A partire da ieri per una settimana in Vaticano, per iniziativa del cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica di san Pietro, ogni giorno alle 12.00 verrà recitata la preghiera dell’Angelus seguita dalle litanie lauretane, per invocare l’intercessione di Maria in questo momento così difficile.

 

 

Un atto di invocazione filiale a Maria per essere liberati dall’epidemia del Coronavirus che sta dilagando nel mondo. E’ la preghiera dell’Angelus seguita dalle litanie lauretane che a partire da oggi per una settimana, ad eccezione di domenica, per iniziativa del cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica di san Pietro e vicario generale del Papa per la Città del Vaticano., si svolge ogni mattina in Vaticano alle 12.00. Un’iniziativa – spiega un avviso firmato dal porporato – “per invocare l’intercessione di Maria in questo momento così difficile”. “Nei momenti di pericolo, spontaneamente, i figli si rivolgono alla mamma. Nella particolare circostanza che stiamo vivendo, ci rivolgiamo a Maria, la Madre che Gesù ci ha donato dalla croce”.

 

L’invocazione alla Madre

“O Maria, per il tuo sì umile e libero
sei diventata la prima culla di Dio,
il primo tabernacolo dell’Altissimo,
l’inizio dell’ultimo capitolo della storia.

Tu hai visto gli apostoli felici attorno a Gesù.
Poi li hai visti tristi nell’ora della Passione
e hai raccolto nel cavo della tua mano
le loro lacrime di paura e di smarrimento.

Maria, Madre della Chiesa,
tu non hai avuto paura quando è giunta la Croce.
E provasti di nuovo l’emozione di Betlemme
quando Gesù dalla Croce ti chiamò Madre
aprendo nuovi orizzonti alla tua maternità.

Tu hai sentito il fremito della Pentecoste
 e hai visto gli apostoli uscire dal Cenacolo
 spinti da un’onda di entusiasmo
 che giunge inalterata fino a noi.

Maria, Madre della Chiesa,
stringici al petto
 e donaci il battito del Cuore del tuo Figlio Gesù.
Amen”.

L’invito ad unirsi alla preghiera dell’Angelus da casa propria è rivolto a tutti. E’ possibile partecipare attraverso la diretta streaming, ogni giorno alle 12.00, su Vatican News.

 

Facebook Comments
image_pdfimage_print
1