Questo articolo dello Staff del Catholic Herald, a cui ha contribuito anche Filipe d’Avillez, ci informa che il Papa ha ringraziato personalmente il porporato portoghese per la promulgazione delle linee guida di Amoris Laetitia.

Eccolo nella mia traduzione.

Foto: Papa Francesco è il patriarca di Lisbona Filipe d’Avillez  (Getty Images)

Foto: Papa Francesco è il patriarca di Lisbona Filipe d’Avillez (Getty Images)

Papa Francesco ha scritto al Patriarca di Lisbona, ringraziandolo personalmente per una nota ai sacerdoti sull’applicazione di Amoris Laetitia, fortemente mutuata dalle controverse linee guida argentine.

La nota del Patriarca è stata resa pubblica in febbraio e riprende essenzialmente le linee guida di Buenos Aires e della diocesi di Roma.

Il patriarca, il cardinale Manuel Clemente, è stato pesantemente criticato per questa nota, prima dai conservatori che lo hanno accusato di tradire la fede, e poi dalla stampa laica che lo ha condannato per aver detto alle coppie divorziate e risposate di vivere nella continenza.

Il cardinale aveva detto che le coppie in unione irregolare dovevano prima cercare di vivere in continenza se volevano ricevere i sacramenti. Tuttavia, se ciò si fosse rivelato impossibile, si sarebbe potuti passare a un processo di discernimento che possa condurli a ricongiungersi alla vita sacramentale della Chiesa.

Papa Francesco ha ora scritto personalmente al Patriarca per ringraziarlo di aver emesso la nota.

“Ho riconosciuto in essa lo sforzo di un pastore e di un padre che, consapevole del dovere di accompagnare i suoi fedeli, ha voluto cominciare con i suoi sacerdoti perché potessero meglio svolgere il loro ministero”, ha scritto il Papa. La lettera è datata 26 giugno, ma è stata resa pubblica solo giovedì.

“Oggi, la realtà della vita matrimoniale è uno dei campi in cui questo accompagnamento è più delicato e necessario. Per questo ho voluto invitare i Vescovi ad un lungo cammino sinodale che potesse rivelarsi propizio – nonostante le inevitabili difficoltà – alla maturazione di linee guida condivise a beneficio di tutto il Popolo di Dio”, dice papa Francesco.

Il Papa continua incoraggiando il Patriarca e tutti i sacerdoti di Lisbona a continuare con il loro impegno per aiutare coloro che si trovano in situazioni complesse.  “Un impegno che, da un lato, richiede un notevole sforzo da parte di noi pastori, ma che, dall’altro, ci rigenera e ci santifica, poiché tutto è animato dalla grazia dello Spirito Santo che il Signore risorto ha donato ai suoi apostoli, per la remissione dei peccati e la sollecitudine di tutte le ferite”.

Il Patriarca di Lisbona ha partecipato a entrambi i Sinodi della Famiglia e inizialmente ha espresso disaccordo con l’idea di permettere ai cattolici divorziati e risposati di ricevere la Comunione. Il suo atteggiamento è però cambiato dopo la pubblicazione di Amoris Laetitia.


fonte: Catholic Herald

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email