E’ il Fairness in Women’s Sports Act, che era stato proclamato morto dai nemici la scorsa settimana dopo essere stato accantonato dai repubblicani del Senato a pochi giorni dalla sessione legislativa.

La Florida si conferma un’oasi di libertà in un Occidente cupamente incamminato verso il totalitarismo.

Articolo di Raymond Wolfe pubblicato su LifeSiteNews, nella traduzione di Wanda Massa.

 

Ron Desantis, governatore della Florida
Ron Desantis, governatore della Florida

 

La legislatura della Florida ha approvato mercoledì, con un voto inaspettato, una legge che proibisce ai maschi di giocare nelle squadre sportive femminili.

Il Fairness in Women’s Sports Act era stato dichiarato morto dagli oppositori la scorsa settimana dopo essere stato accantonato dai repubblicani del Senato a pochi giorni dalla fine della sessione legislativa, che si è conclusa oggi.

I legislatori della Camera avevano approvato un atto simile con un margine di 37 voti all’inizio di questo mese, anche se il senatore repubblicano Kelli Stargel, principale sostenitore del testo del Senato, ha rinviato un’udienza per la legge nella camera alta. Il senatore Stargel, che originariamente ha cercato di permettere ad alcuni maschi “di transizione” di competere nelle squadre femminili, ha affermato che il disegno di legge è stato abbandonato a causa di altre priorità. L’ultima riunione programmata del comitato incaricato di ascoltare la legge sulla correttezza negli sport femminili era martedì.

I leader del Senato hanno comunque fatto rivivere la misura aggiungendola come emendamento ad un altro disegno di legge sulle scuole private che è passato in entrambe le camere mercoledì sera.

La legge sulla scuola privata, SB 1028, impone che le squadre sportive sponsorizzate dalle scuole pubbliche e dai college siano basate sul sesso biologico. “Le squadre atletiche o gli sport designati per le femmine, le donne o le ragazze non possono essere aperti agli studenti di sesso maschile“, si legge. Gli studenti colpiti da violazioni della legge possono fare causa per danni.

Ai fini della presente sezione, una dichiarazione del sesso biologico di uno studente sul certificato di nascita ufficiale dello studente è considerato di aver correttamente dichiarato il sesso biologico dello studente alla nascita se la dichiarazione è stata presentata al momento o vicino al momento della nascita dello studente“, afferma SB 1028.

Il disegno di legge originale sullo sport approvato dalla Camera si applicava alle scuole elementari e autorizzava la verifica medica del sesso di uno studente in alcuni casi, anche se queste disposizioni sono state abbandonate nella SB 1028. La versione finale della legge sulla scuola privata è stata approvata dai legislatori della Camera 79-37 e dal Senato 23-16 mercoledì.

LifeSiteNews aveva lanciato una campagna per rilanciare il sostegno alla legge sulla correttezza negli sport femminili prima del passaggio della SB 1028.

Il governatore repubblicano della Florida Ron DeSantis ha detto che intende firmare la legge. In una riunione cittadina a Orlando ieri sera, il governatore ha detto ai giornalisti: “Proteggeremo le nostre ragazze“. “E vogliamo avere opportunità per le nostre ragazze. Meritano un campo da gioco equo“, ha detto.

I maschi di sesso maschile superano sostanzialmente le donne e le ragazze nelle competizioni atletiche, indipendentemente dall’uso di ormoni incrociati a lungo termine, numerosi studi hanno dimostrato. Uno studio all’inizio di quest’anno ha trovato che il vantaggio di forza degli uomini “di transizione” verso un aspetto femminilizzato “è solo minimamente ridotto quando il testosterone è soppresso.” 

Questi dati minano significativamente la consegna di equità e sicurezza presunta dai criteri stabiliti nelle politiche di inclusione transgender“, hanno riferito gli autori dello studio. La NCAA continua a permettere agli uomini di competere contro le donne dopo un solo anno di applicazione dell’ormone cross-sex, mettendo in gioco la sicurezza di base e la carriera delle atlete.

La Florida sarebbe l’ottavo e più grande stato ad approvare quest’anno le popolari protezioni sportive per donne e ragazze, che sono state attaccate dalla NCAA e dalle grandi aziende. Il Sunshine State ha avuto in precedenza alcune delle politiche atletiche più liberali della nazione.

Anche il Montana è pronto a promulgare nuove protezioni.

 

 

Facebook Comments
image_pdfimage_print
1