E se lo dice pure il capo di Moderna… Articolo scritto da Zachary Stieber, pubblicato su The Epoch Times. Ve lo propongo nella mia traduzione. 

 

Stephane Bancel, CEO di Moderna
Stephane Bancel, CEO di Moderna

 

Molti giovani potrebbero non aver bisogno dei richiami COVID-19, ha dichiarato il 17 ottobre l’amministratore delegato di Moderna.

“Penso che sarà come per l’influenza. Se hai 25 anni hai bisogno di un richiamo annuale ogni anno se sei in salute?”. Stephane Bancel, CEO di Moderna, ha dichiarato durante un evento di Yahoo Finance.

“Potreste volerlo perché volete proteggere le persone più anziane, potreste volerlo perché non volete ammalarvi o perdere le vacanze e così via, ma penso che sarà simile all’influenza, dove saranno le persone ad alto rischio, le persone di età superiore ai 50 anni, le persone con co-morbilità, le persone con cancro e di una patologia o hanno trapianti, e questo è davvero importante da pensare”, ha continuato.

“Sono molte le persone che avranno bisogno di un richiamo annuale. E le persone più giovani dovranno decidere cosa fare”.

I vaccini di Moderna e di altri produttori si sono dimostrati sempre più inadeguati contro l’infezione e non sono stati in grado di prevenire la trasmissione. Anche la protezione contro le malattie gravi è diminuita nel tempo e contro le nuove varianti del virus.

Inoltre, mentre i richiami aumentano inizialmente la protezione contro l’infezione e la malattia grave, questa protezione diminuisce rapidamente, secondo studi condotti negli Stati Uniti, in Israele e altrove.

I funzionari di alcuni Paesi al di fuori degli Stati Uniti raccomandano i richiami solo per gruppi selezionati, come gli anziani. Anche i funzionari della Florida sconsigliano di vaccinare molti bambini.

Ma le autorità statunitensi continuano a consigliare a quasi tutti gli americani dai 5 anni in su di sottoporsi a uno o più richiami e hanno proposto una campagna di richiamo annuale simile al programma di vaccinazione antinfluenzale, con formulazioni aggiornate per colpire il ceppo o i ceppi del virus COVID-19 che circolano in quel momento.

Le autorità hanno recentemente autorizzato e raccomandato i richiami aggiornati di Moderna e Pfizer, nonostante la scarsità di dati clinici.

Pochi americani hanno seguito le raccomandazioni – solo il 5% degli americani idonei ha ricevuto l’iniezione aggiornata – ma Bancel ha affermato di aver visto dati favorevoli.

“Dai dati che ho avuto modo di vedere, l’adesione è effettivamente maggiore rispetto all’influenza stagionale”, ha dichiarato a Yahoo.

L’amministratore delegato di Pfizer, Albert Bourla, ha dichiarato in una recente intervista al conduttore della CNBC Andrew Sorkin che i richiami sono importanti e ha raccontato di essere rimasto sorpreso di aver contratto la COVID-19 due volte negli ultimi mesi, nonostante avesse ricevuto una serie primaria e diversi richiami.

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments