Ampi stralci di una sintesi di una intervista rilasciata dal dott. Robert W. Malone nella trasmissione War Room di Steve Bannon. La sintesi è a cura di Raymond Wolfe di Lifesitenews.

 

D. Robert W. Malone
D. Robert W. Malone

 

Il principale scienziato dei vaccini, il dott. Robert Malone, ha avvertito che i vaccini potrebbero rendere COVID-19 più pericoloso e ha affermato che la spinta alla vaccinazione potrebbe dover essere interrotta del tutto in un’intervista mercoledì alla War Room di Steve Bannon.  

Il Dr. Malone afferma in particolare di essere stato il principale inventore della tecnologia dell’mRNA e delle innovazioni dell’mRNA e del DNA mentre lavorava con il Salk Institute negli anni ’80. Entrambi i vaccini Pfizer e Moderna COVID-19 si basano sulla tecnologia mRNA. Malone è anche un medico autorizzato che ha ricevuto la sua formazione medica presso la Northwestern University, la facoltà di medicina dell’Università di Harvard e la UC Davis. 

Nella sua intervista con Bannon, Malone ha risposto alla recente inversione dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) sulle maschere per il viso, notando ciò che ha definito “lancio di informazioni sempre più disperato e improvviso”. 

All’inizio di questa settimana, il CDC ha aggiornato le linee guida per stabilire che gli americani dovrebbero ancora una volta mascherarsi al chiuso se si trovano in aree di trasmissione del virus “alta” o “sostanziale”, anche dopo aver ricevuto i vaccini COVID-19. “Prove emergenti suggeriscono che le persone completamente vaccinate che vengono infettate dalla variante Delta sono a rischio di trasmetterla ad altri” , affermano ora le linee guida dell’agenzia , citando “dati non pubblicati”, alcuni dei quali sono stati rilasciati venerdì.  

Un rapporto del CDC pubblicato oggi (l’altro ieri, ndr) afferma che i carichi virali tra i vaccinati e i non vaccinati sono probabilmente “simili”, anche se “sono necessari studi microbiologici per confermare questi risultati”.  

“Questo è esattamente ciò che si vedrebbe se si verificasse il potenziamento anticorpo-dipendente (ADE),” ha detto Malone in merito a livelli di virus più elevati tra i vaccinati. “Cos’è il potenziamento anticorpo-dipendentei? In breve, è che il vaccino fa sì che il virus diventi più infettivo di quanto accadrebbe in assenza di vaccinazione, farebbe sì che il virus si replichi a livelli più alti che in assenza di infezione”. 

“Questo è il peggior incubo del vaccinologo. È successo con il virus respiratorio sinciziale e negli anni ’60 e ha causato più morti infantili nei soggetti vaccinati rispetto ai non vaccinati. È successo con Dengvaxia, il vaccino contro la dengue”, ha continuato Malone. 

“Ed è successo praticamente con ogni altro programma di sviluppo del vaccino contro il coronavirus, certamente negli esseri umani, noto nella storia, ed è ciò di cui i vaccinologi come me hanno avvertito fin dall’inizio, è il rischio di un potenziamento anticorpo-dipendente”. 

Malone ha affermato che il potenziamento anticorpo-dipendente sembra più evidente nelle persone a cui è stato iniettato il vaccino di Pfizer. “Quindi, ora sappiamo che la protezione Pfizer sta diminuendo a sei mesi”, ha detto. “E ciò che i dati sembrano suggerire è che coloro che hanno ricevuto Pfizer, che è probabilmente il meno immunogenico dei tre in termini di durata, durata della protezione, le persone che ora sono nella fase calante della risposta immunitaria al vaccino Pfizer, sembrano quelle che si stanno infettando”. 

“Nota che continuano a parlare di Pfizer e non degli altri due. Quindi, questo suggerisce che questo è esattamente ciò che ti aspetteresti, è la finestra di maggiore suscettibilità al potenziamento anticorpo-dipendente è in questa lunga fase di riduzione mentre la risposta al vaccino diminuisce”. 

Il massimo esperto di vaccini mRNA ha anche criticato il dottor Anthony Fauci, che ha dichiarato in un’apparizione su MSNBC questa settimana che i livelli di virus nel naso delle persone vaccinate che contraggono il COVID-19 sono “esattamente gli stessi del livello di virus in una persona non vaccinata” che è infetta». 

“E penso che il dottor Fauci sia molto ipocrita”, ha detto Malone. “Sono accusato di essere un anti-vaxxer e di promuovere la disinformazione. Ma ai miei occhi, il governo sta offuscando ciò che sta accadendo qui”.  

“E non voglio sembrare allarmista, ma quello che sembra essere in corso è lo scenario peggiore, dove il vaccino in fase calante sta spingendo il virus a replicarsi in modo più efficiente di quanto farebbe altrimenti, che è quello che chiamiamo potenziamento anticorpo-dipendente, è quello che la parola è. E le persone sono state messe in guardia su questo fin dall’inizio di questa affrettata campagna di vaccini”. 

Il Dr. Malone ha anche criticato Fauci, che recentemente ha incolpato le persone non vaccinate per le varianti, per una “serie di affermazioni fuorvianti” sulle mutazioni. Malone ha affermato che “le “escape mutant” (cioè le mutazioni che riescono ad aggirare gli anticorpi prodotti dai vaccini, ndr) che sfuggono alla pressione selettiva del vaccino si stanno probabilmente sviluppando nelle persone che sono state vaccinate, non nelle non vaccinate”. “Quindi questa è solo un’altra comoda bugia”, ha detto, aggiungendo che “il potenziamento anticorpo-dipendente può essere influenzato dagli ‘escape mutant’“. 

“Se i dati sono coerenti con [il potenziamento anticorpo-dipendente], dobbiamo interrompere la campagna di vaccini”, ha sottolineato Malone. “Dobbiamo fare perno per accelerare il più possibile i trattamenti farmacologici, che sono stati ampiamente bloccati e soppressi a livello di FDA, in particolare per i farmaci riproposti”. 

 

 

 

Facebook Comments