Becerra:

Il Segretario alla Salute e ai Servizi Umani (HHS) Xavier Becerra è risultato positivo al test COVID-19, a meno di 30 giorni da quando aveva contratto il coronavirus, secondo un comunicato stampa del dipartimento.

Becerra è risultato positivo a un test antigenico lunedì e sta accusando lievi sintomi. Becerra è risultato positivo al test COVID-19 anche il 18 maggio, mentre si trovava in Europa, e in quell’occasione ha accusato lievi sintomi, ha dichiarato l’HHS.

“Questa mattina a Sacramento, il Segretario alla Salute e ai Servizi Umani degli Stati Uniti Xavier Becerra è risultato positivo al test antigenico COVID-19”, ha dichiarato lunedì un portavoce dell’HHS. “È completamente vaccinato con booster contro la COVID-19 e sta accusando lievi sintomi. Continuerà a svolgere le sue funzioni di Segretario dell’HHS, lavorando in isolamento. Il Segretario e il suo ufficio si sono consultati con i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) e stanno seguendo tutte le linee guida CDC applicabili”.

 

Speranza:

“Faccio gli auguri al ministro della Salute, Roberto Speranza, ben consapevole che per un uomo giovane e forte si tratta fortunatamente di un non problema. Dopodiché l’occasione è ghiotta per ribadire che siamo di fronte alla prova regina dell’inutilità assoluta della mascherina”. A dichiararlo all’Adnkronos Salute è Alberto Zangrillo, prorettore dell’università Vita-Salute San Raffaele di Milano e direttore del Dipartimento di anestesia e terapia intensiva dell’Irccs ospedale San Raffaele. “So che così dicendo scatenerò la reazione della rigida ortodossia virologica protezionistica – osserva -, ne sopporterò le conseguenze. Ma al solito la medicina è fatta di competenza, conoscenza della realtà e buonsenso.

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments