Rilancio un articolo di Meryl Nass sui rapporti di Big Pharma e i vaccini. La dott.ssa Meryl Nass è un medico internista, ricercatrice, epidemiologa di guerra biologica ed esperta di antrace. Ha testimoniato al Congresso nel novembre 2001 sul tema “Preparare una risposta medica al bioterrorismo”. Ha rivelato i pericoli del vaccino contro l’antrace. La sua licenza di medico è stata sospesa per aver prescritto farmaci contro la COVID-19 (idrossiclorochina) e per “disinformazione”. L’articolo è apparso sul suo Substack e ve lo propongo nella mia traduzione. 

 

pillole e capsule farmaci
pillole e capsule farmaci

 

Ho dato la seguente testimonianza al legislatore del New Brunswick, in Canada, nell’agosto 2019 per spiegare perché è stato improvvisamente chiesto loro di imporre obblighi sui vaccini. È pieno zeppo di informazioni utili su questo argomento che poche persone conoscono. Divertitevi.

Perché i legislatori impongono ora obblighi sui vaccini? La mia testimonianza alla legislatura del New Brunswick, Canada, il 27 agosto 2019

 

… Sono un veterano della guerra dei vaccini negli Stati Uniti e oggi mi sento in dovere di parlare di ciò che ho visto in quella guerra. I legislatori sono stati costretti a modificare i loro voti per revocare le esenzioni dai vaccini e revocare lo storico diritto al consenso alle procedure mediche. La guerra dei vaccini è una guerra sporca, in cui i luoghi comuni sulla protezione dei più vulnerabili sono invocati dalle stesse aziende farmaceutiche che hanno pagato 2,7 miliardi di dollari di sanzioni penali negli Stati Uniti tra il 2012 e il 2015. L’industria dei vaccini genera enormi profitti (stimato 10-40%), beneficia di un mercato garantito dal governo e riceve una protezione quasi totale della responsabilità. Nessun altro settore può competere con questi vantaggi. E il desiderio rapace di questa industria di crescere e garantire il proprio mercato canadese è il motivo per cui siamo qui oggi. Consentitemi di aggiungere un contesto a questa discussione osservando che nel 2014 il NY Times ha affermato che vaccinare completamente un bambino è costato $ 2200. A quel prezzo, vaccinare completamente ogni bambino statunitense è costato 163 miliardi di dollari. Posso scusarmi all’inizio per aver utilizzato principalmente dati statunitensi? Fornisco informazioni sul Canada e sul New Brunswick quando disponibili. 

 

1. Pellegrinaggio di Pharma a New Brunswick


Da marzo 2019, i rappresentanti dei tre maggiori produttori di vaccini del Nord America: GSK, Merck e Sanofi, si sono recati nel New Brunswick per incontrare ministri, funzionari pubblici e legislatori. Questo non è un caso. Le aziende farmaceutiche stanno colludendo per espandere le vittorie legislative ottenute negli Stati Uniti. Usando una tempesta mediatica sul morbillo, la censura di numerosi siti Web relativi ai vaccini, il nuovo sostegno agli obblighi di organizzazioni professionali che hanno beneficiato della generosità dell’industria e gli accordi con i leader del partito democratico, il diritto all’esenzione dai vaccini religiosi e filosofici è stato respinto dai legislatori in California, New York e Maine. Nel recente caso di New York, il Presidente dell’Assemblea di New York è stato ripreso su videocassetta mentre ordinava a un membro del comitato di modificare il proprio voto in modo che la legislazione sull’obbligo andasse avanti.

Questo non è stato un ozioso pellegrinaggio in una delle province più piccole del Canada. Per Pharma è la porta di accesso a tutto il Canada. 


L’industria dei vaccini nel 2019 è a un bivio.


Da un lato, il business dei vaccini è in forte espansione. Diversi vaccini sono stati recentemente autorizzati, è stata istituita una solida porta girevole del settore-FDA e i bambini del Nord America stanno ricevendo più vaccini che mai. Merck, ad esempio, ha registrato un aumento delle vendite nel secondo trimestre del 2019 per il vaccino Gardasil HPV del 46% (a oltre 3 miliardi di dollari USA all’anno) rispetto allo scorso anno e un aumento delle vendite del 58% per il suo vaccino MMRV (morbillo, parotite, rosolia e varicella)  Questi sono i 3d e i 4i più venduti di Merck. L’epidemia di morbillo negli Stati Uniti di quest’anno (circa 1200 casi) e i timori di contagio guidati dai media hanno contribuito all’adozione del vaccino.

D’altra parte, l’industria non vuole farsi carico delle considerevoli spese di sviluppo, test e licenza di nuovi vaccini – oltre 100 dei quali sono in fase di sviluppo – senza una garanzia del governo che verranno acquistati.
I vaccini sono in fase di sviluppo per tutto, dall’acne ai tumori.


Gli obblighi sui vaccini garantiscono un mercato dei vaccini, ora e in futuro. Gli obblighi messi in atto oggi imporranno l’adozione dei vaccini nell’elenco attualmente richiesto, oltre ad altri vaccini ancora da aggiungere.


Sfide del settore


Nel 2019, l’industria dei vaccini deve affrontare minacce legali minacciose:

  
a) Un testimone esperto del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) nel caso dell’autismo da vaccino omnibus del 2007 (che ha influenzato l’esito di migliaia di casi di presunti danni da vaccino che hanno portato all’autismo), il professore di neurologia Andrew Zimmerman, MD ha recentemente presentato una dichiarazione giurata affermando che la sua testimonianza di esperto è stata modificata dagli avvocati del Dipartimento di Giustizia, che ha detto loro che in alcuni casi, l’autismo può essere una conseguenza della vaccinazione. Il caso per il quale la testimonianza del Prof. Zimmerman sarebbe stata modificata ha portato alla negazione dei benefici per migliaia di famiglie con bambini autistici. Ha anche portato a una conclusione negativa presso il tribunale dei vaccini degli Stati Uniti, per tutti i casi futuri, che l’autismo potrebbe essere una conseguenza della vaccinazione. Potenzialmente migliaia di casi negati dovranno essere nuovamente riaperti in sede giudiziale.


b) Gardasil, un vaccino Merck utilizzato per prevenire le infezioni da HPV e il presunto cancro, sta affrontando cause legali in tutto il mondo per lesioni neurologiche e decessi. Il governo giapponese ha annullato la sua raccomandazione per Gardasil a causa dei diffusi effetti collaterali segnalati. Ricordiamo che Merck, il produttore di Gardasil, MMR, varicella e altri vaccini, ha nascosto gli effetti collaterali letali del Vioxx per quasi cinque anni, sborsando 4,85 miliardi di dollari per saldare 27.000 richieste di risarcimento. Lo scienziato della FDA David Graham, MD,  ha stimato che si sono verificati da 39.000 a 61.000 morti in eccesso a causa di Vioxx.


c) Il medico e antropologo danese Peter Aaby, e il gruppo da lui guidato, studiano vaccini in Africa da 40 anni. Dopo aver completato centinaia di studi sui vaccini, hanno concluso che il vaccino DPT aumenta la mortalità infantile, del 100% o più, nei bambini africani. Il suo gruppo osserva: “Tutti gli studi sull’introduzione del DTP hanno riscontrato un aumento della mortalità generale”. Potreste essere interessato al suo discorso che ha aperto gli occhi a un recente simposio sulla libertà scientifica a Copenaghen.

La migliore difesa è una buona offesa

Di fronte a queste sfide, nel 2019 l’industria dei vaccini ha colto l’opportunità di una prolungata epidemia di morbillo negli Stati Uniti. Un’impeccabile campagna di pubbliche relazioni condotta per l’industria ha contribuito a far approvare la legislazione per gli obblighi di vaccinazione forzati negli Stati Uniti e ora l’industria sta ripetendo la strategia in Canada.

Sulla scia dell’epidemia di morbillo di Disneyland del 2015, insieme a milioni di dollari in commissioni di lobbying e donazioni dirette ai legislatori, i legislatori della California hanno votato per porre fine alle esenzioni dai vaccini non medici. E questo mese hanno approvato un disegno di legge che limitava la concessione di esenzioni mediche. 


Una delle conseguenze impreviste dell’obbligo vaccinale della California è stata il ritiro completo dei bambini dalle scuole pubbliche.  Il Dipartimento della salute pubblica della California ha riferito che il numero di bambini della scuola materna non vaccinati istruiti a casa è salito alle stelle da 2.000 a quasi 7.000 tra il 2016 e il 2018, a seguito dell’obbligo di vaccinazione della California. 


Il New Brunswick, in Canada, è preparato per una significativa riduzione del numero di bambini che frequentano la scuola pubblica? 

 

2. Ti è stato assicurato che “I vaccini sono sicuri ed efficaci”. 


Ha un suono rassicurante, ma non trasmette nulla. In effetti, ogni vaccino è molto diverso dall’altro. In generale, sappiamo qualcosa (ma non abbastanza) sui benefici, ma solo un po’ sui danni dei diversi vaccini. Secondo l’Istituto di Medicina, “Il processo di anticipazione, rilevamento e quantificazione dei rischi di eventi avversi rari dopo l’immunizzazione rappresenta una sfida enorme”. Come i farmaci, ciascuno viene utilizzato in modo appropriato quando il beneficio supera il rischio. Poiché i vaccini vengono somministrati a persone sane per prevenire le malattie, dovrebbero essere ancora più sicuri dei farmaci.
L’efficacia iniziale dei diversi vaccini per l’infanzia varia da circa il 40% al 93%. L’immunità poi diminuisce nel tempo.


Qui c’è un grosso problema al centro della valutazione della sicurezza del vaccino: le informazioni sugli eventi avversi sono nascoste nella segretezza, nascoste ai medici e al pubblico dalle agenzie di salute pubblica. I risultati indesiderati vengono manipolati o falsificati fino a quando non appaiono accettabili. Poiché è difficile da credere, ti fornirò 3 esempi importanti della manipolazione dei dati di CDC.


    1. Thomas Verstraeten è stato un giovane medico che ha partecipato a una borsa di studio del CDC e che nel 1999 ha studiato la relazione statistica tra le quantità cumulative di thimerosal (mercurio) ricevute dai vaccini nei bambini e le malattie neurologiche. I suoi risultati – incluso il fatto che i bambini esposti ai più alti livelli di mercurio dai vaccini dopo la nascita avevano un livello di autismo 7 volte superiore a quello dei bambini non esposti – sono stati così inquietanti che il CDC ha convocato una riunione privata di esperti di vaccini per discuterli e gestirli. Nessun giornalista o membro del pubblico era autorizzato, ma una copia della trascrizione della riunione è trapelata. (Vi ho fornito un abstract non pubblicato ottenuto dalla FOIA (accesso agli atti, ndr) che mostra alcuni dei dati di Verstraeten prima che fosse massaggiato per rimuovere l’effetto del mercurio. Il suo articolo pubblicato nel 2003 afferma: “Non sono state trovate associazioni significative coerenti tra i vaccini contenenti thimerosal (mercurio) e gli esiti dello sviluppo neurologico”. Vi ho anche dato una lettera del medico membro del Congresso Bill Weldon alla dottoressa Julie Gerberding, direttrice del CDC su questa manipolazione dei dati. La questione è irrisolta.  In seguito si scoprì che Merck aveva fuorviato il pubblico riguardo alla rimozione del thimerosal dai vaccini infantili.

2. Il Dr. William Thompson ha ammesso che il suo gruppo di scienziati del CDC era stato incaricato di distruggere i dati nel loro studio che collegavano la vaccinazione MMR precoce nei maschi neri all’aumento dei tassi di autismo. Il gruppo si è riunito in una sala conferenze e ha messo tutti i dati che mostrano questo effetto in un bidone della spazzatura. Thompson ne conservò segretamente una copia e la mise a disposizione del membro del Congresso Bill Posey. Il documento pubblicato negava qualsiasi connessione con l’autismo. Il membro del Congresso Posey ha chiesto un’indagine, ma non si è verificata nessuna. Il film Vaxxed parla di questo argomento.

3. Poul Thorson era un medico, un impiegato del CDC e successivamente un appaltatore del CDC che manipolava i dati danesi per rimuovere gli effetti negativi del thimerosal (50% di mercurio) e rubava fondi dal CDC. Thorson è attualmente nell’elenco dei latitanti della giustizia del Dipartimento della salute e dei servizi umani .
Nonostante la forte evidenza di cattiva condotta scientifica in questi 3 casi di CDC, gli articoli pubblicati sulle principali riviste mediche con questi dati manipolati non sono mai stati ritirati dalla letteratura medica. Invece, forniscono un supporto fondamentale per la sicurezza del vaccino MMR e per la sicurezza del mercurio nei vaccini. I documenti fraudolenti inquinano la letteratura medica, rendendo impossibile discernere i veri effetti negativi dei vaccini.


Dal 1995, quando il Congresso ha istituito la Fondazione CDC, oltre 800 milioni di dollari sono stati donati a CDC attraverso questo veicolo della Fondazione.  Health Canada, Merck, Pfizer, Novartis e altre aziende produttrici di vaccini donano alla Fondazione CDC, a volte per sponsorizzare programmi che aumentano le vendite.  L’ex direttore del CDC Gerberding è diventato presidente di Merck Vaccines dopo aver lasciato il CDC. I conflitti di interesse finanziari del CDC per quanto riguarda la sicurezza dei vaccini sono stati a lungo documentati.


Scienza della sicurezza dei vaccini


È molto difficile collegare una reazione avversa a una vaccinazione a meno che non si manifesti subito dopo. In generale, le reazioni avverse tardive vengono identificate come causate dai vaccini solo se si verificano molte volte più spesso del previsto.
La National Academy of Sciences è stata istituita dal Congresso nel 1863 per fornire consulenza di esperti al governo. Il Congresso ha chiesto all’Istituto di Medicina dell’Accademia Nazionale delle Scienze di condurre una serie di studi sulla sicurezza dei vaccini per informare la politica sui vaccini.

Nel 2011, l’Istituto di Medicina della National Academy of Sciences degli Stati Uniti ha esaminato le prove della causalità del vaccino per 8 vaccini e 158 possibili combinazioni di effetti avversi-vaccino.  Nella stragrande maggioranza (85%) dei casi, nel linguaggio utilizzato dall’Accademia, “le prove erano inadeguate per accettare o rifiutare una relazione causale”  La scienza rimane incerta.


Il presidente Harvey Fineberg dell’Institute of Medicine/National Academy of Medicine ha scritto, nel rapporto annuale 2013 del National Vaccine Plan degli Stati Uniti: (pagine 44-45)

“Sebbene pochi problemi di salute siano chiaramente associati ai vaccini e alcune presunte associazioni possano essere rifiutate sulla base delle prove, nella maggior parte dei casi le prove erano inadeguate per accettare o rifiutare una relazione causale… La fiducia nella sicurezza dei vaccini richiede più della sorveglianza e della segnalazione in tempo reale. Alla luce della scarsità di solide conclusioni sui possibili effetti collaterali del vaccino, saranno necessari investimenti selettivi e continui nelle indagini epidemiologiche e di altro tipo sui rischi dell’immunizzazione… Il meglio che si può fare è stimare, sulla base dell’evidenza, la probabilità che la frequenza di un evento avverso sia inferiore a un livello basso specificato. Questo può essere sufficiente per il medico che valuta il beneficio per la salute pubblica e la salute personale rispetto a un rischio molto basso, ma non sufficiente per soddisfare un sospetto genitore.
Una comunicazione continua, schietta e aperta è anche un ingrediente essenziale per un regime di sicurezza del vaccino di successo. Ciò significa più degli esperti che spiegano i benefici e i rischi per genitori e famiglie. Significa ascoltare attentamente le ansie e i dubbi, rimanere fedeli alla forza delle prove senza esagerazioni o false dichiarazioni e riferire in modo completo e corretto su indagini scientificamente valide su possibili eventi avversi.


Nel 2019 i venti erano cambiati all’Accademia di Medicina. Un nuovo presidente, Victor Dzau, lui stesso e alcuni dei suoi membri del comitato consultivo contaminati da conflitti di interesse finanziari non divulgati, ha respinto le preoccupazioni del suo predecessore sulla mancanza di prove sulla sicurezza del vaccino, firmando una breve insabbiatura:  “Il nostro lavoro ha convalidato che la scienza è chiara — i vaccini sono estremamente sicuri.”


Ora sappiamo che l’Istituto di Medicina delle Accademie Nazionali delle Scienze/Accademia Nazionale di Medicina ha ricevuto milioni di dollari da compagnie farmaceutiche interessate al suo lavoro. Merck ha dato tra 5 e 10 milioni di dollari; AstraZeneca, Bristol Myers Squibb, GlaxoSmithKline, Johnson and Johnson, Eli Lilly, Novartis, Pfizer, Sanofi-Aventis e United Therapeutics hanno donato ciascuno tra 1 e 5 milioni di dollari. 


La comprensione degli effetti avversi dovuti ai singoli vaccini, alle combinazioni di vaccini o al numero di vaccini rimane oscura.


I medici canadesi hanno esaminato la salute dei bambini dopo le vaccinazioni di 12 e 18 mesi. Hanno riscontrato un eccesso di visite al pronto soccorso per uno su 168 bambini vaccinati a 12 mesi con il vaccino MPR, che si verificano tra una e due settimane dopo. Hanno concluso: “Ci sono rischi significativamente elevati di visite principalmente al pronto soccorso circa una o due settimane dopo la vaccinazione di 12 e 18 mesi. Studi futuri dovrebbero esaminare se questi eventi possono essere previsti o prevenuti”.


1300 casi di narcolessia sono stati causati dal vaccino contro l’influenza suina Pandemrix del 2009. Questo particolare effetto collaterale è stato in grado di essere collegato al vaccino perché milioni di persone sono state vaccinate contemporaneamente, la narcolessia che si è sviluppata è stata grave e ha richiesto cure mediche intense, il tasso di narcolessia era 10-16 volte superiore al previsto e la supervisione del vaccino era stata aumentata per valutare nuovi vaccini pandemici. I canadesi hanno ricevuto un vaccino praticamente identico (Arepanrix) ma è stato prodotto in una struttura diversa, e solo per caso la versione canadese non ha causato narcolessia

 

3. Il New Brunswick sta attraversando una crisi di malattie prevenibili con il vaccino?


La risposta è no. E se ci fosse una crisi, la legge 39 non aspetterebbe di entrare in vigore fino al 2021.

Morbillo.   Al 3 agosto, il Canada aveva 84 casi di morbillo nel 2019 nessun decesso per morbillo dal 2014. Sorprendentemente, data la confusione dei media sul morbillo, solo tre americani sono morti di morbillo negli ultimi 20 anni. L’ultima morte di un bambino negli Stati Uniti è avvenuta nel 2003, in un 14enne dopo un trapianto di midollo osseoIn un’epidemia di morbillo del 2011 in Quebec, dove oltre il 95% della popolazione è stata vaccinata, il 50% di coloro che hanno sviluppato il morbillo aveva ricevuto 2 dosi di vaccino contro il morbillo. Dopo l’epidemia di morbillo di Disneyland, è stato riscontrato che 73 casi di morbillo (il 38% di quelli tipizzati da CDC) erano dovuti a virus del vaccino contro il morbillo.

Pertosse. Il Canada ha una media di un decesso per pertosse all’anno. Ci sono molti casi, la maggior parte non diagnosticati e non segnalati. Alcuni stimano un milione di casi negli Stati Uniti di pertosse all’anno. Questo perché la protezione del vaccino diminuisce rapidamentePiù dell’80% dei casi di pertosse si è verificato in bambini completamente vaccinati in uno studio recente. 

Difterite.   C’è un caso di difterite ogni due anni negli Stati Uniti. 

Parotite.   Il Canada ha segnalato 180 casi di parotite all’anno dal 2011 al 2013.  I focolai di parotite sono il risultato del declino dell’immunità indotta dal vaccino.  “I dati degli studi sulle epidemie hanno mostrato che le probabilità di sviluppare la parotite aumentavano dal 10 al 27% ogni anno dopo la vaccinazione”.

Rosolia.   Tutti i recenti casi di rosolia negli Stati Uniti sono stati infettati in altri paesi

Polio.   Non c’è poliomielite in Canada. L’ultimo caso di poliomielite selvaggia (naturale) in Canada si è verificato nel 1977. Sono stati segnalati 3 casi negli Stati Uniti dal 2005, tutti da ceppi vaccinali della poliomielite. In tutto il mondo, ci sono più nuovi casi di poliomielite dovuti a ceppi vaccinali diventati virulenti rispetto a quanti ce ne siano a causa di virus della poliomielite selvaggia.  L’anno scorso, i virus derivati ​​dai vaccini hanno paralizzato 105 bambini in tutto il mondo; il virus selvaggio ne ha paralizzati appena 33 .

I vaccini contenenti virus vivi, come MMR, Varicella e poliomielite orale possono infettare, danneggiare e molto raramente uccidere il ricevente, soprattutto se il bambino ha un’immunodeficienza sconosciuta. Ci sono ampie avvertenze sul foglio informativo del vaccino MMR che vi ho fornito, su chi non dovrebbe ricevere il vaccino. 

AGGIORNAMENTO:   il 15 agosto 2019 CDC ha modificato la maggior parte delle sue dichiarazioni informative sui vaccini (che devono essere fornite ai genitori prima che i vaccini vengano somministrati, secondo il National Childhood Vaccine Injury Act del 1986) eliminando molti degli avvertimenti associati a ciascun vaccino.  La dichiarazione informativa sul vaccino MMR non dice più “Alcune persone non dovrebbero ricevere questo vaccino”. Lo scopo delle modifiche sembra essere quello di limitare le indicazioni per le esenzioni mediche e creare uno standard federale che deve essere applicato dagli stati che approvano leggi come quella della California.
Sebbene di solito non sia riconosciuta, la vaccinazione non è una procedura valida per tutti. Secondo la Mayo Clinic, “la risposta anticorpale umana al vaccino contro il morbillo è molto variabile nella popolazione”.  Le femmine hanno più reazioni avverse rispetto ai maschi.  Sesso e razza influenzano la risposta. Così come l’ereditarietà.  

Le famiglie che hanno sperimentato una grave reazione al vaccino hanno ragione a preoccuparsi delle vaccinazioni aggiuntive e della sicurezza della vaccinazione tra fratelli, poiché la loro famiglia è probabilmente a rischio di reazione superiore alla media. Ciò che non viene denunciato è che molti bambini non vaccinati sono essi stessi un gruppo vulnerabile e non dovrebbero essere vaccinati. Tuttavia, non esistono standard che i medici possano utilizzare per determinare il rischio di vaccinazione per la maggior parte dei bambini. Quindi le esenzioni mediche sono state improvvisate e generalmente sono difficili da ottenere. 

 

4. L’immunità di gregge è minata da alti tassi di fallimenti del vaccino


L’epidemia di morbillo del Quebec che ho menzionato dimostra che anche un tasso di vaccinazione superiore al 95% non ha impedito una grande epidemia di morbillo. I tassi di immunità di gregge si basano su modelli statistici e sono solo proiezioni. Il motivo per cui il 50% dei casi di morbillo si è verificato nei bambini vaccinati è il fallimento del vaccino primario o secondario. Il fallimento del vaccino primario significa che il vaccino non ha mai prodotto immunità, mentre il fallimento secondario significa che l’immunità è stata persa nel tempo.
Per la maggior parte dei vaccini, i fallimenti primari e secondari passano inosservati, perché i bambini non sono esposti alla maggior parte di queste infezioni. Le infezioni a cui i bambini vengono esposti sono la pertosse e l’influenza, quindi il fallimento del vaccino è evidente, perché la maggior parte dei casi di pertosse e molti di influenza si verificano in bambini completamente vaccinati.



