(Se il video qui sotto non si carica, fare il refresh di questa pagina o cliccare qui)

 

Monsignor Giovanni D’Ercole non è più Vescovo della Diocesi di Ascoli. La sorprendente notizia è stata data questa mattina dallo stesso prelato con un video di meno di due minuti con cui ha annunciato le proprie dimissioni, definite come un “atto di fede”.

“Questa rinuncia è una scelta difficile, sofferta ma profondamente libera, ispirata al servizio della Chiesa e non per interessi personali” sono le sue prime parole.

“In un momento difficile come questo in cui regna confusione, nella società c’è tanta paura e sento profondamente il bisogno di dedicarmi alla preghiera”. Quindi ecco il secondo annuncio: “Entro in un monastero dove potrò accompagnare il cammino della Chiesa in un modo più intenso nella meditazione, nella contemplazione e silenzio. Quando avrò percorso questo periodo nel monastero mi aprirò a tutte le prospettive. Sento che Dio mi chiama fare un passo perché possa rendere servizio in questo modo”.

D’Ercole, poi, passa ai saluti: “Grazie a chi mi ha voluto bene. Rinnovo la mia stima e il mio affetto e, soprattutto, siate certi, non abbandono nessuno, ma sarò ancora più vicino alla Diocesi a ciascuno di voi con la mia preghiera. Sento che solo Dio può essere la speranza affidabile su cui poggiare ogni nostro passo verso il futuro che pare incerto ma che sarà segnato dalla luce di Dio”.

Consacrato vescovo da Tarcisio Bertone il 12 dicembre 2009, è diventato titolare della diocesi di Ascoli Piceno il 12 aprile del 2014.

 

Facebook Comments
image_pdfimage_print
1