Della patologia che sarebbe legata alla iniezione del vaccino COVID Astrazeneca ne parla Mrinalika Roy nel suo articolo pubblicato su Reuters che vi segnalo nella mia traduzione. 

 

vaccino Astrazeneca

 

Un comitato di sicurezza del regolatore europeo dei farmaci venerdì ha raccomandato di aggiungere una rara infiammazione spinale chiamata mielite trasversa come effetto collaterale del vaccino COVID-19 di AstraZeneca (AZN.L).

Il comitato di sicurezza dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha anche raccomandato di includere un avvertimento simile per il vaccino monodose di Johnson & Johnson (JNJ.N) in ottobre, e ha ribadito la decisione venerdì.

La mielite trasversa è un’infiammazione di uno o entrambi i lati del midollo spinale e può causare debolezza nelle braccia o nelle gambe, sintomi sensoriali o problemi con la funzione vescicale o intestinale.

“Non c’è attualmente alcun meccanismo confermato che sia stato verificato attraverso il quale un vaccino COVID-19 potrebbe causare l’evento molto raro della mielite trasversa”, ha detto un portavoce di AstraZeneca.

Il comitato dell’EMA, dopo aver esaminato i dati, ha concluso che c’era una ragionevole possibilità di una relazione causale tra i due vaccini e la mielite trasversa.

Tuttavia, ha aggiunto che il profilo beneficio-rischio di entrambi i vaccini rimane invariato.

L’agenzia di regolamentazione non ha fornito alcuna informazione su quanti casi del genere sono stati segnalati dopo la vaccinazione, ma ha detto che la mielite trasversa è stata aggiunta come una reazione avversa di frequenza sconosciuta alle informazioni sul prodotto.

Il vaccino di AstraZeneca ha affrontato diverse battute d’arresto, tra cui ritardi di produzione e indagini da parte dei regolatori a seguito di rari casi di gravi effetti collaterali come coaguli di sangue con piastrine basse, che hanno portato a diversi paesi a limitare o fermare il suo uso.

La mielite trasversa è stata anche al centro di arresti di prova nelle prime fasi di sviluppo sia per i vaccini di AstraZeneca che di J&J, che sono basati su una tecnologia simile.

L’EMA ha anche raccomandato di aggiornare le informazioni sul prodotto per il vaccino di AstraZeneca per quanto riguarda la rara coagulazione del sangue con una bassa conta delle piastrine dopo la prima iniezione, per dire che meno effetti collaterali sono stati osservati dopo la seconda dose.

Su 1.809 casi della patologia chiamata trombosi con sindrome da trombocitopenia riportati in tutto il mondo, ha detto che 1.643 sono stati riportati dopo la prima dose e 166 dopo la seconda.

 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email