini Covid-19 sono stati riscontrati non sicuri? Come per il vaccino contro l’influenza suina, [dove] 53 morti [hanno dimostrato che il vaccino] non era sicuro per gli esseri umani, c’è un punto limite (cioè un determinato numero di morti, ndr) [anche] per tutti i vaccini Covid-19?

 

L’MHRA ovviamente ha risposto con il solito “non conserviamo queste informazioni” come si è visto sempre più volte [nelle risposte ricevute] dai dipartimenti governativi, in particolare dalla sanità pubblica inglese, che affermano di non detenere le informazioni per il numero di persone morte entro 28 giorni dal momento in cui hanno ricevuto un vaccino contro il Covid-19, quando [invece]  Public Health Scotland è stata perfettamente in grado di pubblicare i dati.

 

Per rispondere alla sua prima domanda, con la quale ha chiesto quanti decessi da tutti i vaccini COVID-19 ci sono stati stati entro 3 giorni o 28 giorni dopo l’assunzione del vaccino, purtroppo la MHRA non detiene informazioni complete sui tempi di morte o sulle statistiche di morte e quindi le suggeriremmo di contattare l’Office of National Statistics (ONS) (Contattaci – Office for National Statistics (ons.gov.uk)) per questo particolare aspetto della sua richiesta.

 

Tuttavia, hanno confermato che stanno utilizzando altri studi epidemiologici, cartelle cliniche elettroniche anonime basate sui medici di base e l’esperienza internazionale per monitorare in modo proattivo la sicurezza insieme alle segnalazioni spontanee ricevute tramite lo schema della Yellow Card (segnalazione avversa, ndr).

L’MHRA ha inoltre confermato che gli attuali vaccini Covid-19 in offerta nel Regno Unito sono soggetti a un’autorizzazione temporanea e che tali autorizzazioni non costituiscono un’autorizzazione all’immissione in commercio.

 

Lei ha anche chiesto se i vaccini COVID-19 siano ancora in fase di sperimentazione e siano approvati solo per l’autorizzazione di emergenza. Le autorizzazioni temporanee dei vaccini Pfizer/BioNTech, Oxford/AstraZeneca e Moderna sono state fatte attraverso una revisione ciclica (rolling reviewed) accelerata. Una “rolling review” può essere usata per completare la valutazione di un promettente medicinale o vaccino durante un’emergenza di salute pubblica nel più breve tempo possibile. Questo viene fatto man mano che i pacchetti di dati diventano disponibili dagli studi in corso su una base scaglionata. L’autorizzazione temporanea ai sensi del regolamento 174 permette la fornitura di lotti di vaccino identificati, sulla base dei dati di sicurezza, qualità ed efficacia presentati all’MHRA. Queste autorizzazioni non costituiscono un’autorizzazione alla commercializzazione.

In risposta alla domanda posta sul numero di decessi dovuti a tutti gli altri vaccini negli ultimi vent’anni, l’MHRA ha fornito la consueta risposta come fosse un robot su quanto grandi (cioè importanti, ndr) siano i vaccini Covid-19 e su come siano “l’unico trattamento più efficace per prevenire gravi malattie dovute alla Covid-19”, ma quello che non hanno fatto è dire che “non detengono queste informazioni”.

Invece hanno rivelato di aver ricevuto un totale di 404 reazioni avverse segnalate rivenienti da tutti i vaccini disponibili (escluse le iniezioni di Covid-19) associate a un esito fatale tra il 1 gennaio 2001 e il 25 agosto 2021 – un lasso di tempo di 20 anni e 8 mesi.

L’MHRA ha ricevuto un totale di 404 segnalazioni di sospette ADR spontanee nel Regno Unito per qualsiasi vaccino tra 01/01/2001 – 25/08/2021 associate ad un esito fatale. Si prega di notare che questo numero esclude le segnalazioni ricevute per i vaccini COVID-19, ulteriori informazioni sono fornite su questi vaccini nel report settimanale di Yellow Card che può essere trovato tramite il link di cui sopra.

 

Ma [questo dato di 404 decessi] come si rapporta rispetto al numero di reazioni avverse segnalate da tutti i vaccini Covid-19 temporaneamente autorizzati associati a un esito fatale (morte, ndr)? Bene, da quando il vaccino Pfizer è stato lanciato nel dicembre 2020 ci sono stati 534 decessi segnalati, il che significa che in soli 8 mesi, questo “vaccino” da solo supera in numero i decessi dovuti a tutti gli altri vaccini negli ultimi 20 anni

fonte

 

Tuttavia, l’iniezione a vettore virale AstraZeneca è andata molto peggio con 1.083 decessi segnalati all’MHRA da gennaio 2020, più del doppio di quanto riportato a causa di tutti gli altri vaccini negli ultimi 20 anni.

fonte

 

Ci sono stati anche 17 decessi segnalati a causa del vaccino Moderna da quando è stato somministrato per la prima volta nel giugno 2021 e 28 decessi in cui la marca del vaccino Covid-19 non è stata specificata nel rapporto.

fonte

 

Pertanto, fino al 15 settembre 2021 ci sono stati un totale di 1.662 decessi segnalati all’MHRA come reazioni avverse a tutti i vaccini Covid-19 disponibili nel Regno Unito dall’inizio dell’anno.

Ciò significa che ci sono state quattro volte più morti in soli 8 mesi a causa dei vaccini Covid-19 rispetto a ogni altro vaccino disponibile dall’anno 2001 (neretto mio, ndr), e ora stanno somministrando questo trattamento sperimentale a bambini [che hanno] rischio zero di soffrire anche di malattie gravi a causa del virus Covid-19.

 

 

Facebook Comments