il grande fratello regime tirannia elite élite

 

 

di Leonardo Guerra

 

L’intera faccenda Covid-19 non ha mai avuto nulla a che fare con la difesa della salute pubblica, anzi. Ha sempre e solo puntato, invece, a contribuire alla trasformazione delle persone e della società, indebolendole su tutti i piani. L’essere umano secondo i potenti del mondo deve diventare un “cespite tracciabile” in modalità digitale, un QR code, e la società una massa controllabile e malleabile. 

Per raggiungere tale scopo, la quasi totalità dei politici, dei giornalisti e molti scienziati, dottori, professori, giudici ecc. si sono allineati, hanno mentito e continueranno a farlo, interessati esclusivamente al loro personale tornaconto, alla carriera, ai vantaggi materiali, a scapito della vita delle altre persone. 

Il bene è stato trasformato in male, e il male è stato trasformato in bene. Sono arrivati al punto di chiederci di: “non credere ai nostri stessi occhi, ma solo a loro…”

Con la guerra al virus, ai Russi, al climate change ci vogliono abituare ad avere sempre un nemico da combattere in modo eterodiretto e a rinunciare costantemente alla verità.

Siamo di fronte ad una trasformazione antropologica della nostra società e civiltà, programmata. 

Il senso di comunità, in cui tutti contribuivano al benessere di tutti, è stato sradicato. Siamo precipitati in un “tecno-feudalesimo” imbevuto d’individualismo tecnocratico e materialismo nichilista. 

Le persone progressivamente svuotate dall’interno della consistenza, della struttura e dell’identità costitutive dell’essere umano. Hanno tramato alle nostre spalle per decenni per recidere le nostre radici socio-culturali (greco-romane) e religiose (cristiane). Cancellare Dio nel cuore degli uomini, il significato e lo scopo della vita su questa terra. Il conseguente vuoto generato nelle persone è stato prontamente riempito dai valori dell’individualismo, del materialismo e del consumismo nichilista.  

 

Per molti di questi potenti italiani si tratta di un meccanismo subconscio guidato da una mente e una ragione rese totalmente materiali, con una consapevolezza e una coscienza ancorate e confinate stabilmente nel tronco encefalico (parte ancestrale del nostro cervello, che governa gli istinti più bassi e primordiali: avidità, paura, competizione per la sopravvivenza, ecc. ecc.). Così si sono trasformati da subito in complici di questa élite globalista, i nostri carnefici. Adesso accusano e accuseranno sempre fino all’ultimo (anche di fronte a fatti oggettivi inconfutabili) tutti coloro che dicono e diranno la verità di essere “truffatori” per coprire la loro vera cifra morale ed etica, quando esposti al confronto e al controllo pubblico.

Con che sfrontatezza hanno potuto e possono continuare a farlo? Sono purtroppo legittimati dall’immobilismo e dalla mancanza di coraggio nella maggioranza della popolazione italiana. 

Cosa serve quindi per far cambiare rapidamente una situazione così complessa ed in apparenza irrisolvibile? 

Serve un recupero urgente di consapevolezza e di ragione umana sul piano individuale, in tutte le persone di buona volontà. Il risveglio del coraggio e dell’agire per ciò che è giusto fino a raggiungere una quota nella popolazione tale da opporsi in modo efficace ai loro piani disumani e far capire loro chiaramente che “l’incantesimo malefico” è finito e che devono prepararsi a rispondere dei loro comportamenti, non solo davanti a Dio.

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. Sono ben accolti la discussione qualificata e il dibattito amichevole.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments