Di seguito vi propongo un articolo scritto da Vanessa Serna, pubblicato su The Epoch Times. Eccolo nella mia traduzione. 

 

Comirnaty Pfizer vaccino bambina
(Foto Fotogramma)

 

La California è un passo più vicina a consentire ai minori di ricevere qualsiasi vaccino senza il consenso dei genitori, dopo un voto di 7-0 nel Comitato Giudiziario del Senato statale il 5 maggio.

“Gli adolescenti dovrebbero essere in grado di proteggere la loro salute con i vaccini, sia contro la COVID, l’influenza, il morbillo o la polio, anche se i loro genitori si rifiutano o non possono portarli a fare l’iniezione”, ha scritto Scott Wiener (del partito Democratico-San Francisco) su Twitter dopo l’udienza.

Wiener è l’autore della proposta di legge al Senato (SB) 866, che permetterebbe ai minori di 12 anni e più di aggirare il consenso dei genitori e ricevere un vaccino che è stato approvato dalla Food and Drug Administration.

La legislazione è destinata ad essere una risorsa per i minori i cui genitori sono occupati e non possono portarli a ricevere un vaccino a causa della mancanza di tempo libero pagato, o anche “negligenza medica”, secondo l’analisi della legge.

“Le attuali regole di consenso costituiscono una barriera significativa per la salute degli adolescenti in California, in situazioni in cui genitori e figli hanno opinioni contrastanti sui vaccini”, ha scritto il National Youth Law Center – una no-profit con sede a Oakland che sostiene i giovani nel processo decisionale – secondo l’analisi della legge.

Nel frattempo, la Catholic Families 4 Freedom California ha scritto in opposizione al disegno di legge, sostenendo che avrebbe “violato” la relazione “sacra” tra un bambino e i suoi genitori.

“Gli adolescenti non hanno la maturità necessaria per prendere decisioni mediche valide e sono generalmente più vulnerabili alla coercizione rispetto agli adulti”, ha scritto l’organizzazione, secondo l’analisi del disegno di legge. “Se i genitori non sono consapevoli che il loro bambino ha recentemente ricevuto un vaccino, la loro capacità di monitorare correttamente il bambino per eventuali effetti collaterali è ostacolata e può causare un ritardo nel trattamento tempestivo”.

Il disegno di legge sopravvive a diversi altri disegni di legge COVID-19 che sono stati sospesi dai loro autori, tra cui SB 871 del Sen. Richard Pan (D-Sacramento) che avrebbe richiesto a tutti gli studenti K-12 di ricevere il vaccino COVID-19.

Pan ha ritirato il disegno di legge il 14 aprile sostenendo che i tassi di vaccinazione COVID-19 sono “insufficienti” tra i bambini poiché i genitori lottano per trovare il tempo e il trasporto per far vaccinare i loro figli.

La prposta SB 866 dovrebbe essere esaminata in altri comitati in una data successiva.

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla





 

 

Facebook Comments