5. I bambini non vaccinati mettono a rischio i bambini immunocompromessi?

Il fatto è che i bambini immunocompromessi non muoiono a causa di malattie prevenibili con il vaccino e pochi le contraggono, ad eccezione dell’influenza, della pertosse e della varicella, perché i vaccini per queste 3 infezioni forniscono un’immunità limitata.
Meno di un americano muore ogni anno di morbillo, parotite, rosolia, poliomielite o difterite. In media, un canadese muore di pertosse (pertosse). Dieci bambini canadesi muoiono di influenza. Un bambino americano muore ogni anno di varicella (varicella).

Stiamo parlando di 11 decessi infantili all’anno in Canada. Vaccinare completamente ogni bambino contro la pertosse, la varicella e l’influenza preverrebbe queste morti? Ricorda, la maggior parte dei pazienti con pertosse e varicella sono completamente vaccinati. E mentre l’immunità generata nei bambini piccoli dai vaccini antinfluenzali varia ogni anno, di solito è inferiore al 50%. 

L’immunità di gregge non può essere raggiunta per la pertosse o l’influenza perché nessuno dei due vaccini è adeguato. L’immunità al vaccino contro la pertosse svanisce così rapidamente che dopo 3-4 anni rimane poca protezione. La trasmissione ad altri può avvenire prima che ti rendi conto di avere l’influenza la pertosse. Anche se il 100% dei canadesi fosse vaccinato, queste malattie continuerebbero a circolare all’interno della popolazione vaccinata e non vaccinata.

La varicella non può essere eradicata sia perché il vaccino non è ottimale (85% di efficacia), si verifica un declino, sia perché il virus rimane nel tuo corpo in modo permanente dopo la vaccinazione o l’infezione. La maggior parte dei bambini immunocompromessi che sviluppano infezioni da varicella lo fa a causa di virus già residenti nei loro corpi. L’affermazione secondo cui le esenzioni dai vaccini mettono a rischio i bambini immunocompromessi è stata inventata da società di pubbliche relazioni, senza alcuna prova dietro.  In effetti, i bambini immunocompromessi sono maggiormente a rischio di diffusione di virus vivi nei vaccini da parte di altri bambini che sono stati vaccinati di recent

 

6. Sembra che esista un’immunità di popolazione sufficiente


Mentre i tassi di vaccinazione riportati nel New Brunswick sono bassi, anche i tassi di esenzione non medici sono bassi: 2%. La spiegazione più probabile per la mancanza di epidemie nonostante i bassi tassi di vaccinazione registrati è una registrazione inadeguata.

Nel Maine, con dati demografici simili, i tassi di vaccinazione per ciascuno dei vaccini richiesti sono di circa il 95%. I tassi di esenzione variano a seconda del vaccino. Solo l’1% dei bambini statunitensi non riceve vaccini. Fino al 25% riceve alcuni, ma non tutti i vaccini disponibili.  

 

7. Dovremmo preoccuparci della qualità e dell’origine del vaccino?


I vaccini sono biologici. Secondo la FDA, “la maggior parte dei prodotti biologici sono miscele complesse che non sono facilmente identificabili o caratterizzabili“. Traduzione: i vaccini contengono sostanze sconosciute, sconosciute anche alla FDA e all’Agenzia per la salute pubblica del Canada. Questo li rende difficili da regolamentare. La FDA si affida ai produttori di vaccini per fornire dati accurati su ogni fase del processo di produzione. Quando si verifica un problema durante la produzione, la FDA si aspetta che venga informata e si aspetta che il produttore richiami i lotti di vaccino interessati quando necessario. Vi ho fornito informazioni su 5 richiami di vaccini o altri problemi in Canada dal 2012.

https://healthycanadians.gc.ca/recall-alert-rappel-avis/hc-sc/2018/66674a-eng.php

https://www.healthycanadians.gc.ca/recall-alert-rappel-avis/hc-sc/2012/15083a-eng.php

https://www.healthycanadians.gc.ca/recall-alert-rappel-avis/hc-sc/2012/15001a-eng.php

https://www.healthycanadians.gc.ca/recall-alert-rappel-avis/hc-sc/2012/15834a-eng.php

https://www.healthycanadians.gc.ca/recall-alert-rappel-avis/hc-sc/2012/15096a-eng.php

La qualità dei farmaci fabbricati è diminuita.  Oltre l’80% dei farmaci venduti negli Stati Uniti sono prodotti all’estero, principalmente in India e Cina.

La FDA di solito redige le informazioni sui luoghi in cui vengono prodotti gli ingredienti del vaccino. Ho l’impressione che attualmente i vaccini statunitensi siano prodotti in Europa e Nord America.

Tuttavia, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha un sistema per approvare (o “prequalificare”) i vaccini prodotti nei paesi sottosviluppati per la vendita a livello internazionale, generalmente ad altri paesi sottosviluppati

Le grandi multinazionali farmaceutiche, come Sanofi, che ha impianti di produzione di vaccini sia in India che in Cina, stanno producendo vaccini in nazioni sottosviluppate. La Cina e l’India hanno ciascuna oltre 20 produttori di vaccini. Probabilmente è solo questione di tempo prima che i vaccini prodotti in paesi noti per il monitoraggio inadeguato dei farmaci da parte del governo vengano utilizzati in Canada e negli Stati Uniti. 

La Cina ha subito scandali sui vaccini nel 2016 nel 2018:

“A luglio, la Cina ha vissuto la “peggiore crisi sanitaria degli ultimi anni”, come riporta il South China Morning Post. È stato scoperto che il produttore cinese di vaccini Changsheng Biotechnology ha falsificato i registri di produzione e di ispezione e ha modificato arbitrariamente i parametri di processo e le attrezzature durante la produzione di vaccini antirabbici umani liofilizzati. Inoltre, vaccini contro difterite, pertosse e tetano (DPT) scadenti prodotti dalla Changsheng Biotechnology sono stati somministrati a 215.184 bambini cinesi; 400.520 vaccini DPT scadenti prodotti dal Wuhan Institute of Biological Products sono stati venduti a Hebei e Chongqing. Il 25 luglio, l’autorità cinese di regolamentazione dei farmaci ha avviato un’indagine su tutti i produttori di vaccini del Paese. Quindici persone della Changsheng Biotechnology, tra cui il presidente, sono state arrestate dalle autorità cinesi. Quest’ultimo scandalo sui vaccini fa seguito a una serie di problemi legati ad alimenti e farmaci falsi e al di sotto degli standard in Cina. Di conseguenza, molti genitori hanno perso fiducia nel sistema vaccinale”.

 

8. L’influenza e il vaccino Fluad


L’influenza è una malattia che colpisce annualmente dal 3 al 20% della popolazione. Sono stati segnalati 6.515 decessi per influenza negli Stati Uniti nel 2017, durante il peggior focolaio del decennio. CDC utilizza modelli matematici per stimare i decessi per influenza e le stime includono i decessi per altre malattie cardiache e polmonari, in persone che hanno avuto l’influenza. Queste stime di solito vanno da 30 a 50.000 decessi all’anno, legati all’influenza.  Il novanta per cento dei decessi per influenza si verifica in quelli di età superiore ai 65 anni. Mentre la maggior parte delle persone di età superiore ai 65 anni riceve vaccini antinfluenzali annuali negli Stati Uniti, questa fascia di età ha meno probabilità di sviluppare l’immunità dal vaccino, rispetto ai giovani. Complessivamente, l’efficacia del vaccino antinfluenzale è in media di circa il 40%, secondo il CDC. 

Ogni anno, i vaccini antinfluenzali vengono prodotti di nuovo per contenere i ceppi dominanti previsti per quella stagione. A causa della necessità di realizzare prodotti diversi ogni anno e di renderli rapidamente disponibili per ogni stagione influenzale, non vengono testati nella stessa misura degli altri vaccini.  Non sono necessari studi clinici per testare la sicurezza per le modifiche annuali ai vaccini antinfluenzali  Le prove di efficacia sono impossibili da fare prima dell’uso di massa. I vaccini antinfluenzali annuali sono “nonni”, sebbene siano controllati per difetti di fabbricazione.

Nel 2009, un vaccino GSK per l’influenza pandemica ha causato 1300 casi di narcolessia in Europa, principalmente negli adolescenti e nei giovani adulti. L’Agenzia europea per i medicinali non ha avvertito il pubblico di questo problema in modo tempestivo, portando a un uso esteso del problematico vaccino.

Possibili ragioni per cui ciò si è verificato includono la porta girevole tra i produttori di vaccini e le autorità di regolamentazione, i test di sicurezza abbreviati dei vaccini antinfluenzali e la protezione della responsabilità fornita ai produttori dai governi.  L’episodio mette in evidenza che la prima priorità dei regolatori potrebbe non essere sempre il benessere del pubblico.

La risposta degli anziani ai vaccini antinfluenzali è particolarmente scarsa. Si stanno tentando due strategie per migliorare l’immunità al vaccino in questa fascia di età. Il primo prevede l’utilizzo di concentrazioni più elevate di antigeni nei vaccini. Il secondo prevede l’uso di nuovi adiuvanti, che sono sostanze che forniscono una maggiore stimolazione al sistema immunitario. Potenzialmente questo può migliorare l’immunità, ma potrebbe aumentare l’infiammazione e le malattie autoimmuni.

Il vaccino Fluad è l’unico vaccino antinfluenzale in Canada e negli Stati Uniti a contenere un nuovo adiuvante immunostimolante. L’adiuvante si chiama MF59 C1. Originariamente prodotto da un’azienda italiana, il vaccino antinfluenzale contenente adiuvante è stato concesso in licenza solo per gli anziani, in Italia, nel 1997. Non è stato autorizzato negli Stati Uniti fino al 2015, solo per gli anziani, presumibilmente perché avevano meno probabilità di avere complicazioni dovute al stimolazione immunitaria aggiuntiva del vaccino. Non sono stata in grado di trovare letteratura imparziale sull’adiuvante MF59 o sul vaccino Fluad, poiché tutta la ricerca è stata sponsorizzata dai suoi produttori (Sclavo, poi Chiron, poi Novartis e ora Sequirus).

Fluad è stato autorizzato per gli anziani in Canada nel 2011. La scheda informativa del governo dell’Ontario sul vaccino chiarisce che nel 2016 non era ancora noto se l’eccesso di stimolazione immunitaria fornisse effettivamente una migliore protezione contro l’influenza:
“Come funziona il vaccino Fluad ® contro l’influenza? I vaccini antinfluenzali possono ridurre le ospedalizzazioni e i decessi tra gli anziani. Secondo la monografia del prodotto, Fluad ® produce una risposta immunitaria più elevata negli individui anziani rispetto ad altri vaccini antinfluenzali senza adiuvante. La risposta immunitaria più elevata può indicare che Fluad® funziona meglio dei vaccini non adiuvati, anche se questo non è noto con certezza”.

Né si sa quanto sia sicuro il vaccino adiuvato. Provoca circa il 15% in più di reazioni locali rispetto ai vaccini antinfluenzali non adiuvati, ma non sappiamo se causi reazioni avverse più gravi o ad esordio tardivo.

FluWatch riporta che 10 bambini canadesi sono morti di influenza la scorsa stagione, 8 di età compresa tra 2 e 4  anni.  Nove bambini sono morti la stagione precedente. Il Canada e gli Stati Uniti raccomandano vaccini antinfluenzali annuali per tutti i bambini idonei di età superiore ai 6 mesi, mentre la maggior parte dell’Europa non raccomanda il vaccino antinfluenzale per i bambini sani. I bambini molto piccoli generano una scarsa risposta immunitaria agli attuali vaccini antinfluenzali. Ma pochi muoiono per la malattia.  Il Comitato consultivo nazionale canadese sulle immunizzazioni ha esaminato la letteratura sull’uso dei vaccini adiuvati con Fluad , MF59 nei neonati e nei bambini piccoli nel 2015. Dal riassunto esecutivo del loro rapporto:

“Le reazioni gravi sono rare, ma molti degli studi esaminati erano troppo piccoli per rilevare eventi avversi clinicamente significativi ma rari. In particolare, le informazioni sulla sicurezza sono limitate per l’ATIV (vaccini influenzali trivalenti adiuvati) nei bambini con immunodeficienze e altre malattie croniche.. Non ci sono dati sufficienti per valutare se l’ATIV (vaccino antinfluenzale adiuvato) sia più efficace in pratica di UTIV (vaccino antinfluenzale non adiuvato) o LAIV (vaccino antinfluenzale vivo attenuato) o per effettuare un’analisi informata del rischio-beneficio.”

I revisori hanno anche osservato che l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) non ha autorizzato il vaccino per i bambini europei nel 2012. Il rapporto dell’EMA ha riscontrato una serie di problemi con l’unico studio clinico cardine di Fluad nei bambini. Inoltre, il rapporto dell’EMA afferma: “L’attuale domanda, sebbene relativa a un prodotto sviluppato più di 15 anni fa e autorizzato per l’uso negli anziani, include solo uno studio sull’efficacia clinica del vaccino”. Il rapporto conclude: “Il rapporto rischio-beneficio complessivo di Fluad Pediatric è negativo”.

Nonostante a) la mancanza di prove del beneficio, b) informazioni sulla sicurezza limitate e c) inaffidabili, d) rifiuto in Europa, e e) nessuna prova di un altro paese che lo utilizzi per i bambini, f) per non parlare dell’uso nei neonati–nel 2015 la Public Health Agency of Canada (PHAC) ha autorizzato Fluad pediatrico per l’uso in neonati e bambini di età compresa tra 6 mesi e 2 anni. 

Sembra che i bambini più piccoli del Canada siano stati selezionati per servire come cavie inconsapevoli in un massiccio esperimento di stimolazione immunitaria di questo nuovo vaccino adiuvato. 

A cosa stava pensando il PHAC? I bambini canadesi serviranno come soggetti sperimentali, all’insaputa dei loro genitori, per ulteriori vaccini selezionati per loro dalla loro agenzia di salute pubblica? 

Se le esenzioni dai vaccini vengono rimosse, come possono essere protette dai funzionari della sanità pubblica la cui fedeltà primaria potrebbe non essere al pubblico?

I funzionari della sanità pubblica utilizzano i mass media, i professionisti sanitari e le leve del governo per incoraggiare, esortare e blandire le vaccinazioni.  La loro condotta con il vaccino pediatrico Fluad ha dimostrato che non devono avere il potere di costringere.

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments