Aveva fatto notizia nei giorni scorsi il “Treno del Pride”  con equipaggio formato esclusivamente da personale appartenente alla categoria “LGBT”. Non tutte le persone omosessuali hanno gradito l’iniziativa e, anzi, hanno criticato l’iniziativa sui social accusando la linea ferroviaria “Avanti West Coast” di “virtue segnalling” (espressione di difficile traduzione, noi abbiamo usato “esibizionismo delle virtù”) ovvero di voler usare la questione LGBT per farsi una facile pubblicità. Ce ne parla questo articolo pubblicato su MailOnline e tradotto da Annarosa Rossetto.

 

La Avanti West Coast ha lanciato ieri il primo treno della Gran Bretagna completamente decorato a tema Pride, che ha effettuato il suo primo viaggio da Londra Euston a Manchester Piccadilly

I gay hanno contestato il nuovo treno Pride lanciato dalla Avanti West Coast giudicandolo “mortificante” e  un modo per “attirare l’attenzione” dopo il suo primo viaggio ieri.

Centinaia di utenti di Twitter si sono lamentati del treno dai colori vivaci, che ha fatto il suo primo viaggio con un equipaggio esclusivamente LGBT, dicendo che in realtà era “regressivo”.

Il treno Pendolino a 11 carrozze, il primo treno della Gran Bretagna completamente decorato a tema Pride, ha compiuto ieri il suo primo viaggio da Londra Euston a Manchester Piccadilly.

John James McGivern ha attirato 7.000 Mi piace quando ha twittato: ‘Come uomo gay, non voglio un ‘treno Pride’, voglio solo salire su un treno che sia in orario come tutti gli altri. La maggior parte delle persone gay rabbrividisce davanti a queste sciocchezze … vi immaginate se fosse una squadra di soli bianchi? Per favore,  basta con le politica identitarie! #Trains #AllTrainsMatter.”

Michael Hester ha risposto: ‘Idem per me, è imbarazzante! Ci trattano come se fossimo dei fenomeni da baraccone a cui tutti devono lanciare arcobaleni e dire quanto siamo speciali solo per prendere un maledetto treno.

“Quando impareranno questi patetici esibizionisti delle virtù che siamo come tutti gli altri?”

Il treno è stato decorato completamente con la bandiera del Pride, compresi i nuovi colori nero, marrone, azzurro, rosa e bianco, con Avanti che mirava a  “portare alla ribalta le persone di colore, le persone transgender e coloro che convivono con l’HIV / AIDS o ne sono morti.”

Il progetto del treno lungo 265 m è stato ideato dopo che gli eventi del Pride sono stati annullati a causa della pandemia di coronavirus. E’ stato detto che era per sottolineare l’”impegno progressista per la diversità e l’inclusione” di Avanti, che ha iniziato a operare i servizi lo scorso dicembre.

questo utente suggerisce  in termini pittoreschi che piuttosto che sprecare energie per una simile inutile ruffianeria ci si occupi della persecuzione degli omosessuali in posti come Iran, Uganda, Palestina, Nord Corea ecc…

Questo utente dice che non hanno bisogno di un assurdo treno arcobaleno o di auto della polizia arocobaleno. Fa solo che sempre più volti le spalle all’idea stessa del Pride vedendo soldi buttati per questo esibizionismo di virtù. Diciamolo chiaramente, NOI non l’abbiamo chiesto, noi veniamo usati per farsi pubblicità

“tutto per l’inclusività ma non mi sembra proprio che includere qualcuno sia escludere gli altri, cosa che fa fallire l’obiettivo… Sono assolutamente a favore di un treno Pride ma  far sì che il personale sia al 100% LGBT è una vera e propria discriminazione, vero? Che dire dei poveri etero che avrebbero voluto lavorarci su?

“E’ ridicolo. I gay hanno combattuto per essere trattati allo stesso modo, non perché gli etero non possano lavorare su un cavolo di treno gay. Che cavolo, sto davvero scrivendo così? Sono in un universo parallelo?”

Ma un altro utente di Twitter ha aggiunto: “Sta creando divisione dove la divisione non esisteva. Non voglio essere ingozzata in continuo con discorsi su Pride o BLM, tratto le persone come persone.”

E un’altra persona ha detto: “Sono d’accordo. Non riesco a pensare a niente di più mortificante. Anni che lottano per essere uguali, per non essere visti come strani o diversi. Non è così che si fa inclusione. Questo è voglia di mettersi in mostra. Un fottuto spreco di denaro.”

Un altro commento diceva: “Questa è discriminazione basata sulla sessualità, se alle persone eterosessuali non è permesso lavorare su questo treno è discriminazione”. E un altro ha aggiunto: “Perché qualcuno dovrebbe rivelare il proprio orientamento sessuale? Lo rende un macchinista migliore?

Ma altri hanno detto che la critica non era necessaria: “Trovo così ridicolo che le persone abbiano un problema con un viaggio su un treno a tema Pride”. Fatevi una vita.”

Il progettista del treno Paul Austin ha affermato che il lavoro di verniciatura e la selezione del personale sono “un segno dei passi che stiamo compiendo verso una società più inclusiva, diversificata ed equa”.

All’interno, il treno sarà pieno di poster e materiale illustrativo per i passeggeri e presenterà informazioni e fatti relativi al Pride durante gli annunci a bordo.

La livrea diventerà  parte permanente dell’equipaggio di Avanti. Alla gente viene anche chiesto di suggerire un nome per il treno e quello prescelto sarà annunciato a ottobre..

La direttrice esecutiva di Avanti, Sarah Copley, ha affermato che è stato un “simbolo del nostro impegno per la diversità e l’inclusione che viaggia su e giù per la West Coast Main Line”.

Facebook Comments
image_pdfimage_print
1