Un’indagine sui dati ufficiali dell’ONS (l’equivalente dell’ISTAT del Regno Unito, ndr) ha rivelato che da quando il vaccino Covid-19 è stato offerto e somministrato agli adolescenti in Inghilterra e Galles c’è stato un aumento del 63% dei decessi tra i ragazzi adolescenti.

L’articolo è stato pubblicato sul Daily Espose. Eccolo nella mia traduzione.

 

vaccino bambino vaccini

 

Un’indagine sui dati ufficiali dell’ONS (l’equivalente dell’ISTAT del Regno Unito, ndr) ha rivelato che da quando il vaccino Covid-19 è stato offerto e somministrato agli adolescenti in Inghilterra e Galles c’è stato un aumento del 63% dei decessi tra i ragazzi adolescenticon una settimana che ha visto un aumento fino al 700%.

Il 1° ottobre abbiamo rivelato in esclusiva che i dati dell’ONS mostrano che c’è stato un aumento del 47% dei decessi per tutte le cause tra gli adolescenti di età compresa tra 15 e 19 anni da quando hanno iniziato a ricevere il vaccino contro il Covid-19.

La nostra indagine ha rilevato che i dati ufficiali dell’Ufficio per le statistiche nazionali (ONS) mostrano che tra il 26 giugno 2020 e il 18 settembre 2020 ci sono stati 148 decessi tra adolescenti di età compresa tra 15 e 19 anni.

Considerando che i dati ONS per il 2021 mostrano che tra il 25 giugno 2021 e il 17 settembre 2021 ci sono stati 217 decessi tra gli adolescenti tra i 15 e i 19 anni, il che significa che i decessi tra gli adolescenti di età superiore ai 15 anni sono stati del 47% superiori rispetto allo stesso periodo durante il 2020.

La differenza? L’aumento dei decessi tra adolescenti nel 2021 ha coinciso con l’offerta del vaccino contro il Covid-19, come documentato nei dati del SSN che possono essere scaricati qui e accessibili sul sito web del SSN qui, mostra che al 27 giugno 2021 oltre 147.000 persone di età inferiore di 18 avevano ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid-19.

Tuttavia, ulteriori dati pubblicati da Public Health England sul numero di 999 chiamate effettuate per richiedere un’ambulanza per arresto cardiaco; che è salito alle stelle contro la media prevista da quando i giovani adulti e gli adolescenti hanno iniziato a ricevere il vaccino contro il Covid-19, ci ha fatto desiderare di rivisitare i dati dell’ONS a causa del sospetto che avremmo scoperto che la maggior parte delle morti in eccesso tra i ragazzi sono in realtà tra gli adolescenti maschi.

 

La ragione di questo sospetto era [legata al fatto] che l’Agenzia di regolamentazione dei prodotti per la medicina e la sanità ha ammesso apertamente di sospettare che la miocardite e la pericardite siano potenziali effetti collaterali dei vaccini Pfizer e Moderna Covid-19, specialmente tra i giovani maschi. Un sospetto che è stato abbastanza forte da spingere il UK Medicine Regulator ad aggiungere ufficialmente avvertimenti su miocardite e pericardite alle etichette di sicurezza dei vaccini Covid-19.

La miocardite è l’infiammazione del muscolo cardiaco, mentre la pericardite è l’infiammazione delle sacche protettive che circondano il cuore. Entrambe sono condizioni estremamente gravi a causa del ruolo vitale che il cuore svolge nel mantenere in vita una persona e del fatto che il muscolo cardiaco non può rigenerarsi. Una grave miocardite può portare all’arresto cardiaco e annientare la vita di una persona.

Prima di rituffarci nei dati ONS abbiamo deciso di vedere se potevamo trovare una conferma ufficiale di quando gli adolescenti di 19 anni hanno iniziato a ricevere il vaccino Covid-19, poiché la nostra precedente indagine esclusiva ha trovato solo la conferma di quando gli adolescenti sotto i 18 anni hanno iniziato a ricevere il Covid-19.

Abbiamo scoperto in un documento della Public Health England intitolato “Weekly Flu and Covid-19 Report” che gli adolescenti di 18 e 19 anni hanno iniziato a ricevere i vaccini Covid-19 già dalla seconda settimana del 2021. Dalla settimana 2 alla settimana 13 del 2021 c’è stata una salita costante fino a circa il 12% degli adolescenti idonei di 18 e 19 anni che hanno ricevuto almeno una dose di un vaccino Covid-19, prima che il numero di vaccinati si appiattisse fino alla settimana 18 del 2021, dove ha iniziato a risalire.

 

 

Dopo aver scoperto ciò, abbiamo deciso di rivisitare i dati dell’ONS e di effettuare una nuova revisione dei numeri contenuti nel rapporto, e sfortunatamente è stato confermato il nostro sospetto che le morti in eccesso si verificano in modo sproporzionato negli adolescenti.

L’edizione 2020 di “Deaths Registered Weekly in England and Wales”, scaricabile  qui e accessibile dal sito web dell’ONS  qui , mostra che tra la settimana terminata l’8 maggio 2020 e la settimana terminata il 18 settembre 2020, un totale di 219 decessi si è verificato tra i 15 ei 19 anni. Di questi 142 decessi sono stati tra i ragazzi adolescenti, mentre 77 sono stati i decessi tra le ragazze adolescenti.

Considerando che le edizioni 2021 di ‘Deaths registrate settimanalmente in Inghilterra e Galles, che possono essere scaricate  qui e accessibili sul sito ONS  qui, mostrano che tra la settimana terminata il 7 maggio 2021 e la settimana terminata il 17 settembre 2021, un totale di 320 morti si è verificato tra i 15 ei 19 anni. Di questi 231 decessi sono stati tra i ragazzi adolescenti, mentre 89 sono stati i decessi tra le ragazze adolescenti.

Ciò mostra che il numero di decessi tra il 7 maggio 2021 e il 17 settembre 2021 tra gli adolescenti di 15 anni e più è stato del 46% superiore al numero di decessi in questa fascia di età nello stesso periodo del 2020 e l’aumento dei decessi è iniziato proprio nello stesso momento in cui gli adolescenti hanno iniziato a ricevere il vaccino contro il Covid-19.

Ad esempio, nelle 6 settimane precedenti l’8 maggio 2020 ci sono stati 93 decessi tra tutti gli adolescenti di età superiore ai 15 anni, mentre nelle 6 settimane precedenti al 7 maggio 2021 ci sono stati 100 decessi tra tutti gli adolescenti di età superiore ai 15 anni, il che rappresenta un aumento di appena il 7,5% nel 2021 rispetto all’anno precedente.

Ma ciò mostra anche che da quando i vaccini Covid-19 hanno iniziato a essere somministrati agli adolescenti di età superiore ai 15 anni, i decessi tra gli adolescenti sono aumentati del 63%, mentre i decessi tra le ragazze sono ancora aumentati, ma a un tasso molto più basso di appena il 16%.

Abbiamo compilato la seguente tabella di dati ONS in modo da poter confrontare facilmente il numero di decessi a settimana tra adolescenti di età superiore ai 15 anni separati in maschi e femmine.

Come potete vedere sopra, il più alto aumento dei decessi è arrivato nella settimana terminata il 25 giugno 2021, che ha visto un aumento del 700% del numero di decessi tra adolescenti rispetto all’anno precedente, questo ha rappresentato un aumento del 500% delle morti di adolescenti maschi e un 400% di aumento delle morti di adolescenti di sesso femminile.

Il più grande aumento delle morti di adolescenti maschi è arrivato nella settimana terminata il 3 settembre 2021, che ha visto un aumento del 700% delle morti di adolescenti maschi, ma solo un aumento del 17% delle morti di adolescenti femmine.

Abbiamo anche potuto scoprire dalla tabella sopra riportata che i decessi negli adolescenti maschi hanno registrato un aumento significativo in 17 delle 20 settimane da quando un numero considerevole di adolescenti ha iniziato a ricevere il vaccino contro il Covid-19, con le restanti 3 settimane che hanno registrato un aumento dello 0%, un calo del -45%, e un calo del -22% registrato nella settimana terminata il 17 settembre.

Mentre i decessi tra le adolescenti hanno visto un aumento rispetto all’anno precedente solo in 8 delle 20 settimane da quando questa fascia di età ha iniziato a ricevere il vaccino contro il Covid-19. Cinque delle 20 settimane hanno visto un aumento dello 0% dei decessi rispetto all’anno precedente, mentre 7 delle 20 settimane hanno effettivamente visto una diminuzione percentuale del numero di decessi registrati rispetto all’anno precedente.

Il fatto che 999 chiamate richiedenti un’ambulanza per arresto cardiaco e il numero di decessi tra i ragazzi adolescenti hanno entrambi registrato un aumento significativo rispetto al livello previsto, insieme al fatto che la miocardite è un effetto collaterale confermato dei vaccini Covid-19, soprattutto tra i maschi più giovani, è estremamente preoccupante quando si può chiaramente vedere che gli aumenti sono correlati all’inizio di un numero significativo di adolescenti che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid-19.

Il problema che affrontiamo ora è che a circa tre milioni di bambini di età superiore ai 12 anni vengono attualmente offerti e dati vaccini contro il Covid-19.

Quanti di quei bambini dovranno morire prima che le autorità aprano gli occhi e si rendano conto che c’è un serio problema nel somministrare il vaccino Covid-19 ai maschi più giovani, che non hanno nemmeno bisogno del vaccino perché non sono a rischio di sviluppare malattie gravi a causa covid-19?

I dati sono ora disponibili per le autorità, un aumento del 63% dei decessi di adolescenti maschi da quando hanno iniziato a ricevere il vaccino Covid-19, devono indagare su questo e interrompere immediatamente l’introduzione di questa iniezione sperimentale ai bambini.

 
Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email