Un breve documentario-testimonianza girato con grande delicatezza, che tocca l’animo di chi lo vede. Un documentario che tanti ragazzi dovrebbero vedere, insieme ai loro genitori, perché li aiuterebbe a comprendere la violenza che hanno dovuto subire in questi due folli anni, a volte senza neanche averne coscienza.

 

Per non dimenticare la violenza subita

La crudeltà di questi anni ha messo tanti ragazzi come Giulia davanti ad un dilemma: ideale o falsa libertà? Mariafrancesca Garritano, ballerina solista del Teatro La Scala di Milano, un’artista vera e rara, di questi tempi, le ha teso una mano.


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. Sono ben accolti la discussione qualificata e il dibattito amichevole.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments