Ci dicevano che la spike SARS-COV-2, nociva per la nostra salute, che viene prodotta dal nostro corpo su istruzione dell’mRNA contenuto nel vaccino iniettato nel braccio sarebbe stata distrutta dal nostro sistema immunitario nell’arco di alcune ore. Ecco l’ennesima ricerca che dice il contrario. La spike circola liberamente nel nostro corpo per almeno 28 giorni. Questa spike ha provocato danni in questo periodo? Quanti? Quali?

La ricerca è firmata da vari autori, di cui il primo è José Alfredo Samaniego Castruita, Dipartimento di microbiologia clinica, Copenhagen University Hospital Amager-Hvidovre, Hvidovre, Danimarca.Lo studio è stato pubblicato sulla rivista medica Journal of Pathology, Microbiology and Immunology. Ecco il sommario nella mia traduzione. 

 

provette-sangue

 

In Danimarca, la vaccinazione contro la sindrome respiratoria acuta grave Corona Virus 2 (SARS-CoV-2) è stata effettuata con i vaccini mRNA Pfizer-BioNTech (BTN162b2) o Moderna (mRNA-1273). I pazienti con infezione da virus dell’epatite C cronica (HCV) seguiti nella nostra clinica hanno ricevuto vaccinazioni mRNA secondo il piano di vaccinazione danese. Per monitorare l’infezione da HCV, l’RNA è stato estratto dal plasma del paziente e il sequenziamento dell’RNA è stato eseguito sulla piattaforma Illumina. In 10 dei 108 campioni di pazienti affetti da HCV, sequenze intere o tracce di sequenze della spike del vaccino mRNA SARS-CoV-2 sono state trovate nel sangue fino a 28 giorni dopo la vaccinazione COVID-19.

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. Sono ben accolti la discussione qualificata e il dibattito amichevole.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email