Vale la pena credere ancora nella storia del Dio vivente, essergli fedeli oggi, nonostante l’amicizia con Lui renda meno popolari del pane di segale integrale? Nel tono ironico di chi non ha nulla da perdere questo libro prova a ragionarci su, soprattutto raccontando vite vere. Come quella di Stefano nella notte in cui corre sulle rotaie per salvare il figlio Claudio, o di Kate Middleton alle prese con una maternità sotto i riflettori. Storie di eroi sconosciuti, da Stanislav Petrov impantanato in una potenziale distruzione atomica a suor Maria Antonella, un passato di abusi e un presente a dirigere centri antiviolenza. E poi ci sono Carlo Acutis, padre Pino Puglisi, Chiara Corbella e molti altri. Si parla di successo, amore, dolori e desideri, si parla di persone. In fondo, se Dio s’è fatto uomo, forse per (ri)conoscerlo ancora vivo e presente dopo duemila anni è dall’uomo che bisogna ripartire.

 

Leggi qui l’estratto del libr

 

Lisa Zuccarini, classe ‘83, è una madre di famiglia discretamente realizzata ma afflitta da problemi annosi, tra cui la pelle secca e l’inclinazione al cattolicesimo. Non è un medico anche se ha studiato medicina, non è una cuoca tuttavia pare cucini bene, non è una scrittrice ma questo è il secondo libro che scrive perché si diverte moltissimo a farlo. Le piace parlare di Dio senza prendersi troppo sul serio, d’altronde è l’unico modo che conosce per parlarne sul serio.

 

 

Cantagalli 2024 | pp. 224| euro 16,00

Edizioni Cantagalli | Ufficio Stampa

ufficiostampa@edizionicantagalli.com

 

 

Facebook Comments