Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Hannah Brockhaus e pubblicato su Catholic News Agency. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella mia traduzione. 

 

Arcivescovo Victor Manuel Fernandez
Arcivescovo Victor Manuel Fernandez

 

Papa Francesco ha nominato l’arcivescovo Víctor Manuel Fernández, suo teologo personale e ghostwriter di lunga data, alla guida del Dicastero per la Dottrina della Fede.

Il prelato argentino succede al cardinale Luis Ladaria Ferrer, SJ, 79 anni, che è stato prefetto del dicastero dal 2017.

Fernández, quasi 61 anni, assumerà il nuovo incarico a metà settembre, ha dichiarato il Vaticano. Il prolifico scrittore è arcivescovo di La Plata, in Argentina, dal 2018.

“Come nuovo prefetto del Dicastero per la Dottrina della Fede, le affido un compito che considero molto prezioso”, ha scritto Papa Francesco in una lettera a Fernández, pubblicata il 1° luglio con l’annuncio della sua nomina.

Il Papa ha detto che il dicastero a volte ha favorito il perseguimento di “errori dottrinali” rispetto alla “promozione della conoscenza teologica”.

“Quello che mi aspetto da lei è certamente qualcosa di molto diverso”, ha detto Francesco. “Le chiedo, come prefetto, di dedicare il suo impegno personale in modo più diretto allo scopo principale del dicastero, che è “custodire la fede””.

Fernández ha postato su Twitter una sua foto con Papa Francesco il 30 giugno, il giorno prima dell’annuncio della sua nomina a prefetto della dottrina.

Ha detto di aver trascorso la settimana con il Papa e l’ha definita “la nuova tappa di Francesco”.

“Lavora più ore di chiunque altro in Vaticano”, ha scritto l’arcivescovo in spagnolo. “Qui lo si vede stanco dopo cinque ore di lavoro con cose dense, ma dopo una siesta era perfetto e felice”.

 

 

Fernández è una figura controversa nella Chiesa argentina, in parte a causa di alcune sue pubblicazioni passate. Il teologo ha pubblicato più di 300 articoli e libri.

Papa Francesco, che conosce Fernández da decenni, gli avrebbe affidato la stesura della sua prima esortazione apostolica, Evangelii Gaudium, un testo in cui l’arcivescovo ha citato come fonte le sue precedenti ricerche.

L’arcivescovo sarebbe stato coinvolto anche nella stesura di Amoris Laetitia, l’esortazione apostolica di Papa Francesco del 2016 sull’amore nella famiglia, che ha fatto seguito ai due sinodi della Chiesa sulla famiglia.

Fernández è stato fortemente coinvolto in entrambi i sinodi sulla famiglia del 2014 e del 2015 e ha fatto parte della commissione per la stesura della relazione finale del sinodo del 2015.

Citando le sue esortazioni apostoliche Evangelii Gaudium e Gaudete et Exsultate, Papa Francesco ha scritto che il compito di Fernández come nuovo capo dell’ufficio dottrinale vaticano “dovrebbe esprimere che la Chiesa ‘incoraggia il carisma dei teologi e i loro sforzi di ricerca teologica’, purché “non si accontentino di una teologia da scrivania”, con “una logica fredda e dura che cerca di dominare tutto”. Sarà sempre vero che la realtà è superiore all’idea”.

Fernández è nato nel 1962 nella piccola città rurale di Alcira, nella provincia di Córdoba. È stato ordinato sacerdote nell’agosto 1986 a Río Cuarto, una diocesi prevalentemente rurale. Nel 1988 ha conseguito la laurea in teologia con specializzazione biblica presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma e poi il dottorato in teologia presso l’UCA nel 1990. Dal 1993 al 2000 è stato parroco di Santa Teresita a Río Cuarto (Córdoba) e fondatore e direttore dell’Istituto di formazione laica e centro di formazione per insegnanti Jesús Buen Pastor nella stessa città.

All’inizio degli anni ’90 si è trasferito a Buenos Aires, dove è stato nominato consultore di diverse commissioni della Conferenza episcopale argentina e del Consiglio episcopale latino-americano (Celam).

Avendo dimostrato una grande capacità di scrittura, Fernández fu portato dall’allora cardinale Jorge Bergoglio come esperto alla quinta Conferenza generale dell’episcopato latino-americano, tenutasi nel 2007 presso il santuario mariano brasiliano di Aparecida.

Aparecida, sostengono molte fonti, ha solidificato il rapporto tra il futuro Papa e il teologo.

Dal 2008 al 2009 è stato decano della facoltà di teologia della Pontificia Università Cattolica Argentina e presidente della Società Teologica Argentina.

Il 15 dicembre 2009, il cardinale Bergoglio ha nominato Fernández rettore della Pontificia Università Cattolica Argentina. Tuttavia, Fernández ha potuto prestare giuramento solo il 20 maggio 2011, dopo aver risposto alle obiezioni alla sua nomina sollevate da funzionari vaticani che esprimevano dubbi sull’ortodossia di alcuni elementi della sua dottrina.

Scrittore appassionato, quando Fernández è stato scelto da Bergoglio come rettore dell’UCA, aveva scritto centinaia di articoli e libri, tra cui “Teologia spirituale incarnata” (2004), un libro che è stato presentato nella telenovela argentina “Esperanza Mía”, su una relazione amorosa illecita tra un prete e una suora.

Il libro comunemente considerato il suo più insolito è l’opera del 1995 “Guariscimi con la bocca: L’arte del bacio”. A proposito del libro, Fernández ha spiegato che “in queste pagine voglio sintetizzare il sentimento popolare, ciò che le persone provano quando pensano a un bacio, ciò che sperimentano quando baciano… Così, cercando di sintetizzare l’immensa ricchezza della vita, queste pagine sono emerse a favore del bacio. Spero che vi aiutino a baciare meglio, che vi motivino a liberare il meglio di voi stessi in un bacio”.

Il libro è scomparso dalla maggior parte degli elenchi ufficiali delle opere di Fernández.

Papa Francesco ha nominato Fernández arcivescovo titolare di Tiburnia il 13 maggio 2013, rendendolo così il primo rettore dell’UCA a diventare arcivescovo.

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. I contributi pubblicati su questo blog hanno il solo scopo di alimentare un civile e amichevole confronto volto ad approfondire la realtà.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments