Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Ronald Rono e pubblicato su kenyanews. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella traduzione curata da Annarosa Rossetto. 

 

Paul Kariuki Njiru, vescovo
Paul Kariuki Njiru, vescovo

 

Il vescovo Paul Kariuki Njiru della diocesi cattolica di Wote ha vietato ai sacerdoti della diocesi di benedire le coppie dello stesso sesso a dispetto della chiamata di Papa Francesco ai sacerdoti di benedire tali relazioni.

In una dichiarazione indirizzata mercoledì 27 dicembre a tutti i sacerdoti, religiosi e religiose nella giurisdizione di Wote, il vescovo Kariuki ha affermato che la decisione del Vaticano contraddice gravemente le Scritture e la tradizione cattolica sul matrimonio e sulla sessualità.

“La Dichiarazione del Dicastero per la Dottrina della Fede ‘FIDUCIA SUPPLICANS’ dovrebbe essere respinta nella sua totalità, e noi sosteniamo fedelmente gli insegnamenti del Vangelo e gli insegnamenti della tradizione cattolica sul matrimonio e sulla sessualità”, Rt. Il Rev. Kariuki ha detto nella lettera.

“Poiché questa dichiarazione contraddice totalmente ciò che lo stesso Papa Francesco ha approvato nel 2021 riguardo alle unioni omosessuali – che non possono in alcun modo essere benedette perché la Chiesa non può chiedere a Dio di benedire il peccato – proibisco a tutti i sacerdoti della diocesi cattolica di Wote di benedire le coppie in situazioni irregolari o coppie dello stesso sesso”, ha dichiarato mons. Kariuki.

Il presule ha affermato che la Dichiarazione del Dicastero per la Dottrina della Fede “FIDUCIA SUPPLICANS” sul significato pastorale delle benedizioni, pubblicata il 18 dicembre 2023, non fornisce linee guida chiare per la benedizione delle coppie in situazioni irregolari e delle coppie dello stesso sesso.

“In effetti, ciò che disturba in questa dichiarazione è che, da un lato, ordina ai sacerdoti di benedire queste coppie senza specificare esattamente cosa viene benedetto, mentre dall’altro vieta espressamente qualsiasi testo rituale che lo specifichi, ” ha aggiunto mons. Kariuki nella dichiarazione.

Secondo lui, la decisione del Santo Padre apre una nuova porta pericolosa e del tutto inaccettabile, perché dà la possibilità di approvare formule di benedizione quasi rituali che porteranno la Chiesa cattolica a benedire queste coppie in situazioni irregolari e le coppie dello stesso sesso in modo liturgico. impostazione in futuro.

Rtd. Il Rev. Kariuki ha osservato che la decisione sarebbe “ancora peggio, in questo 21° secolo, sosterrà solo la propagazione dell’ideologia di genere globalista ed empia”.

Il vescovo Kariuki ha affermato che il Vaticano avrebbe dovuto effettuare consultazioni più ampie prima di rilasciare dichiarazioni così controverse.

“Sono dell’opinione che il cardinale Victor Manuel Fernandez del Discaterio della Dottrina della Fede avrebbe dovuto effettuare un’ampia consultazione prima di rilasciare una dichiarazione così controversa. La sua idea e il suo pensiero secondo cui cardinali e vescovi non possono vietare ciò che Papa Francesco ha permesso con la Fiducia Supplicans è sbagliato”, ha aggiunto.

Ha poi affermato che la Chiesa cattolica insegna la famiglia come unione d’amore fedele, indissolubile e fruttuosa tra un uomo e una donna.

Citando gli insegnamenti della Bibbia, mons. Kariuki ha affermato che il clero dovrebbe evitare gesti, espressioni e concetti ambigui che potrebbero distorcere o travisare la parola di Dio e gli insegnamenti della Chiesa.

“Noi vescovi, come i santi Pietro e Giovanni, diremo: ‘Giudicate voi stessi se è giusto davanti a Dio che obbediamo a voi piuttosto che a Dio’ (cfr At 4,19-20)”, ha affermato.

“Per motivi pastorali, esorto quindi i miei sacerdoti a invitare queste coppie ad una vita di conversione attraverso le parole del Vangelo: “Convertitevi e credete al Vangelo” (Mc 1,14-15). Quando un peccatore si pente, cambia idea riguardo al peccato, al Salvatore e alla salvezza. Questo è esattamente ciò che queste coppie, come ogni altro cristiano, dovrebbero cercare nelle benedizioni. Solo un peccatore pentito che ha la ferma intenzione di non peccare più può ricevere benedizioni”, ha osservato.

Ronald Rono

fonte: 

Facebook Comments