Nelle ultime settimane sono numerose le notizie di avvistamenti di ufo in diverse zone del mondo. La frequenza di questi episodi e la relativa rilevanza sui media mainstream non hanno precedenti.

A tal proposito, mi è tornato alla mente un passaggio dell’intervento di mons. Viganò al Festival di Filosofia “Antonio Livi”, il 30 maggio del 2021, quando ipotizzava la messa in scena di un attacco alieno come strumento di manipolazione di massa per imporre il nuovo ordine mondiale:

“Quand’anche la farsa pandemica non dovesse sortire gli effetti da noi auspicati a causa di eventi imprevisti, abbiamo già pronto il passo successivo: l’emergenza climatica come pretesto per imporre la “transizione ecologica” e lo “sviluppo sostenibile”; oppure daremo inizio all’ennesimo conflitto in Medioriente, così da provocare attentati terroristici nelle nostre città e seminare il panico tra la popolazione. E se nemmeno questi collaudati espedienti dovessero aver successo, potremmo inventarci – perché no? – un attacco alieno, sul quale già alcuni nostri amici iniziano ad aprire la famosa Finestra di Overton: cosa più degli extraterrestri può essere considerato «nemico invisibile» per alimentare la paura collettiva, dopo decenni di film in cui mostriamo invasioni di creature provenienti dallo spazio? D’altra parte, le masse, come abbiamo visto in questi mesi, credono a tutto quello che il mainstream dice loro, per quanto assurdo e irrazionale possa essere. Basta che si veda in televisione.”

Un’ipotesi condivisa da Baxter Dmitry nell’articolo intitolato “Progetto Blue Beam: un esponente del WEF rivela che la “finta invasione aliena” unificherà l’umanità” pubblicato il 14 febbraio scorso sulla testata giornalistica americana News Punch e riportato di seguito nella mia traduzione.

 

alieno

 

I media mainstream di solito presentano le notizie sugli UFO come storie marginali per eccentrici, ma nell’ultima settimana sono impazziti per gli UFO, riportando avvistamenti ed eventi come notizie serie.

Dato che sappiamo che i media mainstream prendono ordini dall’élite globale e che qualsiasi cambiamento nella narrazione deve essere visto con profondo sospetto, è necessario chiedersi: perché i media hanno cambiato la loro narrazione in modo così drastico?

Secondo un membro del World Economic Forum, si tratta di un altro caso di cosiddetti teorici della cospirazione che sono un passo avanti rispetto al resto del mondo.

Diamo un’occhiata al condizionamento sociale che si sta verificando sulle reti mainstream mentre preparano le masse per l’ultima e più grande truffa di massa dell’élite globale.

Sempre all’avanguardia nell’agenda globalista, la CNN ha dedicato un numero di minuti al giorno senza precedenti alle notizie sugli UFO.

Ultimamente abbiamo avuto notizie di UFO in tutto il mondo. Il 2 febbraio è stato avvistato un pallone aerostatico cinese, che il 4 febbraio è stato abbattuto (rif. qui).

Sei giorni dopo è stato abbattuto un UFO sull’Alaska.

Il giorno successivo, l’11 febbraio, un UFO è stato abbattuto sopra il Canada.

Negli ultimi giorni sono apparsi UFO sopra la Cina e l’Uruguay, e poi lo spazio aereo del Montana è stato chiuso per attività del Dipartimento della Difesa. Il 12 febbraio è stato abbattuto un UFO sul lago Huron.

Mentre i media mainstream hanno appena iniziato a prendere sul serio questi episodi e a condizionare le masse, non è un segreto che i governi mondiali abbiano preso molto sul serio questi eventi per anni. Che stiano cercando di creare spie psichiche o di rintracciare oggetti volanti non identificati, i governi hanno sempre cercato di scoprire la verità dietro gli avvistamenti e gli eventi bizzarri riportati ogni anno.

Ma secondo due fonti ben posizionate, questi eventi recenti sono più che semplici tentativi di copertura. Il governo mondiale sta pianificando un proprio evento soprannaturale.

Secondo fonti attendibili, il governo ha intenzione di simulare un’invasione aliena globale nell’anno 2024, al fine di inaugurare un governo unico mondiale.

Qui la cosa si fa davvero interessante.

Nel suo libro del 1994 Project Blue Beam, il giornalista investigativo Serge Monast scrive che le Nazioni Unite, la NASA e altre agenzie governative lavorano in segreto dal 1983 a un’operazione top secret chiamata Project Blue Beam.

Lo scopo? Preparare la strada a un governo globale ingannando la gente e facendole credere che sia la fine del mondo.

Ecco come funziona secondo il signor Monast.

In primo luogo, l’élite globale fingerà un’invasione aliena, convincendo il mondo che gli alieni stanno progettando di conquistare le principali città del mondo.

In secondo luogo, le popolazioni religiose assisteranno a un Rapimento, o al compimento delle profezie della loro religione. Tutto questo sarà falso, condotto attraverso l’uso di ologrammi su larga scala e di microchip nascosti nella maggior parte dell’elettronica moderna.

