Il parlamento ungherese ha preparato un disegno di legge che vieterebbe di mostrare contenuti pornografici o materiale che incoraggia l’omosessualità e il transgenderismo, il cambiamento di sesso ai minori di 18 anni.  

Un articolo di Raymond Wolfe pubblicato su Lifesitenews, nella mia traduzione.

 

lgbt scuola bambini gender

 

Il parlamento ungherese ha preparato un disegno di legge che vieterebbe di mostrare contenuti pornografici o materiale che incoraggia l’omosessualità e il transgenderismo ai minori di 18 anni.  

La misura, proposta dal partito di governo Fidesz del primo ministro Viktor Orbán, vieta esplicitamente “i contenuti che ritraggono la sessualità per se stessa, o promuovono o mostrano deviazioni dall’identità del sesso di nascita, il cambiamento di genere o l’omosessualità”.  

L’emendamento legale è stato aggiunto alla vasta legislazione contro la pedofilia che è impostata per un voto martedì. Fidesz detiene una super-maggioranza nella legislatura ungherese.  

L’ideologia LGBT nelle scuole, così come nella pubblicità e in altri mezzi di comunicazione di massa, sarebbe effettivamente vietata dalla legge anti-pedofilia, che crea anche nuove disposizioni per l’educazione sessuale, come una lista di organizzazioni approvate per l’educazione sessuale.  

L’Ungheria ha intensificato gli sforzi per proteggere i valori tradizionali della nazione a maggioranza cristiana e il patrimonio dall’attivismo di sinistra pro-LGBT negli ultimi anni. A dicembre, il governo ha adottato modifiche alla costituzione nazionale, definendo la famiglia come “basata sul matrimonio e la relazione genitori-figli”.  

“La madre è una donna, il padre è un uomo”, ha dichiarato l’emendamento, che proibisce l’adozione per le unioni omosessuali. Ha aggiunto che “l’Ungheria difende il diritto dei bambini di identificarsi con il loro sesso di nascita e garantisce la loro educazione basata sull’identità costituzionale della nostra nazione e sui valori basati sulla nostra cultura cristiana”. 

All’inizio di quest’anno, le autorità hanno anche imposto dei disclaimer (una specifica dei termini e condizioni per limitare i rischi verso una parte, ndr) per i libri pro-LGBT destinati ai bambini. Orbán aveva denunciato l’indottrinamento LGBT dei bambini lo scorso maggio come una “linea rossa da non superare”. “Per riassumere la mia opinione: lasciate in pace i nostri bambini”, ha detto.  

L’Ungheria ha inoltre eliminato i programmi di “Studi di genere” nelle università statali e ha promulgato una legge che richiede il riconoscimento dei cittadini in base al sesso immutabile piuttosto che all'”identità di genere”, anche se questa legge è stata parzialmente ridotta in tribunale a marzo.  

Joe Biden, che è apparso a un vertice della NATO lunedì, ha precedentemente denigrato i governi eletti dell’Ungheria e della vicina Polonia, entrambi alleati della NATO, come “regimi totalitari”.

 

!!!!AGGIORNAMENTO!!!!

 

Il parlamento ungherese ha approvato una legge sui crimini sessuali che include elementi volti a proteggere i bambini, escludendo la fornitura di pornografia e contenuti che promuovono la riassegnazione di genere e l’omosessualità a chiunque abbia meno di 18 anni.

 

 



Facebook Comments
image_pdfimage_print