Rilancio una notizia pubblicata da un sito britannico. Non è dissimile dalla situazione italiana. L’articolo è di George McMillan, ed è pubblicato su GBNews. Eccolo nella mia traduzione.

 

Hub vaccinale vuoto

 

Meno del quattro per cento degli appuntamenti del Servizio sanitario nazionale per sottoporsi al vaccino di richiamo anti-mRNA sono stati prenotati, mentre la campagna del servizio sanitario sta per giungere al termine.

La prossima settimana sarà l’ultima possibilità per gli adulti di 49 anni e più giovani che non hanno ancora ricevuto un set completo di vaccini contro il coronavirus di aderire all’offerta.

L’NHS (il Sistema Sanitario Nazionale, ndr) ha dichiarato che domenica 12 febbraio sarà l’ultimo giorno in cui le persone di questa fascia d’età potranno recarsi in un centro di vaccinazione per la dose primaria, mentre centinaia di migliaia di appuntamenti saranno disponibili per i richiami.

Dopo questa data, i vaccini saranno offerti solo alle persone considerate a rischio di gravi malattie.

Attualmente sono aperti 2.800 siti in tutto il Regno Unito, con 391.000 appuntamenti disponibili.

Il numero di adesioni è stato estremamente basso, con solo 15.000 persone che si sono iscritte al vaccino la prossima settimana.

Ciò significa che il 96% degli appuntamenti è ancora disponibile per la prenotazione.

Il direttore del NHS per le vaccinazioni e gli screening, Steve Russell, ha esortato i britannici a sottoporsi al vaccino.

Ha detto: “Manca solo una settimana alla campagna di richiamo autunnale e quindi se avete diritto a un richiamo ma non avete ancora fatto la vostra ultima dose, fatelo prima della fine della prossima settimana”.

“Sia che abbiate avuto dosi precedenti o un episodio di Covid, sappiamo che un richiamo è il modo migliore per mantenere la protezione contro le malattie gravi da Covid per voi e per i vostri cari, quindi vi invitiamo a sfruttare al massimo l’offerta finché è disponibile e a darvi protezione e tranquillità per l’anno a venire”.

941.800 persone in famiglie private nel Regno Unito hanno probabilmente avuto la Covid-19 nella settimana conclusasi il 24 gennaio, con un calo del 15% rispetto a 1,1 milioni della settimana precedente, secondo l’Office for National Statistics.

Si tratta del numero più basso nel Regno Unito dal settembre 2022.

 

======================

 

Fin qui la notizia dal giornale britannico. 

Ora vi riporto i grafici delle iniezioni and-COVID fatte nel mondo: 

 

 

Nel Regno Unito

e in Italia

 

 

 

Come si vede, un autentico crollo!!!! I vaccini anti-COVID sono così buoni che la gente scappa….ma dall’altra parte!!! Chissà perché…

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments