Il primo ministro del Regno Unito Boris Johnson ha ammesso in video che i vaccini COVID-19 non impediscono agli individui di prendere o diffondere il coronavirus.

Di seguito un articolo di Andrew White, pubblicato sul National File, nella mia traduzione.

 

Boris Johnson, Primo Ministro britannico
Boris Johnson, Primo Ministro britannico

 

Il primo ministro del Regno Unito Boris Johnson ha appena ammesso che i vaccini COVID-19 disponibili nel paese non impediscono alle persone di diffondere o contrarre il coronavirus. Ciò avviene mentre il Regno Unito sta valutando un pass per il vaccino per entrare in vari luoghi pubblici, compresi i night club.

Prima dell’ammissione scioccante, il primo ministro britannico ha affermato che il vaccino fornisce “molta protezione contro malattie gravi e morte”. Tuttavia, alla fine ha ammesso che il vaccino “non ti protegge dal contrarre la malattia e non ti protegge dal trasmetterlo”. Johnson, che è diventato molto impopolare a causa della sua gestione del COVID-19, ha aggiunto “quindi ora è il momento di fare un richiamo”.

Molte persone credono erroneamente che il vaccino COVID-19 prevenga la trasmissione del coronavirus nonostante le prove indichino il contrario, anche confutando le frequenti dichiarazioni fatte dai funzionari sanitari che confermano lo stesso. Ciò avviene nel mentre le persone continuano a essere infettate dal COVID-19 nonostante siano state vaccinate.

Come riportato da National File, il direttore del CDC lo ha ammesso ad agosto: “Walensky ha affermato che i controversi vaccini stanno funzionando ‘eccezionalmente bene’ nell’impedire alle persone di sperimentare gravi malattie e morte dopo aver contratto il COVID-19, ma ammette, “quello che non possono far più è impedire la trasmissione”. Ha quindi esortato i vaccinati a tornare a indossare le mascherine.

Durante un CNN Town Hall con Anderson Cooper, Joe Biden ieri ha deriso gli americani che vogliono la libertà di non essere iniettati con un vaccino che non impedisce loro di contrarre o diffondere il coronavirus.

“Libertà!” ha detto Biden, prendendo in giro gli americani. “Ho la libertà di ucciderti con il mio COVID. No, voglio dire, dai! Libertà?”

La retorica di Biden sembra contraddire quella di Johnson, poiché il presidente sembra suggerire che le persone non vaccinate rappresentano un rischio per gli altri, nonostante la vaccinazione non riesca a prevenire la trasmissione di COVID-19.

Dato che il vaccino non impedisce la trasmissione di COVID-19, il CDC sta valutando di modificare le linee guida su cosa significa essere “completamente vaccinati” nel tentativo di spingere i vaccini di “richiamo”.

“In questo momento, non abbiamo l’idoneità al richiamo per tutte le persone, al momento, quindi lo faremo, non abbiamo ancora cambiato la definizione di completamente vaccinato. Continueremo a guardare a questo. Potrebbe essere necessario aggiornare la nostra definizione di completamente vaccinato in futuro. Ma in questo momento, quello che direi è che se sei idoneo per un richiamo, vai avanti e prendi il tuo richiamo. E continueremo a seguirlo”, ha affermato il direttore del CDC Rochelle Walensky.

Nonostante la diffusa vaccinazione e le affermazioni che essa impedirà alle persone di soffrire di gravi sintomi COVID-19, oltre il 40% delle persone che sono morte di recente a causa del virus nello stato del Maryland erano “completamente vaccinate” contro il virus, secondo l’ex direttore del CDC Robert Redfield.

“Molte volte le persone possono pensare che sia un evento raro che muoiano persone completamente vaccinate. Sono il consigliere anziano del governatore Hogan nello stato del Maryland. Nelle ultime 6-8 settimane, oltre il 40% delle persone morte nel Maryland era completamente vaccinato”, ha detto Redfield in risposta alla morte di Colin Powell.

 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email