Di seguito l’articolo di Tom Renz, un avvocato coraggioso che sta dedicando la sua vita alla battaglia per la libertà violata pesantemente in questi tre anni. Ecco la prossima fase della lotta. L’articolo lo rilancio nella mia traduzione. 

 

non-vaccinato-free-vax-liberta-vaccino

 

Forse ve ne sarete accorti, ma il lavoro svolto negli ultimi tre anni sta cominciando a dare i suoi frutti. Le persone cominciano a rendersi conto e ad associare le numerose situazioni di “morte improvvisa” con i vaccini anti-morte. La paura del COVID si è in gran parte attenuata (so che ci sono ancora alcuni idioti che indossano la mascherina, ma sono una piccola minoranza) e la verità sull’Ivermectina e su altri trattamenti precoci sta entrando nel mainstream. Anche se abbiamo ancora molto lavoro da fare prima che tutto sia finito, la guerra si concluderà con una vittoria ed è ora di cambiare strategia per riflettere meglio la nuova situazione.

Come molti di voi che leggono questo articolo sanno, non ho smesso di lottare nemmeno per un minuto da prima che iniziassero con i lockdown. Dio mi ha messo in una posizione in cui ho iniziato a fare ricerche su COVID per un master a cui stavo lavorando nel campo delle scienze della salute già nel gennaio del 2020, quindi ero già consapevole delle frodi che si stavano verificando prima dell’inizio dei lockdown. Per quanto mi riguarda, la lotta mi ha risvegliato al male di questo mondo in un modo che non credo possa essere altrimenti e ha facilitato la mia convinzione di dover passare il resto della mia vita a fare tutto ciò che è in mio potere per distruggere quel male, per garantire il futuro dei miei figli e di tutta la nostra libertà. Anche la mia posizione è cambiata sostanzialmente dall’inizio di questa lotta. Sono ancora una persona di provincia onorata che Dio mi abbia permesso di partecipare a qualcosa di molto più grande di me, ma mi sono guadagnata un po’ di rispetto e, grazie a molti di voi, ho ottenuto risorse sufficienti per avere più persone oltre a me nella squadra. E, cosa altrettanto importante, ho sviluppato amicizie con persone davvero incredibili, leader nazionali e internazionali nel campo dell’assistenza sanitaria, della lotta per la libertà e dei media. Le nuove risorse significano espandere la lotta e la strategia in modo da sfruttare al massimo ciò che Dio ha fornito.

(…)

Fin dall’inizio ho capito che la mia lotta non è mai stata una singola causa, ma una lotta per riconquistare la nostra libertà. La lotta per Dio e per la libertà doveva includere le cause legali, ma doveva anche essere una lotta da e su di noi, il popolo. Questo ha portato all’idea che il modo migliore per combattere per la libertà sarebbe stato quello di usare la legalità piuttosto che la semplice legge. Per legalità intendo tattiche legate alla legge (legali), alla pressione politica e all’educazione del pubblico (PR). È importante riconoscere che questo approccio è necessario sia per i limiti intrinseci dei poteri del tribunale, sia perché l’attacco alla libertà non proviene solo da questioni che i tribunali possono affrontare, ma piuttosto da molte direzioni. Non possiamo mai dimenticare la campagna di paura che ha facilitato i lockdown del COVID, che hanno permesso i massicci brogli elettorali a cui abbiamo assistito negli ultimi due cicli. Né possiamo trascurare i trilioni di dollari spesi in nome del COVID e di altre false “emergenze” che hanno facilitato l’inflazione e il collasso economico che stiamo vivendo attualmente insieme al più grande trasferimento di ricchezza dalla classe operaia ai ricchi della storia.

Dal punto di vista dell’avvocato, è fondamentale che la battaglia comprenda sia la pressione politica che l’educazione del pubblico. Molti dei casi COVID che ho presentato all’inizio erano molto ben supportati dalla scienza, ma il numero schiacciante di bugie provenienti dai nostri funzionari federali ha fatto sì che quei casi incredibilmente ben citati apparissero poco plausibili. Secondo le leggi federali, molte volte i casi che possono apparire poco plausibili possono essere respinti senza che la corte si preoccupi di esaminare le prove. Anche se personalmente metto in dubbio la costituzionalità di questo, è la realtà e ha reso il fatto di conoscere la verità incredibilmente frustrante. A prescindere da ciò, la realtà era che se avessimo voluto soddisfare lo standard di plausibilità nei tribunali avremmo dovuto svegliare l’opinione pubblica sulla realtà che molto di ciò che veniva detto sul COVID era una menzogna. Per questo motivo sono stato costretto a diventare così prolifico sui media (ho sempre odiato l’idea di perdere il mio anonimato).

Questa realtà legale mi ha costretto a iniziare una campagna mediatica che andava ben oltre ciò che avrei mai immaginato di poter fare. Quella campagna ha avuto un successo strepitoso e alla fine ha portato allo sviluppo di una piattaforma legittima dove, attraverso i miei mezzi di comunicazione o quelli di amici più noti che ho conosciuto, potevamo avere un impatto sostanziale sulla conversazione nazionale. Questo è stato davvero un atto di Dio (e di un gruppo di persone dedicate e meravigliose che mi hanno aiutato) ed è stato reso ancora più impressionante alla luce della massiccia campagna di censura contro di me (se non credete che la censura esista, date un’occhiata ai file di Twitter (le prove della collusione tra potere politico e social media nel tacitare le voci dissenzienti rispetto alla narrativa covidiana, ndr)).

Il successo della campagna mediatica e il continuo ricorso alle cause legali ci hanno avvicinato molto all’inevitabile responsabilità che tutti cerchiamo. Ha anche creato una pressione politica tale da far sperare che i politici disonesti trovino una spina dorsale sufficiente per opporsi al colosso di interessi speciali che è Big Pharma.

A questo punto stiamo continuando a vedere un enorme successo. Ricordate, il successo nel mio mondo è definito dal crollo della narrativa COVID e dalla responsabilità. Il crollo è ben avviato e la responsabilità è il passo successivo. Per facilitare tale responsabilità sto passando alla seconda fase del “grande piano”.

A questo punto, come già detto, sto lanciando un numero consistente di iniziative mediatiche. Queste includono talk radio, podcast, scrittura (questo SubStack), il lancio di www.tomrenz.com e una serie di altri progetti. Il motivo per cui lo faccio è quello di promuovere ulteriormente la verità presso il pubblico (educazione pubblica), creare pressione politica e garantire che la verità sia abbastanza estesa da facilitare un maggiore successo nei tribunali. Vedrete un certo numero di sponsor su www.tomrenz.com e una spinta per una maggiore raccolta di fondi. Esatto, ho bisogno di più soldi.

La raccolta di fondi è una parte fondamentale del piano generale. Lo scopo non è quello di farmi diventare ricco (raramente fatturo per il mio lavoro legale), ma piuttosto di permettermi di assumere più personale e avvocati. Ci sono dei limiti al numero di casi che posso presentare da solo e, per alcuni di questi casi importanti, questi limiti possono essere severi. Posso occuparmi di uno o due casi importanti alla volta oppure posso sostenere 50 avvocati che ne depositano molti di più. Quest’ultima sembra un’idea migliore quando il mondo è in fiamme e ho bisogno di soldi per pagare gli avvocati.

Ho anche bisogno di personale qualificato. A questo punto ho diversi membri del team part-time e solo me stesso a tempo pieno. La mia speranza è di continuare a lottare per la libertà per il resto della mia vita (e intendo farlo), ma ho bisogno di personale per farlo in modo efficace.

Per grazia di Dio ho continuato a ricevere donazioni attraverso il mio GiveSendGo e altri luoghi che mi hanno permesso di mantenere le luci accese e di continuare la lotta. La fede delle persone che mi hanno sostenuto mi onorerà sempre più di quanto io possa trasmettere, ma ritengo che sarebbe meglio per coloro che mi sostengono che permettere solo donazioni e abbonamenti a SubStack. A tal fine, abbiamo aggiunto degli sponsor a www.tomrenz.com (al momento, utilizzare RENZ nella cassa per MyPillow, bh-pm.com per i metalli preziosi e il programma vitaminico personalizzato di Nepute, ma ne arriveranno altri), in modo che coloro che sostengono il nostro lavoro possano acquistare oggetti di valore anziché limitarsi a donare (anche se siamo ancora felici di accettare le donazioni qui).

Spero che la nuova combinazione di mezzi di comunicazione aggiuntivi e l’opportunità di sostenerci con gli sponsor permetta la crescita necessaria per espandere la lotta in modo sostanziale. Se le risorse lo permetteranno, ho intenzione di spingere la lotta in nuove aree come la corruzione politica, la frode elettorale, la libertà di parola, le questioni energetiche/alimentari/economiche, la tratta di esseri umani e altro ancora. In definitiva, sono onorato di impegnarmi pubblicamente in una lotta a vita per la libertà di tutti e di pregare per il sostegno necessario a vincere. Per essere chiari, continuerò a lottare per la libertà per il resto della mia vita indipendentemente dal fatto che qualcuno mi sostenga o meno, ma posso fare molto di più se avrò le risorse necessarie.

Dio benedica tutti coloro che mi hanno sostenuto e continuano a farlo e sappiate che la mia preghiera più sincera è che io possa guadagnarmi il sostegno che mi avete dato.

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. Sono ben accolti la discussione qualificata e il dibattito amichevole.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email