Migliaia di sostenitori dei partiti islamisti scendono per le strade di Karachi per protestare contro l’assoluzione di Asia Bibi e chiederne la decapitazione. Bibi, una donna cristiana pakistana che ha trascorso otto anni nel braccio della morte per blasfemia, è stata liberata dal carcere ma si trova ancora in Pakistan, secondo i funzionari, tra richieste inviate di appelli per l’asilo politico.

L’Huffington Post ci fa sapere (qui) che il Regno Unito ha respinto l’asilo politico avanzato dai familiari di Asia Bibi perché teme l’esplosione di disordini sociali.

Facebook Comments