(se il video qui sotto non si apre, fare il refresh di questa pagina o cliccare qui)

 

Philippe Douste-Blazy, MD di Cardiologia, ex ministro della sanità francese e candidato nel 2017 alla carica di direttore presso l’OMS, ex sottosegretario generale delle Nazioni Unite, rivela in questa intervista che vi proponiamo che in una riunione del Chattam House del 2020, entrambi i redattori di Lancet e del New England Journal of Medicine hanno espresso preoccupazione per le pressioni criminali di Big Pharma sulle loro pubblicazioni.
Le cose vanno così male che l’indipendenza e l’autorevolezza delle riviste scientifiche, che sono un punto di riferimento per molti, potrebbero essere messe in discussione.
Il brevissimo brano dell’intervista, anche se di alcuni mesi fa, merita di essere ascoltato.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email