Una volta che le varie nazioni del mondo crolleranno sotto la massa di disordini civili e panico, il Nuovo Ordine Mondiale si affermerà e la gente del mondo, disperata per qualsiasi tipo di autorità, accetterà il suo dominio.

Alla fine degli anni ’70, il noto globalista Henry Kissinger ha svelato il piano. Kissinger, che è il mentore di Klaus Schwab, spiegò in termini chiari come i globalisti avrebbero convinto gli americani ad accettare il Nuovo Ordine Mondiale. Egli scrisse:

“Oggi gli americani sarebbero indignati se le truppe dell’ONU entrassero a Los Angeles per ristabilire l’ordine; domani saranno grati! Questo è particolarmente vero se venisse detto loro che c’è una minaccia dall’esterno, reale o procurata, che minaccia la nostra stessa esistenza. È allora che tutti i popoli del mondo si impegneranno con i leader mondiali a liberarli da questo male.

L’unica cosa che ogni uomo teme è l’ignoto. Quando gli si presenta questo scenario, i diritti individuali verranno volentieri abbandonati per la garanzia del loro benessere concessa dal loro governo mondiale”.

Kissinger non era l’unico esperto che alla fine degli anni ’70 parlava di come l’élite avrebbe tentato di dirottare l’umanità e di imporre con la forza un governo mondiale.

Wernher von Braun, l’ingegnere aerospaziale tedesco e statunitense che lavorò all’Operazione Paperclip, confessò sul letto di morte nel 1977 che l’élite globale stava pianificando di usare “terroristi e pandemie” come false flag per manipolare e controllare le masse. Ancora più interessante è che von Braun disse che il false flag finale sarà una “finta invasione aliena”.

Le élite globali hanno architettato una crisi con la pandemia di Covid per annientare la sovranità delle nazioni e terrorizzare le masse affinché si adeguassero. E ci sono riuscite a metà. Ma come sa chiunque abbia prestato attenzione all’inquietante retorica emersa di recente a Davos, le élite globali non hanno ancora finito con noi.

Sembra che il Covid sia stata la prova generale e che abbiano in serbo una truffa ancora più grande.

Che cosa dobbiamo fare, dunque, per stare all’erta e assicurarci che il piano non venga portato a termine?

Il signor Monast ha fornito dettagli su come l’élite perpetrerà la truffa. Ha dichiarato che la NASA utilizzerà onde elettromagnetiche a bassa frequenza per comunicare telepaticamente e che il Nuovo Ordine Mondiale eliminerà gradualmente il denaro contante.

All’epoca, gli scettici hanno avuto diversi problemi con questa teoria del complotto. Innanzitutto, la tecnologia necessaria per inondare il mondo di visioni realistiche di alieni e messia semplicemente non esisteva nei primi anni Novanta. Ma se arriviamo all’epoca attuale, tutta la tecnologia futuristica di cui parla Monast è stata sviluppata dall’élite negli ultimi anni.

Non c’è dubbio che l’élite globalista abbia la tecnologia per mettere in atto la truffa.

Sappiamo che il governo degli Stati Uniti ha preso in considerazione l’idea di utilizzare un ologramma durante la guerra in Iraq. I pianificatori dell’aeronautica statunitense, durante un brainstorming sul modo migliore per realizzare un colpo di stato incruento in Iraq, proposero di creare un ologramma gigante che sembrasse Allah che comandava agli iracheni di rovesciare Saddam Hussein. Questo piano non è mai stato attuato, ma il fatto che sia stato preso in considerazione a un livello così alto dimostra che la tecnologia esiste.

Microchip, ologrammi, onde elettromagnetiche per comunicazioni telepatiche…. È sorprendente come tutto ciò di cui Monast scrisse nel 1994 sia stato lanciato dal World Economic Forum negli ultimi due anni.

Gli scettici di allora si chiedevano anche se i governi di tutto il mondo potessero davvero cooperare e coordinarsi abbastanza strettamente per mettere in atto questa truffa di massa.

Ma ancora una volta, tutto ciò di cui Monast scriveva nel suo libro si è avverato. Il World Economic Forum è penetrato nei governi di tutto il mondo, piazzando i suoi uomini nelle più alte cariche del Paese in Canada, Nuova Zelanda, Francia e Brasile, solo per citare alcuni Paesi.

Nel 2023 non c’è dubbio che i governi di tutto il mondo potrebbero coordinarsi abbastanza strettamente da mettere in atto una truffa di massa. Lo abbiamo già visto accadere con la pandemia di Covid. L’élite globale fa sì che i governi e i media mainstream cantino la stessa musica.

Si dice che Monast stesse scrivendo un nuovo libro con ulteriori informazioni bomba sui piani governativi per il Progetto Blue Beam, ma fu trovato morto nel 1996. La causa ufficiale della morte fu indicata come un attacco di cuore.

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. Sono ben accolti la discussione qualificata e il dibattito amichevole.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments