Rilancio da Vatican News.

 

Papa San Giovanni Paolo II
Papa San Giovanni Paolo II

 

Dopo il Regina Caeli Francesco ha parlato del predecessore dicendosi “certo di interpretare i sentimenti dei fedeli di tutto il mondo” e rivolgendo “un pensiero grato” alla sua memoria

 

Dopo la recita del Regina Caeli, Papa Francesco ha difeso il predecessore san Giovanni Paolo II, la cui figura negli ultimi giorni è stata al centro di accuse infamanti legate al caso Orlandi, mosse sulla base di anonimi “si dice”, senza testimonianze o indizi. Accuse che il Pontefice ha definito “illazioni offensive e infondate”.

Ecco le parole di Francesco, che dopo aver salutato i gruppi della Divina Misericordia presenti in piazza San Pietro ha aggiunto: “Certo di interpretare i sentimenti dei fedeli di tutto il mondo, rivolgo un pensiero grato alla memoria di san Giovanni Paolo II, in questi giorni oggetto di illazioni offensive e infondate”.

 

La Cei: insieme con Francesco nella difesa di Giovanni Paolo II

In un comunciato, la presidenza della Conferenza episcopale italiana si unisce alle parole di Francesco al termine del Regina Caeli, condividendo il pensiero che i recenti attacchi contro Papa Wojtyla sono esattamente “illazioni offensive e infondate”. Nel testo, ricordando la Domenica della Divina Misericordia, istituita nel 2000 da san Giovanni Paolo II, si ricordano le sue parole: “Il messaggio della Divina Misericordia è così, implicitamente, anche un messaggio sul valore di ogni uomo. Ogni persona è preziosa agli occhi di Dio, per ciascuno Cristo ha dato la sua vita, a tutti il Padre fa dono del suo Spirito e offre l’accesso alla sua intimità” (Omelia, 30 aprile 2000).


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments