Oh che bello l’aborto!!! Oh come ci si sente bene dopo!!!

/, News, Video del giorno/Oh che bello l’aborto!!! Oh come ci si sente bene dopo!!!

Oh che bello l’aborto!!! Oh come ci si sente bene dopo!!!

By |2019-01-07T14:28:26+00:00gennaio 7th, 2019|Categories: Attualità, News, Video del giorno|Tags: , |0 Comments

Il titolo di questo post vi potrà sembrare strano, ma è proprio quello che promuovono alcune associazioni abortiste in un video destinato ai bambini delle scuole medie. Guardatelo. L’obiettivo è la banalizzazione e normalizzazione dell’aborto, a cominciare dall’adolescenza.

Ecco un articolo di Mary Rezac nella mia traduzione.

Ecografia in gravidanza, Credit: CristinaMuraca/Shutterstock.

Ecografia in gravidanza, Credit: CristinaMuraca/Shutterstock.

 

Fondatrice della campagna a favore dell’aborto “Grida il tuo aborto”, Amelia Bonow è stata inserita in un recente video su YouTube per bambini e ragazzi per parlare dell’aborto con gli adolescenti, dicendo loro che la vita inizia quando lo decidono loro e che l’aborto è “parte del piano di Dio”.

Il video, intitolato “I ragazzi incontrano chi ha fatto un aborto”, è stato pubblicato dall’azienda di Seattle HiHo kids, e fa parte di una serie di video chiamati “I ragazzi incontrano”.  (…).

Grida il tuo aborto”, l’organizzazione fondata da Bonow, ha come missione la normalizzazione e la celebrazione dell’aborto come atto di autonomia e responsabilizzazione femminile.

Siamo in lotta per le nostre vite, ed è tempo di dire la verità. Ogni singolo giorno, tutti i tipi di persone hanno abortito, per ogni ragione che si possa immaginare.  Siamo i vostri fratelli, i vostri colleghi, i vostri collaboratori, i vostri coniugi e i vostri amici. L’aborto aiuta le persone a vivere la loro migliore vita. Noi ne siamo la prova. E lo grideremo sempre più forte”, afferma il sito web dell’organizzazione.

Nel video “I bambini incontrano” con Bonow, lei risponde alle domande dei bambini, che sembrano essere di età della scuola media, sull’aborto che si è procurata, e che l’ha spinta a fondare il movimento “grida il tuo aborto”.  Lei interroga anche i bambini chiedendo le loro opinioni – su ciò che pensano sia l’aborto, la loro opinione sull’aborto, e anche le loro opinioni religiose e morali.

Pensi che a volte non sia bene avere un aborto?”.  Bonow ha chiesto a uno dei ragazzi del video.

Voglio dire se sei stata avventata, se non c’è niente di sbagliato…..” il ragazzo ha risposto.

Non lo so, non sono d’accordo”, ha detto Bonow.  “Vogliamo che la gente abbia tutti questi bambini?“.

Quando il ragazzo risponde che i bambini indesiderati potrebbero essere adottati, Bonow sostiene che ciò costringerebbe ancora le donne a “creare la vita”.

Mi sento come se fossi costretta a creare la vita, ho perso il diritto alla mia vita”, ha detto la Bonow. “Dovrei essere io a decidere se il mio corpo debba creare la vita.  Anche se si dà un bambino in adozione, ti piace comunque che ci sia un bambino là fuori da qualche parte, capisci?”

 

Bonow interroga anche molti dei bambini del video sulle loro opinioni religiose. Quando una ragazza si identifica come cattolica, Bonow le chiede se sappia che cosa insegna la Chiesa cattolica sull’aborto.

“Non credo che alla Chiesa piaccia. Perché lo vede come se si uccidesse il bambino”, risponde la ragazza.

Bonow poi chiede a lei e a un’altra ragazza quali siano le loro opinioni personali.

Penso che dipenda da te”, risponde una delle ragazze.  “La penso alla stesso modo”, dice la ragazza che si è identificata come cattolica.

Mi sento sostenuta da questo”, risponde Bonow, sorridendo.

Bonow poi chiede a un ragazzo del video se crede in Dio. Quando il ragazzo risponde di sì, lei gli chiede cosa pensa che Dio penserebbe dell’aborto.

Se dovessi dire, penso che gli starebbe bene perché ci sono ancora bambini che nascono”, risponde in maniera esitante. “Che cosa pensi che Dio penserebbe dell’aborto?” Il ragazzo chiede alla Bonow.

Penso che faccia tutto parte del piano di Dio”, risponde Bonow. “Stavo davvero pensando a Drake quando l’ho detto”, aggiunge la Bonow.

Alcuni dei bambini del video hanno chiesto a Bonow perché ha abortito e se lei e il suo partner avessero usato un preservativo o un contraccettivo per cercare di prevenire la gravidanza.

Non portava il preservativo”, ha detto Bonow, perché sembrava “più facile in quel momento”.

Quando le è stato chiesto come fosse l’aborto, Bonow lo ha paragonato a “una visita dal dentista di merda o qualcosa del genere”.

Andate dal medico e loro mettono questa cannuccia all’interno della cervice e all’interno dell’utero. E poi succhiano la gravidanza”, ha detto. “Era come una cosa del corpo con cui sei a disagio, ma quando è finito, mi sono sentita davvero proprio grata di non essere più incinta”.

Il contenuto del video, rilasciato il 28 dicembre, ha raccolto così tanta attenzione negativa che i commenti per il video su YouTube sono stati disabilitati.

Al 4 gennaio, il video originale aveva più di 250.000 visualizzazioni, con 5.900 valutazioni “like” e 6.700 “non like” su YouTube.

Migliaia di genitori preoccupati e critici nei commenti dei social media hanno definito il video “disgustoso”, “inquietante” e “irresponsabile”.

Kristi Hamrick, portavoce del gruppo pro-vita Students for Life of America, ha detto a Catholic News Agency (CNA) che il video dice bugie ai bambini sulla gravità della decisione di abortire.

È chiaro che quando si verifica un aborto, c’è una tragedia che colpisce sia la donna che il bambino”, ha detto.

E fingere il contrario, e dire ai bambini che si tratta di una scelta irrilevante e insignificante è la più grande menzogna sull’aborto, perché così tante persone capiscono che non importa come ti senti, è una cosa irreversibile che hai fatto”, ha detto.

Hamrick ha aggiunto che ha pensato che è stato un peccato che il video ha speso sforzi per giustificare l’aborto ai bambini, piuttosto che cercare di insegnare loro come fare buone scelte.

Andare dai bambini e dire che voglio aiutarti a sentirti a tuo agio con quella che è una scelta irreversibile e terribile, perché dovremmo farlo?” Hamrick ha detto.  “Perché non dovremmo parlare dei bambini di ciò che è bene, di ciò che punta in alto, della loro speranza e del loro futuro?”

(…)

Mallory Quigley, portavoce del gruppo pro-life Susan B. Anthony List, che sostiene i politici pro-life, ha detto alla CNA che pensava fosse triste che Bonow sentisse il bisogno di usare i bambini per giustificare la sua decisione.

È triste che abbia sentito il bisogno di giustificare la scelta di porre fine a una vita, e di costringere i bambini a sostenere la sua decisione“, ha detto. “Le persone che si sentono a proprio agio con le loro decisioni prese di solito non fanno questo passo”.

Ha aggiunto di pensare che il video sia un atto di “disperazione” da parte della “lobby dell’aborto“.
“(…)

D. C. McAllister, scrivendo per P.J. Media, ha scritto che il video era “inquietante” e “prende di mira i bambini“.

Notate come disumanizza il bambino, la vita dentro di lei. Inoltre, non riesce a raccontare ai bambini i rischi fisici per la madre. Ignora il dolore che le donne soffrono e gli effetti negativi a lungo termine. Salta il tributo emotivo che l’aborto fa ricadere sulla maggior parte delle donne”, ha scritto McAllister.

Non descrive cosa succede al bambino – come viene bruciato chimicamente, come il bambino sente dolore.  Come viene tagliato a pezzi. Piccole braccia, gambe e torsi. Planned Parenthood ha un sacco di immagini che avrebbe potuto fornire, ma no, dice a questi ragazzi che è una procedura semplice – e come ci si sentirebbe grati dopo averlo eseguito”.

(…)

Fonte: Catholic News Agency

È guardate con quanta baldanza questa donna dice di aver abortito:

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.