Rilancio l’articolo di Tom Ozimek, pubblicato su The Epoch Times. Eccolo nella mia traduzione. 

 

Hunter-Biden-e-Joe-Biden
Hunter Biden e Joe Biden

 

Il massimo esponente repubblicano della Commissione di Vigilanza della Camera ha dichiarato che il personale di Twitter coinvolto nella soppressione della storia del laptop di Hunter Biden in vista delle elezioni presidenziali del 2020 dovrà affrontare il Congresso e testimoniare in merito alle proprie azioni.

Il deputato James Comer (R-Ky.), membro del Comitato per la supervisione della Camera, ha fatto queste osservazioni in un’apparizione di venerdì su Fox News, dopo che il nuovo proprietario di Twitter, Elon Musk, ha pubblicato la prima parte dei cosiddetti “Twitter Files”, una denuncia del funzionamento interno della macchina della censura di Twitter.

“Ogni dipendente di Twitter coinvolto nella soppressione della storia del laptop di Hunter Biden avrà l’opportunità di presentarsi al Congresso e spiegare le proprie azioni al popolo americano”, ha detto Comer al conduttore del programma Sean Hannity.

Musk e il giornalista indipendente Matt Taibbi hanno svelato venerdì una serie di comunicazioni interne a Twitter che forniscono informazioni sulle azioni intraprese dal personale della piattaforma di social media per sopprimere la storia del laptop di Hunter Biden pubblicata dal New York Post.

I repubblicani hanno a lungo accusato Twitter – e alcuni media – di aver soppresso la storia del laptop di Hunter Biden, che includeva un reportage che rafforzava le affermazioni secondo cui il presidente avrebbe mentito dicendo di non essere coinvolto negli affari all’estero del figlio.

 

Contrassegnato come non sicuro

Per sopprimere il reportage di Hunter Biden, i dirigenti di Twitter lo hanno contrassegnato come “non sicuro”, limitandone la diffusione e addirittura bloccandone la condivisione diretta tramite la funzione di messaggio diretto della piattaforma, ha dichiarato Taibbi nei commenti alle rivelazioni. Ha fatto notare che tali restrizioni estreme erano riservate a contenuti come la pedopornografia.

I messaggi tra i dirigenti dei dipartimenti di comunicazione e di politica di Twitter, condivisi da Taibbi in alcuni screenshot, mostrano una certa confusione sulle azioni intraprese, con un dirigente delle comunicazioni che scrive: “Faccio fatica a capire la base politica per contrassegnare questo come non sicuro”.

Le rivelazioni mostrano che sia i Democratici che i Repubblicani hanno avuto accesso al sistema di censura di Twitter e che ciascuna parte ha presentato varie richieste e reclami al personale della piattaforma di social media. Ma a causa delle convinzioni politiche prevalentemente di sinistra dei dipendenti di Twitter, i democratici avevano più possibilità di far valere le loro ragioni, ha detto Taibbi.

Epoch Times non è stato in grado di verificare in modo indipendente il contenuto delle informazioni condivise da Musk e dettagliate da Taibbi.

 

È solo l’inizio

Nell’intervista rilasciata a Fox News, Comer ha affermato che l’esposizione dei Twitter Files dimostra che il servizio del New York Post sul portatile di Hunter Biden è stato “vendicato”.

“Ma questa storia è solo l’inizio”, ha detto Comer, “perché porteremo ogni singola persona di Twitter che è stata coinvolta in questa vicenda davanti alla Commissione di vigilanza della Camera il prima possibile”.

L’Epoch Times ha contattato Twitter per chiedere un commento sulle dichiarazioni di Comer.

Nel suo articolo, Taibbi ha fatto notare che “molto altro verrà” e ha promesso risposte a domande su questioni come “shadow-banning, boosting, conteggio dei follower, il destino di vari account individuali e altro ancora”.

Musk ha detto che una seconda “puntata” delle rivelazioni sarebbe stata rilasciata sabato.

Caden Pearson ha contribuito a questa relazione.

Tom Ozimek 

 

Tom Ozimek è un giornalista senior dell’Epoch Times. Ha un’ampia esperienza nel giornalismo, nell’assicurazione dei depositi, nel marketing e nella comunicazione e nell’educazione degli adulti.

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email