Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Sadler Ashley e pubblicato su Lifesitenews. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella traduzione da me curata. 

 

Foto: bimbo con bandiera LGBT (foto Shutterstock via LifeSiteNews)
Foto: bimbo con bandiera LGBT (foto Shutterstock via LifeSiteNews)

 

La Camera e il Senato dello Stato del Wyoming hanno approvato la scorsa settimana una legge che vieta i farmaci e gli interventi chirurgici transgender per i minori. Se il disegno di legge diventerà legge, il Wyoming sarà l’ultimo di quasi due dozzine di Stati Uniti a vietare gli interventi ai bambini.

Entrambe le camere della legislatura del Wyoming, controllata dai repubblicani, hanno approvato il disegno di legge, Senate File 99, il 7 marzo. Il disegno di legge diventerà automaticamente legge se non verrà firmato o posto il veto dal governatore repubblicano Mark Gordon entro 15 giorni lavorativi.

La SF 99, precedentemente denominata “Legge di Chloe” in onore dell’attivista trasformata in detrattrice Chloe Cole, vieterebbe l’esecuzione di interventi chirurgici transgender mutilanti e la prescrizione di bloccanti della pubertà o di ormoni per il cambio di sesso per bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni. I medici che violano la legge rischiano la sospensione o la revoca della licenza professionale.

I farmaci e gli interventi chirurgici transgender sono intrinsecamente distruttivi e comportano gravi rischi fisici ed emotivi per i giovani con confusione di genere. Gli interventi chirurgici e farmaceutici sono stati collegati a danni fisici e psicologici gravi e permanenti, tra cui malattie cardiovascolari, perdita di densità ossea, cancro, ictus e trombi, infertilità e tendenze suicide.

Ad oggi non è chiaro se il governatore Gordon firmerà la misura.

Il governatore ha permesso che diverse altre leggi che limitano l’ideologia di genere entrassero automaticamente in vigore senza il beneficio della sua firma, tra cui una misura del 2023 che vieta ai ragazzi e agli uomini con confusione di genere di competere contro le ragazze e le donne negli sport. Pur permettendone l’entrata in vigore, Gordon aveva criticato la legge come “draconiana”, suggerendo che tali decisioni dovrebbero essere prese a livello locale e individuale, non dalla legislatura statale.

Il senatore repubblicano del Wyoming Anthony Bouchard, che ha sponsorizzato la SF 99, ha dichiarato giovedì a LifeSiteNews via sms che resta da vedere se Gordon prenderà provvedimenti sulla legge che vieta le mutilazioni transgender ai bambini.

“Se il governatore ritiene che impedire ai maschi di competere negli sport femminili sia draconiano, cosa ne pensa di vietare i cambiamenti di sesso ai minori? Solo il tempo ce lo dirà”, ha detto.

Il senatore Bouchard, che l’anno scorso aveva presentato una versione precedente del disegno di legge, approvata dal Senato ma poi scartata dalla Camera, ha sottolineato nelle sue osservazioni di giovedì che la SF 99 è una difesa della vera libertà, non di una falsa libertà promossa dalla sinistra politica.

“La sinistra dice che la libertà è per i bambini di scegliere il proprio sesso. I media hanno sostenuto questa menzogna. I bambini sono un bersaglio, [e] c’è una guerra sulle loro menti che si svolge nel nostro sistema educativo istituzionale”, ha detto. “Il messaggio di vera libertà dice NO a ciò che sta accadendo ai bambini in America. Come conservatori, dobbiamo lottare per la libertà che amiamo”.

Sebbene sia ancora da vedere quale azione intraprenderà il governatore Gordon sulla SF 99, il governatore ha già permesso che una legge separata che protegge i bambini dall’ideologia LGBT entri in vigore questo mese.

Il 5 marzo, la legislatura del Wyoming ha dato il via libera al disegno di legge SF0009, che vieta alle scuole di indottrinare i bambini all’ideologia di genere o di mantenere segreti sulla confusione di genere degli studenti.

L’SF0009 impone ai distretti scolastici di “notificare al genitore o al tutore di uno studente, non appena possibile, eventuali cambiamenti nella salute o nel benessere educativo, fisico, mentale o emotivo dello studente” e di rispettare il “diritto fondamentale” dei genitori di “prendere decisioni in merito alla cura e al controllo dei propri figli”. I funzionari scolastici devono anche ricevere un “permesso scritto o elettronico” dai genitori o dai tutori prima di “qualsiasi formazione, corso o lezione che riguardi l’orientamento sessuale o l’identità di genere”.

La legge è entrata in vigore automaticamente senza la firma di Gordon.

Nel frattempo, la notizia che la legislatura del Wyoming ha inviato la SF 99 sulla scrivania del governatore Gordon arriva mentre quasi la metà degli Stati Uniti ha già implementato leggi per proteggere i bambini dai reali effetti fisici ed emotivi dell’ideologia di genere dilagante.

Sadler Ashley

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente quelle del responsabile di questo blog. I contributi pubblicati su questo blog, ritenuti degni di rilievo, hanno il solo ed unico scopo di far riflettere, di alimentare il dibattito e di approfondire la realtà. Qualora gli autori degli articoli che vengono qui rilanciati non avessero piacere della pubblicazione, non hanno che da segnalarmelo. Gli articoli verranno immediatamente cancellati.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments